LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Calcio, Serie B: il Novara vince i play-off e torna in serie A dopo 55 anni

Posted by Peppe Caridi su 12, giugno, 2011

Con l’ombra dello scandalo del calcio-scommesse, i play-off di serie B si sono comunque disputati e si sono conclusi stasera con la vittoria del Novara sul Padova nella finalissima: 2-0 in piemonte dopo lo 0-0 dell’Euganeo nell’andata di giovedì, e gli azzurri sono in serie A dopo 55 anni. Il Novara realizza un sogno: torna nell’Olimpo del calcio italiano dopo solo un anno di serie B. Infatti lo scorso anno la squadra di Tesser militava in Lega Pro, e questo è il 2° campionato consecutivo che riesce a concludere con una promozione.

Lo stadio Piola è impazzito, dipinto d’azzurro, al termine di una partita combattuta ed emozionante nella quale, cinica e tecnicamente impeccabile, la squadra di Tesser trafigge per due volte un Padova generoso e mai rinunciatario. L’episodio che ha spalancato le porte della serie A alla squadra piemontese e’ avvenuto al 14′ del primo tempo: uno scambio Bertani-Gonzalez e’ fermato da Cesar al limite dell’area, ma il difensore del Padova perde il rimpallo, Gonzalez si invola verso Cano e Cesar non puo’ che abbatterlo: punizione dal limite ed espulsione per il padovano. Un attimo dopo, Gonzalez fa partire un siluro che si insacca alla destra del portiere ospite. E’ l’1-0 che segna la strada in salita per i veneti che, dopo aver pareggiato in casa la partita d’andata, dovevano vincere a Novara per approdare in serie A: dopo un quarto d’ora, sotto di un gol e con un uomo in meno. E l’allenatore ospite Dal Canto ha tolto subito dal campo El Shaarawi, il grande atteso, per mettere un altro difensore. Per il Novara, al contrario, la partita e’ stata tutta in discesa: attento controllo della gara e ripartenze veloci che hanno messo in difficolta’ il Padova. Piu’ volte Bertani, Gonzalez e Rigoni hanno sfiorato il secondo gol, mentre il Padova solo nel finire del primo tempo si e’ affacciata nell’area azzurra. Nella ripresa i veneti hanno provato il tutto per tutto, pur con un uomo in meno e rischiando il tracollo di fronte ai contropiedi azzurri: De Paula prima ha impegnato Ujkani in una difficile parata a terra; poi Cuffa, liberato davanti al portiere novarese, non e’ riuscito a concludere a rete. Proprio quando il Padova cominciava a crederci, e’ arrivata la doccia fredda del gol di Rigoni che, in azione solitaria, appena dentro l’area ha fatto partire un destro rasoterra che non ha dato scampo a Cano.
A quel punto non c’e’ piu’ stata partita, anzi il Novara ha sfiorato il terzo gol ancora con Rigoni. Lo stadio, stracolmo, e’ esploso per una festa sognata da 55 anni. E anche la curva del Padova ha applaudito sportivamente gli azzurri durante il loro giro di campo.

La festa cominciata in campo e’ poi continuata in citta’, con caroselli e tuffi nella fontana e un grande striscione fatto scendere dalla sede della Banca popolare di Novara, principale sponsor degli azzurri.

Adesso Padova, Reggina e Varese restano alla finestra rispetto agli sviluppi dello scandalo del calcio-scommesse che potrebbe negare la promozione ad Atalanta e Siena e compromettere anche quella, eventuale, del Padova (perdente della finale play-off) in caso di retrocessione di una delle prime due.
Sarà una lunga estate. Anche per il Novara, perchè bisognerà capire se e come la serie A accetterà uno stadio di 10.000 spettatori con un manto d’erba sintetica. Nella massima categoria non ce ne sono mai stati.
Ma prima di quest’anno, non ce n’erano mai stati neanche in B.

Intanto i play-off di andata della Lega Pro hanno visto l’Hellas Verona battere nettamente, con il risultato di 2-0, la Salernitana. I veneti adesso sono nettamente avvantaggiati in vista del ritorno in Campania. Juve Stabia-Atletico Roma, invece, è finita 0-0 e la terza squadra Capitolina è quindi a un passo dalla prima storica promozione in B.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: