LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Infrastrutture in Calabria: la Regione stanzia 551 milioni di € per le grandi opere

Posted by Peppe Caridi su 3, marzo, 2011

La Giunta regionale della Calabria ha scelto di concentrare i fondi del Por su pochi obiettivi, per garantire risorse sufficienti e tempi certi per la realizzazione“. Lo ha detto il presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, nel corso di una conferenza stampa. “Oltre 511 milioni di euro sono già disponibili per la realizzazione di una serie di grandi opere pubbliche, dalle metropolitane di Catanzaro e Cosenza, alla nuova aerostazione di Lamezia Terme, passando per la strada a scorrimento veloce Gallico-Gambarie, il sistema logistico intermodale di Gioia Tauro ed il sistema idrico dell’Alto Esaro-Abatemarco“. Nella sede della presidenza, a palazzo Alemanni, erano presenti quasi tutti gli assessori e Scopelliti ha spiegato che “si tratta di finanziamenti già cantierabili, per cui le amministrazioni competenti potranno nei prossimi mesi aprire i cantieri. Abbiamo voluto concentare i finanziamenti per evitare che la necessità di attingere i fondi dalle diverse misure finisse con il rendere impossibile il completamenti dei lavori. Abbiamo forse sacrificato qualche intervento, ma abbiamo anche dato certezza dei tempi per l’avvio di alcuini interventi“. Saranno i sistemi di trasporto metropolitano di Catanzaro e Cosenza ad assorbire la gran parte dei fondi Por. Il metrò leggero del capoluogo regionale costerà 120 milioni; il collegamento fra Cosenza e Rende 140. “C’è – ha detto il presidente – una visione di insieme messa in campo dalla Regione, attraverso la concertazione con i territori. Abbiamo deciso di concentrare i fondi disposnibili su alcune emergenze“. Ma ci sono anche altre grandi realizzazioni in cantiere e la Regione intende finanziarle con lo stesso metodo, facendovi convergere i finanziamenti dei Par e dei Fas, che porteranno complessivamente ad oltre un miliardo di euro la capacità di spesa della Regione nei prossimi cinque anni sul fronte delle infrastrutture. “Abbiamo inserito tutto – ha spiegato Scopelliti in una logica di insieme, tracciando le linee di sviluppo del nostro territorio. Ci siamo chiesti come sarebbe stato possibile investire velocemente i fondi ue senza attendere la disposnibilita’ dei fondi Par e fas. Da qui la scelta di concentrarci su alcune opere finanziandole imemdiatamente, in modo da avere certezza dell’avvio e della conclusione dei lavori“. Nell’agenda della Regione, per i prossimi anni, c’è anche la realizzazione della trasversale delle Serre, del nuovo tratto della statale 106 nel territorio crotonese, ma anche il potenziamento della portualità con interventi per Vibo Valentia e Corigliano.

Tra le varie opere che sono finanziate dalla Giunta Regionale, quindi, c’è anche l’ultimo lotto della strada a scorrimento veloce Gallico-Gambarie d’Aspromonte. L’Assessore alla Viabilità della Provincia di Reggio, Mimmo Battaglia, ha detto che  “Il finanziamento di 67 mln di euro destinato al completamento della strada a scorrimento veloce Gallico-Gamabrie è un nuovo importante tassello infrastrutturale per lo sviluppo turistico della provincia reggina. Non posso che essere contento di questa disponibilità finanziaria, frutto della sinerigia tra Enti territoriali che premia l’attivismo progettuale e la dinamicità della Provincia di Reggio Calabria. La Provincia di Reggio Calabria non si è fatta trovare impreparata. La decisione di della Giunta regionale di finanziare il completamento della strada attraverso la rimodulazione del Por Calabria – ha ancora affermato l’Assessore Mimmo Battaglia ci vede adesso immediatamente proiettati alla cantierizzazione dei lavori. La Provincia e le sue articolazioni tecniche hanno già da tempo completato l’iter della progettazione. Tra Regione e Provincia abbiamo messo in atto una perfetta ed inedita sinergia istituzionale, a tutto vantaggio delle nostre comunità, specialmente quelle dalla vallata del Gallico che potranno raggiungere in tempi ragionevolmente brevi ed attraverso un moderno e più sicuro tracciato stradale i centri di residenza“.
Ben altre considerazioni, poi, vanno fatte – prosegue Battaglia sull’importanza turistica di questa strada che andrà a potenziare ed esaltare la grande opportunità offerta da Gambarie come località di sicuro richiamo turistico e l’intero Aspromonte, racchiuso in uno dei più suggestivi e straordinari parchi nazionali d’Italia, altra grande opportunità di sviluppo economico per la nostra provincia, la cui vocazione turistica è stata riaffermata proprio nella progettazione di questa nuova importante ed attesa arteria stradale“.

Con l’erogazione di risorse pari a 65 milioni di euro destinate al finanziamento del terzo ed ultimo lotto della strada a scorrimento veloce Gallico – Gambarie, la Giunta Scopelliti ha dimostrato, ancora una volta, di puntare in modo fattivo sul potenziamento della dotazione infrastrutturale del territorio“. A dirlo, il capogruppo del Pdl in Consiglio Regionale, Luigi Fedele e il capogruppo della lista Scopelliti Presidente, Giovanni Bilardi.

Un provvedimento – dicono Fedele e Bilardi inserito nell’ambito del piano finanziario di rimodulazione dei fondi comunitari destinati al sistema delle reti e della mobilità in Calabria che il presidente Scopelliti, insieme al vicepresidente Antonella Stasi, agli assessori al Bilancio,Giacomo Mancini, ai lavori pubblici Pino Gentile e all’urbanistica Piero Aiello, ha messo in atto proprio per fornire ai calabresi quelle risposte concrete che diventano necessarie per definire e rafforzare le opere che già sono state realizzate. La strada a scorrimento veloce Gallico – Gambarie costituisce una delle questioni lasciate in sospeso dalle passate amministrazioni che l’attuale governo di centrodestra intende, invece, portare a termine. Un potenziamento, quindi, che andrà a completare un’opera quanto mai necessaria per il rilancio non solo turistico del territorio reggino che, finalmente, vedrà dotarsi di un’arteria indispensabile per il collegamento dei comuni cittadini con quelli aspromontani generando, così, una serie di ripercussioni efficaci per il comprensorio in riva allo Stretto“.
Per questo – continuano i capigruppo – il finanziamento dell’opera rientra in un quadro, ancora più ampio, che mette al centro l’attuazione di interventi decisi e mirati a favore dello sviluppo e della crescita dei nostri territori. Azioni, come quelle attuate dalla Giunta targata Scopelliti in tema di mobilità, che la maggioranza in Consiglio Regionale ha sempre fortemente sostenuto convinta che il cambiamento e la discontinuità dalle logiche del passato avviene, anche, attraverso operazioni specifiche e non disorganiche che contribuiranno, di certo, ad incidere positivamente sull’intero comprensorio calabrese“.
Queste nuove risorse – concludono Fedele e Bilardi sono la dimostrazione concreta e reale di un lavoro meticoloso che l’attuale Giunta sta portando avanti nell’esclusivo interesse dei calabresi. Un ulteriore esempio che dimostra la svolta imboccata dall’intero Governo regionale interessato ad appianare molte delle criticità presenti nei nostri territori. Quello infrastrutturale, infatti, rientra nell’ambito dei settori strategici per la Calabria che se potenziati forniranno un aiuto considerevole per il cambiamento e il progresso per tutta la regione“.

L’Assessore alle Attività Produttive Antonio Caridi ha commentato positivamente il provvedimento assunto dalla Giunta Regionale, nel corso dell’ultima seduta, relativamente al finanziamento, per un importo di 67 milioni di euro, del terzo ed ultimo lotto della strada a scorrimento veloce Gallico – Gambarie. “Un’opera di grande rilevanza – ha dichiarato Caridi per l’intera provincia reggina, che certamente saprà dare un contributo notevole per il rilancio turistico, economico e sociale del territorio aspromontano. Il completamento di questa importante infrastruttura servirà, tra l’altro, a rivitalizzare paesi interni che negli ultimi anni hanno subito notevole spopolamento“. L’intervento – informa una nota dell’ufficio stampa della giunta regionale – rientra nella rimodulazione del piano finanziario del settore “reti e collegamenti per la mobilità regionale”, adottato dal governo regionale, che ha consentito di finanziare un’opera di forte impatto in ognuna delle cinque province calabresi, frutto di una visione globale che guarda all’intera Calabria. “Il finanziamento dell’opera – ha detto ancora Caridi costituisce un fatto storico, un evento atteso da decenni dopo la realizzazione dei primi due lotti, a cura dell’ANAS. Un atto concreto in direzione dello sviluppo dell’importante località turistica di Gambarie, per il quale, la Regione Calabria ed il Comune di Santo Stefano d’Aspromonte, hanno avviato politiche di valorizzazione molto importanti, dando segnali di discontinuità rispetto al passato, anche più recente, quando veniva sbandierato il cofinanziamento dell’opera, poi rivelatosi solo uno slogan elettorale“.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: