LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Reggio, centro di Mortara: il sindaco Raffa rilancia i lavori a tappe forzate

Posted by Peppe Caridi su 10, aprile, 2011

http://www.gazzettadelsud.it/ – Il sindaco Giuseppe Raffa ha firmato un decreto con il quale vengono stabiliti tempi e modalità per l’esecuzione dei lavori del Mercato Ortofrutticolo inserito nel contesto del Progetto integrato di Mortara di Pellaro.
La decisione del primo cittadino è stata assunta dopo che la Commissione Ministeriale (ex art 7 della legge 246/89, ex Decreto Reggio), il primo aprile, ha «condiviso l’esigenza di procedere al completamento dei lavori relativi al mercato alimentare e delle opere infrastrutturali minime, necessarie per la funzionalità dello stesso. Come giudicato dal Comune – si legge nel verbale redatto dall’organismo ministeriale – le risorse necessarie per far fronte ai maggiori oneri economici che presumibilmente dovranno essere sostenuti per il completamento delle suddette opere rispetto a quelli previsti nell’appalto reciso, dovranno essere compensati con minori lavorazioni da eseguire per altre opere da realizzare nell’ambito dell’intervento complessivo ‘Progetto Integratò di cui il Mercato fa parte, e nell’ambito di un aggiornamento ed adeguamento dello stesso progetto che il Comune si è impegnato a predisporre. E di questo ringrazio il direttore generale del Ministero delle Infrastrutture Pallavicini».
In sintesi, seguendo gli avvenimenti più recenti, dopo che lo stesso Sindaco, con decreto, aveva disposto la rescissione contrattuale con l’Ati Lafatre-Cofor, e dopo la redazione da parte della direzione dei lavori dello stato di consistenza degli interventi in itinere nell’area di Mortara, sono stati presi in considerazione altri fattori di valutazione.
Raffa, infatti, nel nuovo decreto, sottolinea come siano intervenute «esigenze diverse rispetto quelle che avevano determinato le decisioni della pubblica amministrazione, sicchè alcune opere previste dal progetto non hanno più ragion d’essere per come sono state dimensionate; per altre opere non è più giustificata la realizzazione. Per acquisire informazioni utili sulla reale esigenza di servizi annessi al Centro Alimentare – prosegue il sindaco – sono state interpellate le associazioni di categoria e di soggetti che dovranno utilizzare i locali: essi hanno rappresentato fabbisogni anche in funzione dell’attuale sistema di acquisizione, stoccaggio, e distribuzione delle merci dei prodotti».
Il primo cittadino ha quindi ravvisato l’esigenza di «procedere senza indugi, per recuperare parte del tempo trascorso inutilmente, senza che lavori appaltati venissero ultimati».
E ancora: analizzando «le condizioni igienico sanitarie in cui versano i locali oggi destinati a mercato che non consentono il normale svolgimento delle attività da parte degli utilizzatori delle strutture e dei fornitori», Raffa ha rilevato l’urgenza di privilegiare «il completamento del Mercato Ortofrutticolo e dei servizi annessi, in modo da trasferire le attività nei nuovi locali ponendo così rimedio alle carenze strutturali ed igienico sanitarie che si registrano in via Aspromonte».
«È indispensabile – ha aggiunto il sindaco – completare il Centro agro-alimentare per dare impulso alle attività agricole commerciali del settore al fine di conseguire positive ricadute di natura economica ed occupazionale. Per agevolare l’avvio delle attività, è dunque necessario assicurare la gestione e la manutenzione ordinaria delle opere per un periodo di 12 mesi».
Queste le premesse del decreto sindacale con cui si autorizza « l’attualizzazione del progetto limitatamente al completamento del Mercato; di affidare agli stessi progettisti l’incarico regolamentando l’affidamento con apposito disciplinare che sarà redatto dal responsabile del procedimento; di utilizzare sia per l’attualizzazione che per la gestione e la manutenzione ordinaria, in un periodo di 12 mesi appunto, l’importo di 2 milioni e 940.000 euro che rientra tra le somme utilizzabili ricomprese nel quadro economico originario».
Giuseppe Raffa, infine, ha decretato «di destinare per i 12 mesi di gestione e manutenzione ordinaria delle opere 240.000 euro per apprezzare e rendere funzionali i box, gli spazi e le aree mercatali, per gestire amministrativamente il mercato e per mantenere le opere e gli impianti realizzati».

DODICI MESI PER COMPLETARE L’OPERA

Nel deliberato del sindaco Raffa si specifica inoltre, che i 12 mesi decorreranno dalla consegna dei locali agli utilizzatori, e, parte molto significativa, vengono stabiliti i tempi per le attività: 15 giorni per l’affidamento dell’incarico ai progettisti e la firma della convenzione; 60 giorni per l’affidamento dell’incarico, sotto procedura concorsuale, per la validazione del progetto esecutivo; 90 giorni per la consegna del medesimo; 120 giorni per la sua approvazione.
Entro 190 giorni, poi, dovrà avvenire l’aggiudicazione dei lavori, la cui consegna si dovrà effettuare entro 210 giorni. Per l’ultimazione previsti 130 giorni e per il collaudo 350.
«Il mercato di Mortara di Pellaro – ha sottolineato il primo cittadino – riguarda anche il sistema agricolo dell’intera provincia e gli interessi dei produttori per sintonizzarli con la piccola distribuzione. Penso ad esempio ai prodotti ortofrutticoli di Sant’Eufemia d’Aspromonte. Ritengo, infine – ha concluso –, che la struttura mercantile di Mortara sia una struttura fondamentale per lo sviluppo dell’intero territorio reggino che con l’entrata in vigore del federalismo deve puntare sull’economia endogena».

Dopo la decisione assunta dal sindaco Giuseppe Raffa, «grande soddisfazione» è stata espressa dalla cooperativa Cora e dal Comitato permanente dei mercati che, come si ricorderà, nel dicembre dello scorso anno aveva organizzato un grande convegno sulla funzione che il Mercato potrà e dovrà svolgere sull’economia dell’intera provincia di Reggio Calabria.

Annunci

Una Risposta to “Reggio, centro di Mortara: il sindaco Raffa rilancia i lavori a tappe forzate”

  1. vincenzo said

    I PREZZI del MERCATO DI REGGIO SONO ALTI- ed esistono pochi punti commerciali.(mercatini rionali)
    Da molti anni si parla della suddetta struttura ma… Essa si ritiene utile e produttiva per la città se si amministra con virtù e serietà manageriale. Quanto riportato nell’articolo pur sembrando un argomento elettoralistico esistono degli elementi di accreditamento ma si ha l’impressione dei passaggi e tempi molto lunghi… Lettura, esperienza in Parigi hanno costruito un multipiano di parccheggio in meno di sei mesi! 3 Ettari. Questo dovrebbe essere un nuovo metodo manageriale e la visione di una politica innovativa PER UNA GRANDE REGGIO DBV

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: