LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Serie B: Atzori parla di Grosseto-Reggina come «gara decisiva». Respinto, intanto, il ricorso per Adejo, accolto invece quello del Grosseto per Sforzini che giocherà

Posted by Peppe Caridi su 13, maggio, 2011

atzori4di Peppe Caridi – S’è svolta nel pomeriggio odierno la consueta conferenza stampa pre-partita dell’allenatore della Reggina, Atzori, che ha incontrato i giornalisti in vista del match di domenica quando, alle ore 15:00, la Reggina giocherà sull’ostico campo del Grosseto. La gara si giocherà in contemporanea alle partite di serie A, quella categoria che gli amaranto sognano di riacciuffare con i play-off che ormai sono a un passo, dopo la splendida vittoria di Bergamo contro l’Albinoleffe. Ma andiamo a vedere, punto per punto, cos’è successo oggi e quelle che sono state le dichiarazioni di Atzori durante la conferenza stampa.

RICORSO RESPINTO PER ADEJO. ACCOLTO, INVECE, QUELLO GROSSETANO PER SFORZINI  – Per gli amaranto non inizia sotto i migliori auspici, almeno dal punto di vista delle sanzioni arbitrali, la partita di domenica tra Grosseto e Reggina. Oggi pomeriggio, infatti, la Corte di Giustizia Federale ha accolto il ricorso presentato dal Grosseto per la squalifica del suo bomber Sforzini annullando entrambe le 2 giornate di squalifica che aveva rimediato «per avere, al 34° del primo tempo della partita di Modena di sabato scorso, assunto plateale atteggiamento ingiurioso, provocatorio e di fomentazione nei confronti dei sostenitori avversari».  Atzori avrebbe preferito affrontare gli avversari senza Sforzini, ed è forse ancor più rammaricato perchè ha preparato la partita per tutta la settimana con la fase difensiva impostata su un avversario che non avrebbe avuto a disposizione il suo bomber. Infatti, nel pomeriggio, il mister aveva detto che «il Grosseto perde molto senza Sforzini. Per fortuna che non c’è. L’avrei voluto io sia in estate che a gennaio. Senza Sforzini il Grosseto è privo di un buon attaccante. Guadagneranno in velocità, visto che chi sostituirà Sforzini saràun elento più rapido e veloce». Ma Sforzini ci sarà. Non ci sarà, invece, Daniel Adejo, squalificato dopo l’espulsione rimediata per un presunto colpo in volto a Neto Pereira nella partita di domenica scorsa al Granillo contro il Varese. La Reggina aveva presentato ricorso sulle 3 giornate di squalifica al difensore nigeriano, ma la Corte di Giustizia Federale lo ha respinto in toto. Anche su questa scelta è intervenuto mister Atzori: «bisognava utilizzare la prova tv per chiarire che non c’è stata nessuna gomitata e togliere la squalifica al nostro difensore» ha detto.

LA FORMAZIONE E’ UN REBUS – Parlando più da vicino della partita, Atzori non ha certo chiarito i tanti dubbi sulla formazione che affronterà i Toscani: «nelle ultime 2 partite abbiamo speso tante energie, alcuni giocatori potrebbero rifiatare. La formazione che ha giocato a Bergamo mi stuzzica molto ma devo sempre tenere presente l’equilibrio e potrei insistere con il turnover che, in parte, ho già fatto nella gara contro l’Albinoleffe. Al posto di Adejo possono giocare Cosenza oppure Giosa al centro o anche Burzigotti sulla destra, anche se Lorenzo ha qualche problemino al ginocchio. Rizzato è uno di quelli che ha bisogno di rifiatare un pò, ma è troppo difficile provrsene, quindi è difficile che lo toglierò già contro il Grosseto. Vediamo come sarà la situazione nelle ultime due partite, anche in virtù del ritorno di Barillà, e avrà anche lui i suoi tuni di riposo. Di certo c’è che abbiamo un’ottima tenuta atletica grazie a una condizione fisica eccellente, che spero di mantenere o magari di fare crescere». Una battuta anche su Campagnacci, reduce dalla splendida doppietta di Bergamo: «Gli ho sempre detto di credere in lui. Gli ho detto, che se anche non faceva gol, non significava che non era utile per la squadra. Chi lavora come lui è normale che prima o poi possa raccogliere i frutti».

APPROCCIO ALLA GARA DI GROSSETO – Atzori ha anche spiegato come intende affrontare la partita di Grosseto: «è la più importante delle ultime tre. Non ho bisogno di motivare i calciatori, vista l’importanza del Grosseto. C’è anche da aggiungere poi che fuori casa ci esprimiamo meglio quando dobbiamo fare risultato pieno. Contro Ascoli e Sassuolo troveremo due squadre che si impegneranno alla morte, per questo la partita di domenica è assolutmente fondamentale. Stiamo bene mentalmente. è stato troppo importante aver raggiunto i tre punti a Bergamo. Dopo aver raggiunto questo bellissimo traguardo che sono i playoff, la testa conterà moltissimo».

POCHE PAROLE SULLA CORSA PLAYOFF – «Mancano tre gare ancora e tutto può accadere. Voglio difendere il 5° posto, ma alla fine mi accontenterei anche del sesto anche se per mia concezione aspirerei a raggiungere il Varese al 4°»: sono state queste le poche parole dette dal mister sulla situazione della corsa play-off.

«VORREI RIMANERE A REGGIO» – Rispondendo alle domande sul suo futuro, Atzori ha detto che sarebbe «felice di rimanere, ma in questo momento penso solo a raggiungere i play-off. A fine campionato vedremo, i matrimoni si fanno in due. Di sicuro gli attestati di stima fanno piacere».

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: