LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Da Modena a Pantelleria: oggi grandissime scoperte archeologiche in Italia

Posted by Peppe Caridi su 23, giugno, 2011

Che giornata per gli archeologi Italiani! Stamattina, nel modenese, è stata ritrovata una fossa comune con quasi 300 cadaveri di adulti e bambini, in parte scheletrizzati e in parte mummificati. Protagonisti del ritrovamento dagli archeologi che collaborano ai lavori di restauro della cinquecentesca Chiesa della Conversione di San Paolo Apostolo a Roccapelago, nell’Alto Frignano modenese. Come hanno spiegato gli esperti, il ritrovamento delle mummie è stato possibile grazie a un fortunato mix di ventilazione e clima asciutto che ha essiccato i cadaveri di un’intera comunità per due secoli e mezzo, dalla metà del Cinquecento alla fine del Settecento. L’obiettivo di Soprintendenza per i Beni archeologici dell’Emilia-Romagna, Università di Bologna, Università di Modena, Fondazione Cassa di risparmio di Modena, Ufficio diocesano arte sacra di Modena e delle istituzioni locali è di interpretare quanto è emerso dagli scavi e offrirlo al pubblico sotto forma di “narrazione storica”. Per fare ciò si è messo a punto un approccio pluridisciplinare che incrocerà gli aspetti archeologici, antropologici e storici con un’attenta valutazione delle esigenze di esposizione e conservazione di reperti altamente deperibili quali i resti umani e i corredi tessili. La valorizzazione di questo straordinario rinvenimento si avvarrà anche delle più moderne tecnologie digitali a cominciare dalla ricostruzione 3D delle sepolture più significative e dalla creazione virtuale di interventi di restauro e modelli di mummie.

Poco dopo nelle acque di PAntelleria è stato scoperto un ”tesoretto” di circa 600 monete bronzee del terzo secolo avanti Cristo. Il ritrovamento e’ il primo risultato delle indagini archeologiche subacquee per la valorizzazione di siti sommersi nelle acque di Cala Tramontana a Pantelleria iniziate alcuni giorni fa. Il progetto e’ stato finanziato da Arcus Spa, la societa’ del Ministero dei Beni culturali per lo sviluppo dell’arte, e sara’ realizzato da Pantelleria Ricerche soc.cons.arl, dalla Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana, dalla Soprintendenza dei Beni culturali di Trapani e dal Dipartimento di Storia dell’Universita’ di Sassari con il coordinamento scientifico di Sebastiano Tusa. Nella stessa zona la Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana aveva gia’ evidenziato le tracce del relitto lasciandone i reperti nel sito e realizzando un itinerario archeologico subacqueo gia’ visitabile da anni. L’assessore ai Beni Culturali e dell’Identita’ siciliana, Sebastiano Missineo, congratulandosi per il ritrovamento, ha confermato ”l’impegno per rafforzare la gia’ forte immagine di Pantelleria come meta primaria del turismo culturale archeologico mediterraneo”. Le monete recano una testa di donna con lo sguardo rivolto verso sinistra, l’acconciatura, che mostra alcune varianti, e’ sostenuta da una corona di grano. La figura e’ identificabile con la dea Tanit. Nel rovescio c’e’ invece una testa di cavallo che guarda a destra, elemento che potrebbe essere determinante per l’attribuzione della zecca. ”Ad una prima analisi – dice Pier Giorgio Spanu, docente dell’Universita’ di Sassari – le monete sembrano infatti di epoca sardo-punica e siculo-punica. Si tratta di conii compresi entro un ambito cronologico tra il 300 e il 264 a.C., anche se la circolazione di tali monete e’ proseguita fino alla fine del terzo secolo a.C.”.

Annunci

Una Risposta to “Da Modena a Pantelleria: oggi grandissime scoperte archeologiche in Italia”

  1. madpack said

    Ogni ritrovamento aumenta il patrimonio culturale dell’umanità. Buone nuove dunque!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: