LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Scopelliti: “Spot bronzi attira attenzione ed è frutto del lavoro giovani calabresi al costo di 50.000 euro”

Posted by Peppe Caridi su 8, giugno, 2011

Il  Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti, in relazione al dibattito apertosi relativo allo spot sui bronzi ha rilasciato- informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – la seguente dichiarazione: “Sono francamente divertito da queste polemiche. I blog sono in queste ore intasati di commenti e, guarda caso, la stragrande maggioranza condivide l’originalità del progetto e l’idea innovativa, la concezione di trasmettere un messaggio che riesce ad attrarre l’attenzione. La creazione dello spot – dice Scopellitiè frutto del lavoro di giovani calabresi e vorrei sottolineare che il costo dello stesso spot è di appena cinquantamila euro, un’autentica inezia rispetto ai costi esorbitanti del passato, con nessuna commissione pagata ad agenzie intermediarie. Oggi lo spot ha creato un dibattito e sicuramente tutto questo fa bene alla Calabria e questo stesso dibattito dà anche più forza alla nostra idea di lavorare per una Calabria positiva e nuova. Non voglio sfuggire all’oggetto della polemica, cioè l’utilizzo dei Bronzi: tutti hanno sempre parlato della bellezza e dell’unicità delle due statue. Oggi vogliamo far parlare della loro unicità e anche della loro vitalità, che ha acceso un dibattito, torno a ripetere, positivo per la nostra regione. Ma da qui a dire che i due Bronzi sono ‘tamarri’ o che li abbiamo offesi o dissacrati credo ce ne corra. Anzi: mi viene proprio da ridere. E mi domando: della Gioconda liscia, gassata o Ferrarelle chissà questi critici cosa hanno pensato? Oppure sui bagni d’autore a Milano, o meglio i bagni chimici creati da Oliviero Toscani sempre con la stessa Gioconda di Leonardo? O la Statua della Libertà con i jeans della Levis? O ancora del David di Michelangelo ciccione diffuso via web dalla Federazione dei Giochi olimpici della Germania? O il David della Mc Donald’s? E potrei continuare a lungo. Come mai su questo non si è mai creato scandalo? Al Museo Planning Exhibition Hall di Pechino sarà possibile ammirare dei capolavori artistici, quadri e sculture che hanno fatto la storia dell’arte mondiale, animati con la tecnologia 3D, che si muovono e parlano come persone in carne ed ossa. Consiglierei a Settis, sovrintendenti, studiosi, archeologi e critici di non andare a quella mostra in Cina, magari potrebbero essere colti da malori. Insomma, non abbiamo dissacrato o offeso alcuno. La stagione della nuova Calabria passa anche attraverso questi messaggi di originalità, discontinuità e di azioni innovative e vincenti”.

Annunci

2 Risposte to “Scopelliti: “Spot bronzi attira attenzione ed è frutto del lavoro giovani calabresi al costo di 50.000 euro””

  1. Questo si chiama “arrampicarsi sugli specchi”.

    La verità è che non sapremo mai quanti soldi sono stati buttati per realizzare questa schifezza.

    “Lo spot è frutto del lavoro di giovani calabresi”?
    MALE! Ancora una volta, anziché affidarsi a chi fa il mestiere del pubblicitario, ci si affida ai ggggiòvani che, per quanto volenterosi, non possono avere l’esperienza utile a realizzare un lavoro del genere, e non lo dico per filosofia, visto che il risultato lo dimostra appieno.

    Mi chiedo dove sia un piano di promozione turistica a lungo termine, dov’è un piano marketing in tutto questo? E quindi dov’è la professionalità?
    Se questo “spot” fa parte di un progetto di promozione non mi dite che è collegato a quegli orribili bronzi parlanti che c’erano in fiera perché così tocchiamo il fondo.

    Il punto non è dissacrare i bronzi o meno, così è facile fare retorica e demagogia, il vero problema è che si tratta di un lavoro mediocre, fatto senza criterio e con estrema obsolescenza, è già vecchio e inefficace prima ancora di andare in onda perché appare per quello che è: “fammi fare uno spot sul turismo da tuo compare” anziché “ingaggiamo dei professionisti del marketing e della comunicazione per promuovere e incrementare le presenze” o ancora meglio “facciamo un bando per assegnare i servizi di comunicazione”.

    Come sempre, il calabrese, ignorante, dozzinale e approssimativo, fa le cose “a ‘rrunzàri” e mai pensando al futuro, ma solo alla soddisfazione della giornata.

    Poveri noi.

  2. vincenzo said

    siamo sulla stessa onda e frequenza ,qualcuno incomincia a capiere, ma pochi confortano quanto da anni riferisco

    una scuola politica manageriale asettica lontano dalle università locali, rispettabilissime il cui compito è di dare cultura PER UNA GRANDE REGGIO osservatorio romano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: