LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Antonio Ragusa, un altro promettente e giovane Messinese alla corte della Reggina

Posted by Peppe Caridi su 2, luglio, 2011

La Reggina Calcio è sempre più rappresentativa del territorio e anche il prossimo anno avrà in prima squadra tanti calciatori Calabresi e Siciliani. Il ritorno di Vincenzo Camilleri e Simone Missiroli, entrambi reggini purosangue, e l’arrivo di Antonio Ragusa, messinese, vanno a incrementare la parte della rosa, già significativa, composta da giovani rappresentativi del territorio.
Antonio Ragusa è un esterno offensivo di 21 anni (classe 1990) nativo proprio di Messina: insieme a Giuseppe Rizzo, centrocampista d’interdizione di 20 anni, anche lui adesso vestirà la maglia amaranto: è stato infatti acquistato dalla Salernitana dov’è stato lanciato da Roberto Breda, trainer amaranto. Ragusa lo scorso anno in Lega Pro è stato protagonista di una grande stagione con 32 presenze, 7 gol e tanti assist: “sono un attaccante esterno, la velocità è la mia principale qualità. Mi piace saltare l’uomo, fare l’ultimo passaggio e mettere i miei compagni in condizione di segnare; mi piace tentare il dribbling e magari provare a perdere qualche pallone in meno, perchè a volte ne provo troppi” ha detto in modo molto sincero, presentandosi. Su Reggio e sulla Reggina ha poi aggiunto: “so di esser arrivato in una grande piazza, Reggio è una bellissima sfida. So che vestirò una maglia pesante, conosco il calore, l’attenzione della gente nei confronti della squadra. Mister Breda, poi, mi ha parlato a lungo di questa realtà, non vedo l’ora di iniziare. Il fatto che ci sia Breda sulla panchina della Reggina è stato un fattore importante: quando ho saputo che la Reggina mi cercava non ho avuto il minimo dubbio, ho spinto perchè la trattativa si concludesse“. Durante la presentazione ha voluto raccontare un aneddoto: “il Presidente Foti mi ha visto per la prima volta anni fa, quando ero ancora un ragazzino. Giocai al Sant’Agata con la Primavera del Treviso, ricordo lui a bordo campo. Seguì l’intera partita, la cosa mi colpì molto“.

In Ragusa crede molto Simone Giacchetta, d.s. amaranto: “è un giovane molto interessante, lo seguivamo da tempo. E’ un ragazzo del sud, conosce bene le dinamiche e la passione del meridione, potrà fare bene. Anche mister Breda ce ne ha parlato in termini ampiamente positivi. Di Ragusa non apprezziamo solo le doti da calciatore, si tratta infatti di un ragazzo con qualità umane importanti, anche questo ha influito nella nostra scelta. Pensiamo di aver acquistato un giocatore dal futuro roseo. E’ ambizioso e determinato, un giocatore di carattere e spessore: sono certo che farà bene anche al suo esordio nel campionato di serie B. Con lui si apre la campagna acquisti relativa alla prossima stagione, adesso sotto con altri innesti“.

Intanto, e per i tifosi potrebbe essere la notizia più importante, il capitano Bonazzoli dovrebbe rimanere: continua quotidianamente a rilasciare dichiarazioni d’amore nei confronti di Reggio e della Reggina, rifiutando le offerte di altre squadre, anche di serie A: “Ci sono altre società interessate a me? Bene, ringrazio e rinuncio. Ho un contratto con la Reggina e sono felicissimo di poterlo rispettare, ho già rifiutato la Sampdoria. L’interesse del Padova? Sento questa notizia per la prima volta. Non sono stato informato dal mio procuratore o dalla Reggina. Qui a Formentera arriva tutto ovattato. Anzi, è arrivata la notizia dell’interesse dimostrato da una squadra di C1, particolarmente ambiziosa. I dirigenti vorrebbero che li aiutassi a conquistare la serie B. La risposta è sempre la stessa… Se la richiesta del Padova venisse ufficializzata? Dirò ancora grazie e confermerò le mie posizioni. Ho già detto no alla Sampdoria, perchè dovrei dire si al Padova? Se la richiesta venisse dalla serie A? Senza infingimenti e non per piaggeria, direi ancora Reggina. Realisticamente e di fronte ad un’ipotesi ambiziosa ci sarebbe un’attenta valutazione con il mio procuratore e, soprattutto, con il presidente Foti e il dg Giacchetta“.

Insomma, Bonazzoli potrebbe andar via solo nel caso fosse richiesto da un grande club, cosa comunque poco probabile. “A Reggio Calabria sto benissimo, Poi, di questa squadra sono il capitano ed è giusto che dia l’esempio ai miei compagni più giovani. Adesso, aspetto la convocazione della Reggina. Il 13 Luglio ci rivedremo al Sant’Agata. Breda ha lavorato molto per aiutare la Reggina a salvarsi, due stagioni or sono. Bisogna riconoscere la bontà del suo lavoro. Anche a Salerno ha ottenuto un risultato interessante. Gli è mancata la ciliegina sulla torta così come è capitato anche a noi. Due stagioni di buon livello per migliorare la sua esperienza. Da noi ritroverà il clima ideale che conosce benissimo. Insieme andremo molto avanti“.

Si ripartirà, insomma, da un’ossatura consolidata. Anche se con un diverso sponsor tecnico: la Givova sostituirà la Onze. Proprio ieri è stata ufficializzata la collaborazione con il nuovo Sponsor Tecnico e Fornitore Ufficiale, appunto, Givova. L’azienda è da sempre riconosciuta per la sua professionalità, serietà, cura dei particolari e customer satisfaction. E’ questo, dunque, il mix vincente di Givova, società che produce e distribuisce abbigliamento sportivo, con sede a Scafati (Sa). La collaborazione tra il club dello Stretto e l’azienda campana sarà per le prossime quattro stagioni, dunque fino alla stagione 2014-2015

Intanto è stato un vero successo, nella gelateria “Sottozero”, il nuovo gusto gelato ideato dal Club amaranto “Reggina Ciok”. Boom di presenze per il primo appuntamento di una lunga serie di eventi organizzati dalla Reggina in occasione della campagna abbonamenti  “Ti amo” che caratterizzeranno l’estete amaranto.
Cioccolato bianco, succo di more, lamponi e mirtilli, gocce di cioccolato fondente: un sapore nuovo, fresco e gustoso, studiato per esaltare i palati e “accendere” l’entusiasmo dei reggini per la squadra della propria città riprendendo i colori storici del club. L’amaranto, il bianco ed il nero.
Per il “primo assaggio” del gustoso “Reggina Ciok”, presenti accanto allo storico bancone della gelateria “Sottozero” il nuovo acquisto Antonio Ragusa insieme al compagno di squadra Vincenzo Camilleri.
Buonissimo! – giura Ragusaè un sapore particolarissimo, da provare. Dopo la presentazione, non potevo trovare un’accoglienza più originale“.
Gli fa eco Vincenzo Camilleri: “Un gusto davvero squisito. Ho già chiamato i miei amici per assaporare il nuovo Reggina Ciok“.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: