LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Reggio: ecco il nuovo consiglio comunale: è giovanissimo e con tanti volti nuovi. Dettagli e curiosità sul voto

Posted by Peppe Caridi su 18, maggio, 2011

L’età media è scesa ad appena 41 anni, i giovanissimi sono tanti. Ben 14 eletti su 32 non avevano mai fatto i consiglieri comunali. E c’è anche Giuseppe Falcomatà, figlio di Italo, che è stato il più votato … – I dati non sono ancora ufficiali e definitivi, e soprattutto non c’è la Giunta quindi con la nomina degli Assessori cambierà molto, almeno tra le fila del centro/destra. Ma molti aspetti del nuovo consiglio comunale sono già chiari. E sono elementi nuovi, rivoluzionari, all’insegna del rinnovamento sia generazionale che personale. Tanti giovani e tanti volti nuovi.
L’età media del nuovo consiglio comunale di Reggio Calabria, infatti, è di appena 41 anni, con 5 giovanissimi “under 30” e solo 2 “over 60”. La Città ha votato ragazzi giovani, sia a destra che a sinistra, e ha scelto volti nuovi, tanto che 14 su 32 eletti non erano mai stati consiglieri comunali.
Rispetto al precedente consiglio comunale e alla precedente Giunta, figlia della stagione di governo di Scopelliti, in tanti si erano messi da parte già prima delle elezioni, non candidandosi affatto come gli Assessori uscenti Francesco Sarica, Amedeo Canale e Giovanna Cusumano. Altri consiglieri e assessori uscenti (Rappoccio, Vilasi, Caridi, Imbalzano, Bilardi) hanno scelto di non ricandidarsi dopo che un anno fa sono stati eletti al Consiglio Regionale. Michele Marcianò, invece, s’è candidato alla Provincia.
Anche nell’opposizione, Nuccio Barillà e Frank Benedetto avevano deciso di non candidarsi.

In tanti, però, si sono candidati ma non ce l’hanno fatta. Non sono stati rieletti, sia nella maggioranza che nell’opposizione. Si tratta di Rocco Lascala, Enzo Sidari, Giuseppe Agliano, Giuseppe D’Ascoli, Pasquale Zito, Bruno Ferraro, Manlio Flesca, Antonio Nicolò, Nicola Pangallo, Vincenzo Polimeni, Cristoforo Putortì, Alfredo Roscitano, Leandro Savio, Beniamino Scarfone, Giuseppe Sergi, Demetrio Strati, Gaetano Tomasello, Paolo Ferrara, Aurelio Chizzoniti, Antonino Serranò, Nuccio Azzarà, Demetrio Martino, Giovanni Minniti, Rocco Albanese, Seby Romeo, Antonino Zimbalatti, Domenico Meduri.

Alcuni, tra questi, attendono con trepidazione la nomina degli assessori per poter essere “ripescati”, primi su tutti Beniamino Scarfone e Rocco Lascala.

Rivoluzione totale, invece, in casa Pd: non c’è più neanche uno dei 6 consiglieri comunali uscenti (Frank Benedetto, Demetrio Martino, Giovanni Minniti, Rocco Albanese, Seby Romeo, Antonino Zimbalatti) e adesso i consiglieri comunali del Pd sono tre e sono tutti giovanissimi: Giuseppe Falcomatà di 27 anni, figlio di Italo, Giuseppe Marino di 32 e Nicola Irto di 28.
Non è stato eletto neanche Omar Minniti di Rifondazione Comunista, che è uscente Consigliere Provinciale di maggioranza, battuto da Demetrio Delfino.

Tornano in consiglio comunale dopo un bel pò di tempo Giuseppe Bova (67 anni) ed Enzo Nociti (Udc, 52 anni).

Sono 14, invece, i “volti nuovi”. Si tratta dei 3 ragazzi del Pd che abbiamo già nominato, Pasquale Imbalzano anch’esso “figlio d’arte” del consigliere regionale Candeloro, 29 anni eletto con “Scopelliti Presidente”, Demetrio Marino, 38enne del Pdl, Nicola Paris, 30enne, primo eletto di Reggio Futura, Domenico Marra, 31enne di Reggio Futura, Bruno Bagnato, 35 anni dell’Udc, Francesco Plateroti, 52 anni di “Sud”, Emiliano Imbalzano, 37 anni dei “Popolari e Liberali”, Nino Liotta di “Energia Pulita”, 41enne, Giuseppe Nocera, 47enne del Polo di Centro, Paolo Brunetti, 34 anni, eletto con Giuseppe Bova nella lista “A testa alta”, già Presidente della IV circoscrizione e infine Aldo De Caridi, 55enne candidato a Sindaco con la coalizione di Sel, Idv e PdCI, che non hanno raggiunto la soglia di sbarramento che consente alle liste di eleggere altri candidati.
Anche il nuovo Sindaco, Demi Arena, sarà un “volto nuovo” in quanto alla sua prima esperienza politica.

Confermati, invece, Seby Vecchio, Daniele Romeo, Tilde Minasi, Demetrio Berna, Giuseppe Plutino, Antonio Pizzimenti e Monica Falcomatà del Pdl, Pasquale Morisani, Paolo Anghelone e Michele Raso di “Scopelliti Presidente”, Walter Curatola di “Reggio Futura”, Demetrio Porcino dell’Udc, Giuseppe Martorano del PRI, Massimo Ripepi di PACE, Demetrio Delfino di Rifondazione Comunista e Massimo Canale che sarà leader dell’opposizione.

Il rinnovamento, quindi, è esattamente al 50%.

Analizzando il numero dei voti, Giuseppe Falcomatà del Pd risulta il più votato con quasi 2.200 preferenze, seguito da Seby Vecchio del Pdl che s’è fermato a 1.900.
L’eletto con il più basso numero di voti è stato Nino Liotta di “Energia Pulita” a cui sono bastati 544 voti per diventare consigliere, mentre in altre liste (Pd in primis) non ne sarebbero bastati 1.200!
In tanti non sono stati eletti pur avendo ottenuto 600, 700 o anche 800 preferenze, perchè candidati in liste che hanno ottenuto pochi seggi o che hanno avuto molti candidati con tantissimi voti. “Energia Pulita” invece ha avuto un andamento molto compatto, tutti i candidati hanno contribuito alla causa senza però grandi “big” con moltissimi voti. Nino Liotta è stato l’unico a superare i 500, Maria Cristina Mascianà è arrivata seconda ed è quindi la prima dei non eletti con 423 preferenze, ma altri 10 candidati hanno superato il muro dei 100 voti e quasi tutti sono andati oltre i 50.

Flop davvero clamoroso, invece, per la lista “Reggio Città Metropolitana” a sostegno di Bova: dai dati diffusi dalla Recasi dovrebbe aver ricevuto appena 16 voti, praticamente la metà rispetto ai candidati. Non si sono votati neppure loro.

Annunci

Una Risposta to “Reggio: ecco il nuovo consiglio comunale: è giovanissimo e con tanti volti nuovi. Dettagli e curiosità sul voto”

  1. .vincenzo said

    Che sia giovane ha poca importanza!

    Ma che sia propositivo, aperto alla ricerca di nuove attività per un serio sviluppo e posti di lavoro.
    AUSPICASIall’intero Consiglio Comunale di maggioranza e di opposizione di tutto cuore, che la città esca da quel grigiore che l’ha caratterizzata fin’oggi. Non fate la politica dei predecessori operate con onestà intellettuale riconoscendo le proprie peculiarità culturali e professionale
    osservatorio romano dbv

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: