LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Il Consiglio Regionale della Calabria approva provvedimenti in materia sanitaria

Posted by Peppe Caridi su 29, marzo, 2011

di Peppe Caridi – La Regione Calabria continua ad occuparsi delle tematiche legate alla sanità: oggi, infatti, il Consiglio Regionale ha approvato alcuni provvedimenti trasmessi dalla Giunta legati proprio alla materia sanitaria.

Si tratta, innanzitutto, della proroga della Fondazione Tommaso Campanella, il Centro oncologico di eccellenza per la ricerca e la cura dei tumori che si trova a Catanzaro, e della legge finalizzata a reperire ulteriore copertura finanziaria per garantire la costruzione di quattro nuovi ospedali in Calabria. La legge, presentata dal Presidente della Commissione delle attività sanitarie Nazzareno Salerno, nasce dalla necessità di reperire altri 80 milioni di euro, da solleciti del Ministero della Salute, per la realizzazione del piano di rientro sanitario che prevede la costruzione di nuovi poli d’eccellenza ospedalieri in un più ampio disegno all’interno del quale si inseriscono la chiusura e la riconversione di molti altri centri attualmente esistenti. Con questa legge la Regione potrà accedere ai mutui necessari per garantire il reperimento di ulteriori risorse finanziarie per garantire l’attuazione dell’Accordo di Programma del 13 dicembre 2007 in materia di edilizia sanitaria, per la realizzazione degli ospedali di Catanzaro, Vibo Valentia, della Sibaritide e della Piana di Gioia Tauro con sede a Palmi. Salerno ha spiegato che il mutuo contratto sarà utilizzato solo in seguito all’esaurimento della dotazione finanziaria attualmente a disposizione, rappresentata da un muto di centodiecimilioni già contratto e dalla possibilità di utilizzo dei fondi FAS 2007 -2013, mentre Scopelliti ha sottolineato come la creazione di questi ospedali sia, in sostanza, propedeutica alla chiusura degli altri vicini centri ospedalieri. Gli esponenti della maggioranza, in un acceso dibattito con l’opposizione, hanno sottolineato più volte che è già in corso la fase di studio per la realizzazione dei progetti relativi ai principali hub ospedalieri anche nelle altre città, da Cosenza a Crotone fino a Reggio. Proprio su Cosenza il dibattito è stato molto acceso in modo particolare tra i consiglieri Orsomarso (Pdl) e Principe (Pd). Proprio il capogruppo del Partito Democratico in Consiglio Regionale ha ricordato che “con la legge regionale numero 15 del 2008 la precedente Giunta regionale aveva preso un preciso impegno legislativo per la progettazione dell’ospedale di Cosenza” e ha voluto auspicare “che venga colta l’occasione di dare corso a tale indirizzo“. Ma dalle fila della maggioranza la risposta è stata chiara, e gli emendamenti presentati dall’opposizione sono stati tutti bocciati: “procederemo alle indagini conoscitive ed ad un eventuale studio di fattibilità per procedere alla localizzazione del nuovo ospedale di Crotone e dei centri HUB di Reggio Calabria e di Cosenza, al fine di offrire ai calabresi un sistema sanitario di qualità, ma non possiamo mescolare le due cose, oggi approviamo una norma per quegli ospedali il cui iter progettuale e burocratico è già avanzato. Agli altri stiamo già lavorando ma sono un’altra cosa” ha aggiunto Nazzareno Salerno.

Il Consiglio Regionale anche in questa seduta ha dedicato – in apertura – un’intera ora al question time, con le interrogazioni a risposta immediata da parte dei consiglieri regionali agli esponenti della Giunta.

Nella fase conclusiva della seduta, il Consiglio ha anche approvato l’istituzione del Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Calabria e le norme per la pubblicazione degli atti per semplificare l’accesso. L’on. Giovanni Bilardi,  capogruppo di “Scopelliti Presidente” e cofirmatario della proposta di legge, ha spiegato che “dal 1° gennaio 2012 verrà mantenuta solo la versione on-line del BURC, consentendo all’Ente di risparmiare i costi di produzione dell’edizione cartacea. I cittadini che non possiedono una connessione ad internet, o che non si sentono predisposti ad usarla, potranno consultare il BURC negli uffici pubblici, come la Regione o il Comune di residenza. Chi risiede in zone non raggiunte dalla banda larga, potrà rivolgersi alla redazione del BURC per chiedere l’invio postale di una copia. Il Bollettino Ufficiale verrà pubblicato con cadenza settimanale, sui siti della Regione e del Consiglio Regionale della Calabria – conclude Bilardi – e disporrà di un motore di ricerca idoneo alla navigazione anche per i soggetti diversamente abili“.

Annunci

Una Risposta to “Il Consiglio Regionale della Calabria approva provvedimenti in materia sanitaria”

  1. […] approfondire consulta articolo originale:  Il Consiglio Regionale della Calabria approva provvedimenti in materia sanitaria Aggregato il   29 marzo, 2011 nella categoria Banche, Finanziamenti, Guida alla Scelta, […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: