LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Meno soldi e privilegi ai politici: ecco la proposta di Tremonti per rilanciare l’Italia

Posted by Peppe Caridi su 25, giugno, 2011

Politici in auto di piccola cilindrata, «aereo blu» solo per i quattro vertici dello Stato, abolizione dei vitalizi e di tutti i benefit e della pensione per ex ministri e parlamentari a riposo. Poi una sforbiciata ai finanziamenti dei partiti e alle spese di Camera e Senato. Il segnale che il ministro dell’Economia Giulio Tremonti voleva mandare agli italiani in contemporanea con la manovra è racchiuso in un provvedimento di sette articoli.
Si inizia dai compensi pubblici che – se la bozza arriverà integra al Consiglio dei ministri di giovedì che discuterà la manovra e la delega sul fisco – «non potranno superare quelli erogati per i corrispondenti titoli europei». A fare la media sarà una «alta commissione» presieduta dal presidente dell’Istat e da esperti.

Fatta eccezione per quella del presidente della Repubblica, dei presidenti di Camera e Senato e chiaramente quelle blindate, le auto di servizio dovranno avere una cilindrata inferiore ai 1.600 cc. Per fare un esempio limitato alle auto italiane (che sono mediamente meno potenti rispetto a quelle estere), i politici potranno avere l’Alfa Romeo 147, ma non la 159. Quelle ancora in uso, potranno essere usate fino alla rottamazione, poi i politici nazionali e locali (che rappresentano la gran parte dei fruitori delle auto pagate dai contribuenti) dovranno accontentarsi di un’utilitaria o poco più. Quelle in uso alla maggioranza degli italiani. Nella bozza non si parla delle auto noleggiate dalle istituzioni.

Voli di Stato quasi sempre a terra, se è vero che potranno utilizzarli i presidenti della Repubblica, di Camera e Senato e il premier. Le eccezioni dovranno essere motivate «soprattutto con riferimento agli impegni internazionali» e «rese pubbliche».

Pesante il capitolo dei vitalizi. Sempre escludendo il Quirinale, «dopo la scadenza dell’incarico nessun titolare di incarichi pubblici, anche elettivi, può continuare a fruire di benefici come pensioni, vitalizi, auto di servizio, locali per ufficio, telefoni». Se fosse applicato integralmente, scomparirebbero, gradualmente anche le pensioni degli ex parlamentari che costano circa 200 milioni all’anno.

La bozza ha poi due articoli che non indicano il taglio, ma individuano il bersaglio: le dotazioni finanziarie per gli organi costituzionali, escluso il Quirinale e i rimborsi ai partiti, che saranno ridotti di una percentuale da definire. Nel caso dei finanziamenti ai partiti, la spesa totale è di circa 290 milioni di euro. Se il taglio fosse di 10 punti, il risparmio sarebbe di 29 milioni all’anno.

Infine i risparmi da voto. Tremonti vuole istituire per legge l’election day: se sono in programma, in tempi ravvicinati, elezioni e referendum, le due votazioni si devono tenere nello stesso giorno. Il risparmio, per ogni tornata elettorale, dovrebbe essere, di circa 300 milioni di euro. Una misura che piacerà anche ai promotori dei referendum che avrebbero così più possibilità di fare passare il quorum. A questi tagli si aggiungeranno quelli, più pesanti, ai ministeri e agli enti locali. Tra le ipotesi circolate nelle ultime ore anche una stretta sulla giustizia e sulle prefetture.

Advertisements

Una Risposta to “Meno soldi e privilegi ai politici: ecco la proposta di Tremonti per rilanciare l’Italia”

  1. mimmasuraci said

    era ora, finalmente! spero soltano che queste misure vengano attuate, e al più presto e
    che siano solo l’inizio di riforme più forti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: