LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Reggio: l’incredibile storia della signora Badagliacca Girolama

Posted by Peppe Caridi su 5, luglio, 2011

Stupefacente quanto accaduto alla Sig.ra Badagliacca Girolama, che ha già affidato all’Avv. Francesco Comi mandato di tutelarlo in sede penale e civile imbattutasi in due vigilesse polizia municipale che ne hanno combinato di tutto e di più. Ecco quanto ci racconta: La famiglia del Sig.ra in data 22-6-2011 verso le ore 20:00 si recava presso l’aeroporto dello Stretto a bordo della propria autovettura ed in compagnia del figlio affetto da gravissimo stato di invalidità per accogliere l’arrivo del marito proveniente da Milano unitamente alla propria madre affetta anch’essa da seri problemi di salute. Senonchè nell’immediatezza dell’arrivo dell’aereo parcheggiavano l’autovettura lasciata momentaneamente aperta nello spazio riservato ai motorini, essendo occupati quelli riservati, con ben visibile l’autorizzazione del parcheggio invalidi. Al ritorno avevano la sorpresa di trovarsi contravvenzionati.  Alle legittime rimostranze, la Sig.ra, invitata a recarsi presso l’ufficio delle vigilesse, malgrado avessero constatato la presenza del bambino diversamente abile per redigere il verbale, non trovava ascolto alcuno. Le vigilesse infatti non volevano sentire alcuna ragione ne giustificazione con totale indisponenza. Ma quel che è ancor più grave e di inaudita gravità, contestualmente, unitamente al coniuge assisteva allibita a commenti di enorme volgarità nel mentre redigevano altro verbale nei confronti di persona contravvenzionata per altri motivi che venivano anch’essi contestati, respinta fuori dalla stanza, proferivano testualmente: l’una “a chistu ora ci minu” l’altra “ora ci facimu calari l’agghi”. L’Avv. Comi commenta: “Provvederò immediatamente a denunziare i gravissimi fatti a chi di competenza ed in primis al Sindaco di cui è notoria la sensibilità per conoscerne anche chi siano costoro, che si rifiutavano peraltro di fornire i loro dati identificativi, da dove provengano e quale concorso abbiano superato. Tralasciamo per non abusare della vostra cortese ospitalità su altri significativi episodi della stessa serata commessi dalle due vigilesse nei cui confronti seguiranno azioni giudiziarie anche in ordine a tali gravi fatti. Se questo è il modello Reggio cui comunque crediamo nei cittadini ne noi ci riconosciamo.

Cordialmente
Badagliacca Girolama
Avv. Francesco Comi

Annunci

3 Risposte to “Reggio: l’incredibile storia della signora Badagliacca Girolama”

  1. vincenzo said

    E’ stato segnalato più volte da questo osservatorio. comportamenti scorretti e lesivi nei confronti di cittadini che inducono a soprassedere per non essere vessati da Uffici che dovrebbero avere comportamenti di conforto verso gli utenti Reggio ha bisogno di una scuola manageriale. Io sono il capo!
    Io possiedo il potere, Torna la prossima volta ! Io ,recatomi all’Enel di Reggio proveniente da Roma ,non sono stato ricevuto dal responsabile dell’Ufficio , (dimostrabile biglietto aereo e segnalaziobne telefonica alla questura di Reggio Calabria
    Una pratica da 10 anni senza risposta. la signora trova il mio conforto anche verso tutti quei reggini che subiscono in silenzio , I professionisti partecipino per un miglioramento culturale -amministrativo . Farebbe piacere dire la mia città serve i suoi cittadini elevando la stessa, a una GRANDE REGGIO .osservatorio romano dbv

  2. cozzupoli tiziana said

    mancano dei dettagli a questa storia: le ingiurie e le offese rivolte alle due agenti dall’altra persona contravvenzionata in quanto la propria autovettura si trovava sulle strisce pedonali poste allo sbocco dello scivolo per disabili e il nome di questa persona: avv. Francesco Comi.

  3. cozzupoli tiziana said

    naturalmente in merito alla montagna di menzogne raccontate dall’avv. Comi e dalla sig. Badagliacca, se ne occuperanno gli organi competenti.
    grazie se vorrete pubblicare tutto questo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: