LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Lo Giudice racconta le sue verità su fb nella bacheca di Piero Grasso. Oltre la Repubblica delle banane…

Posted by Peppe Caridi su 18, giugno, 2011

primo_piano_grasso-logiudicedi Giusva Branca – http://www.strill.it/– Che, prima o poi, una risata ci seppellirà è cosa nota, al pari di un evidente e costante sprezzo del ridicolo di uomini, cose e situazioni di questa sgangheratissima Repubblica. La vicenda è evidentemente delicatissima ed è quella che ha portato da un lato la Procura DDA di Reggio Calabria a indagare sul numero due della Direzione Nazionale Antimafia, Alberto Cisterna, e dall’altro questi a reagire in maniera durissima.
Ovviamente nel merito della questione non è consentito da etica e rispetto dei ruoli entrare. Il buon senso indica di rimettersi in maniera totale al corso della giustizia ed alle sue risultanze.

Ma c’è, amaramente, molto di più in questa Repubblica delle banane: fino a ieri pareva molto grave che il Corriere della Sera avesse pubblicato la notizia dell’iscrizione di Cisterna nel registro degli indagati della Procura di Reggio Calabria nel giorno dell’interrogatorio – organizzato tra mille, opportune, cautele – di Cisterna stesso, ma oggi gli eventi travolgono tutto e tutti e abbracciano la sfera del surreale: sulla bacheca di Facebook del Procuratore Nazionale Antimafia, Piero Grasso, sono apparse, nel giro di un’ora, una serie di argomentazioni, con una dovizia di particolari imbarazzante, da parte di Maurizio Lo Giudice, parte in causa nella vicenda. Lui racconta la sua verità e – a garanzia dell’autenticità di sè stesso – pubblica anche una serie di documenti processuali che lo riguardano personalmente.
Insomma, ciò che una volta, prima delle banane, sarebbe stato oggetto solo ed esclusivamente di riservatissimi interrogatori ora finisce in rete e di dominio universale. Nel merito delle dichiarazioni di Lo Giudice, ancora una volta, non entriamo, ma la valutazione del contesto generale dell’intera vicenda c i compete, eccome!
Il Paese, su più fronti, vive certamente il punto più basso della credibilità relativa alle Istituzioni, ma il fondo del barile viene raschiato ogni giorno e, alla luce di mille situazioni che investono la credibilità dei magistrati dall’interno, viene quasi da sorridere pensando alle accuse di delegittimazione dell’ordine giudiziario rivolte a Berlusconi.
Se la magistratura pensasse, con comportamenti integerrimi da un lato e sobri dall’altro, un pò di più ad autotutelare l’altissima funzione di sè stessa, se si ricordasse della funzione sacrale che svolge, se pensasse a quanto scempio ha fatto della sua immagine agli occhi di un Paese che non è più disponibile a scommettere a occhi chiusi su “un Giudice” ed ora pensa che i magistrati siano solo uomini come gli altri, esattamente corruttibili e vittime delle debolezze umane, se, in definitiva, i magistrati si volessero un pò più bene sarebbe meglio per tutto il Paese.
Perché, ad esempio, chiedere in maniera sottile ad una opinione pubblica vessata dalla ‘ndrangheta come quella calabrese di non restare smarrita e sfiduciata in occasioni come questa è già una clamorosa sconfitta.
Intanto Maurizio Lo Giudice fa il protagonista sulla bacheca di Piero Grasso, dispensando le sue “assoluzioni” e “condanne” su facebook nella nostra, meravigliosa, Repubblica delle banane.
Banane che, a loro volta, stanno per finire.
La scena successiva prevede i matti con gli scolapasta in testa…
primo_piano_grasso-logiudice
documenti_m_logiudice

documenti_m_logiudice_2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: