LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Reggina, grandi movimenti di mercato. Missiroli è del Cagliari, nel mirino Mattia Destro e Francesco Lodi, in piedi le affascinanti ipotesi del ritorno di Amoruso o Possanzini

Posted by Peppe Caridi su 25, gennaio, 2011

Mancano 6 giorni alla chiusura delle trattative e la società sta rivoluzionando il reparto offensivo per dare a Bonazzoli compagni di reparto e alternative valide affinchè questa squadra possa lottare fino in fondo per la promozione in serie A – Il calciomercato invernale va verso la resa dei conti: mancano ormai appena 6 giorni alla chiusura delle trattative, e tutte le squadre che stanno cercando di rinforzare l’organico sono freneticamente a caccia degli obiettivi di mercato. Tra queste squadre c’è certamente la Reggina che, in serie B s’è resa protagonista di un miracoloso girone d’andata grazie a mister Atzori che ha saputo valorizzare al massimo una squadra composta da tanti giovanissimi che non avevano mai giocato in serie B, arrivando dalle serie minori o dai campionati giovanili. Fatto sta che adesso la Reggina si trova in piena zona play-off, e la società non vuole farsi sfuggire questa grande occasione: Lillo Foti sta operando sul mercato per rinforzare la rosa proprio nel reparto più debole, che è quello offensivo, affinchè questa Reggina possa lottare per tornare in serie A già da quest’anno.
I programmi societari della scorsa estate erano chiarissimi: ricominciare daccapo dopo le ultime disastrose stagioni, ripartendo da quei valori (umiltà, pochi riflettori, pochi annunci, attaccamento al territorio) che hanno sempre contraddistinto la storia della Reggina Calcio. E così veniva ingaggiato Atzori al quale viene affidato un organico non certo all’altezza di almeno altre 9-10 squadre di questa serie B, soprattutto in termini d’esperienza. L’obiettivo non è certo quello della serie A, ma adesso che questa Reggina ha dimostrato, grazie a un grandissimo lavoro proprio del tecnico, di poter competere con le più forti squadre di questa categoria, giocando anche alla pari con Siena, Atalanta, Novara e Torino, certamente la società non sta a guardare e così adesso prova a rinforzare la rosa per puntare al ritorno in serie A.

Fino a questo momento le operazioni sono state poche e minori. L’obiettivo primario è quello di sfoltire un organico ancora pletorico, e poi fare gli acquisti giusti. Sono già stati ceduti Sy al Taranto, Verruschi al Foggia, Antonio Rizzo, Thackray e il portiere Marino al Cosenza. Gli unici due acquisti ufficiali sono stati quelli del portiere Petrocco e dell’esterno Bernardi, entrambi in arrivo dal Cosenza, di cui abbiamo già ampiamente parlato.

In lista di partenza, però, ci sono anche Zizzari, probabilmente alla Lucchese, il giovane Danti e Adiyiah che dovrebbe tornare al Milan: in attacco rimarrebbero così i soli Bonazzoli e Campagnacci, ma è chiaro che proprio in questo reparto arriveranno i rinforzi più importanti.

Ma torniamo alle cessioni: la notizia più clamorosa dell’ultima ora è la cessione al Cagliari di Simone Missiroli. Il fantasista reggino, 25enne, è stato ceduto ai Sardi con la formula del prestito e con un diritto di riscatto da pagare a giugno fissato intorno ai due milioni di euro.
Missiroli torna così in serie A, dove ha ampiamente dimostrato di meritare di giocare. Missiroli è cresciuto nelle giovanili della Reggina con cui ha esortido in serie A il 24 aprile 2005, quando doveva ancora compiere 19 anni. Proprio in serie A, con la Reggina ha collezionato 71 presenze e 3 gol nell’arco delle successive tre stagioni, poi ha giocato nel 2008-2009 in serie B con il Treviso (35 presenze e 2 gol) ottenendo il premio di miglior giocatore della serie B nonostante la retrocessione dei Veneti, per tornare all’ovile lo scorso anno quando, con 36 presenze, 7 gol e prestazioni sontuose ha preso per mano una Reggina davvero inguardabile, trascinandola – praticamente da solo – verso una provvidenziale salvezza dall’incubo Lega Pro.
Quest’anno ha fin qui collezionato 21 presenze e ha messo a segno 4 reti, ma quella con il Siena di sabato scorso è stata la sua ultima maglia in amaranto, almeno per questa stagione.

Varie e contrastanti le reazioni della tifoseria: una parte dei supporters ha accolto questa notizia con grande rabbia, Missiroli era il capitano della Reggina e ormai, soprattutto dopo il grande campionato dello scorso anno, aveva conquistato il cuore dei reggini. Va anche ricordato, però, che nei primi anni in cui il giovane fantasista veniva lanciato in prima squadra, era deriso e sbeffeggiato dal pubblico “amico”, tanto che riusciva a rendere effettivamente per quanto vale solo lontano dal Granillo, nelle partite in trasferta.
E bisogna anche sottolineare, per onestà intellettuale, che quella attuale non è stata la sua migliore stagione: il giocatore, chiacchieratissimo per le insistenti voci che lo volevano già a Cagliari la scorsa estate, non ha mai messo in campo, in questa stagione, gli stessi colpi di classe dello scorso anno e, pur risultando un giocatore importante per esperienza e qualità in una squadra fatta di ragazzini all’esordio in serie B, non ha mai inciso in modo determinante forse perchè con la testa altrove (legittimamente alla serie A, che merita assolutamente!) o forse perchè non posizionato nel modo migliore per valorizzare le sue caratteristiche nel modulo proposto da Atzori. E per tutti questi motivi, alcuni tifosi hanno comunque accettato di buon grado questo movimento di mercato, che ovviamente non è isolato ma implica altri grandi cambiamenti.
La società sta lavorando sicuramente in sintonia con il mister, che entro il 31 gennaio dovrà avere a disposizione una rosa che possa competere con le “big” di questa serie B quantomeno alla pari. E’ evidente che l’età media si alzerà parecchio perchè servono giocatori di spessore e d’esperienza per un campionato così lungo e difficile che potrebbe poi chiudersi con i play-off.

E’ sempre in piedi l’ipotesi di un affascinante ritorno, quello di Nicola Amoruso che però non ha ancora risolto i suoi problemi con l’Atalanta. L’accordo con la Reggina è cosa fatta, ma il giocatore deve sbrogliare alcuni impicci maturati con la società bergamasca e non è chiaro se riuscirà a farlo prima della chiusura della sessione di calciomercato. L’Atalanta, però, continua a chiedere alla Reggina il difensore Francesco Cosenza, che Foti potrebbe “sacrificare” per utilizzarlo come strumento di “via libera” da parte dell’Atalanta per Amoruso, puntando – per quanto riguarda sulla difesa – su Costa e Giosa, giocatori comunque affidabilissimi.

In alternativa, qualora quest’operazione non dovesse andare in porto, Foti sta provando a riportare in riva allo Stretto niente popò di meno che Davide Possanzini (35 anni), storico capitano amatanto protagonista della prima promozione in serie A del 1999 (32 presenze e 9 gol per lui quell’anno in serie B) e poi dei primi due anni amaranto in A, con 41 presenze e 4 gol complessivi.
Dopo quell’esperienza nella massima serie, in cui non ha mai più giocato stabilmente, Possanzini è sempre stato protagonista assoluto della serie B, prima con la Sampdoria tra 2001 e 2002, poi col Catania nel 2002-2003, poi con l’Albinoleffe tra 2003 e 2005, e poi con il Brescia dal 2005 ad oggi. Con tutte queste squadre ha ottenuto ottimi risultati, altre tre promozioni in serie A dopo quella del ’99 con la Reggina, tantissime presene e molti gol (il suo record stagionale è di 16, realizzati con il Brescia nel 2007-2008).
Adesso è al Brescia in serie A, ma non riesce a trovare spazio e potrebbe essere ceduto. Quale occasione migliore per tornare in amaranto, affiancando Bonazzoli?
Foti ci sta pensando.

Ma oltre alla seconda punta, serve comunque una valida alternativa per lo stesso Bonazzoli in caso di squalifiche o nuovi infortuni. E per questo il pressing della società reggina sul Genoa per avere Mattia Destro è davvero incessante. Il 19enne dell’Under 21 quest’anno ha collezionato 12 presenze e realizzato 2 gol con la maglia del Genoa in serie A, e potrebbe arrivare a Reggio in prestito fino a giugno. Il Genoa chiede alla Reggina Francesco Acerbi, gioiellino di difesa su cui si potrebbe firmare un accordo preeliminare per poi cederlo a giugno, perchè Foti non ha alcuna intenzione di privarsene prima della fine di questa stagione.

Infine, per completare il riparto offensivo, dovrebbe arrivare il 27enne Francesco Lodi, adesso al Frosinone (22 presenze e 6 gol in questa stagione), ex Udinese ed Empoli con trascorsi (37 presenze e 1 gol tra 2004 e 2010) anche in serie A. Naturale sostituto di Missiroli, Lodi è un trequartista puro che – come abbiamo già scritto più volte – sarebbe arrivato a Reggio solo in caso di partenza di Missiroli. Il suo arrivo a Reggio è atteso nei prossimi giorni, forse addirittura domani, mercoledì 26, quando Foti ha fissato un incontro con i dirigenti del Frosinone da cui dovrebbe venir fuori la fumata bianca.

Il reparto offensivo della Reggina sarebbe così abbastanza ben delineato: via i vari Sy, Zizzari, Danti e Adiyiah, arriverebbe innanzitutto una valida seconda punta da affiancare a Bonazzoli (e la scelta è tra Amoruso e Possanzini), e poi anche un’altra prima punta per poter eventualmente sostituire lo stesso Bonazzoli (e oltre all’ipotesi, che rimane la più accreditata, di Destro, ci sarebbe la possibilità di andare su Lupoli). Rimarrà, invece, Campagnacci che ha dimostrato comunque buone cose, e che come seconda scelta rspetto a una seconda punta come Amoruso o Possanzini potrà andare benissimo.
Tra le linee, Lodi dovrebbe essere il sostituto di Missiroli.
Tutto ciò, ovviamente, a meno di clamorose sorprese delle prossime ore.

Cambierà poco negli altri reparti, anche se a centrocampo è sempre possibile l’arrivo del talentuoso centrocampista Francesco De Rose, 23enne del Cosenza.
In arrivo anche Bombagi, di cui abbiamo già parlato, il fantasista Vincenzo Sarno e Alessio Viola, che è a Benevento in prestito ma non riesce a trovare spazio.

Nei prossimi aggiornamenti ne sapremo senza dubbio di più. Al momento ci sembra doveroso un affettuoso saluto al capitano, Simone Missiroli, che lascia Reggio con tanti sogni e a cui va un grandissimo in bocca al lupo per una carriera di grandi soddisfazioni. E Cagliari è il posto giusto per iniziare a far bene da subito.

VAI MISSILE, SEMPRE NEI NOSTRI CUORI

Annunci

3 Risposte to “Reggina, grandi movimenti di mercato. Missiroli è del Cagliari, nel mirino Mattia Destro e Francesco Lodi, in piedi le affascinanti ipotesi del ritorno di Amoruso o Possanzini”

  1. GIUSEPPE CAGLIARI said

    Un saluto da Cagliari con la speranza di rivedervi presto inSerie A…anche se contro di voi non abbiamo mai vinto! Missiroli secondo voi è un buon acquisto?

  2. Caro Giuseppe, assolutamente sì. Missiroli è un ottimo acquisto, può far bene anche in serie A. E’ un giocatore che meritava il salto di qualità, ha grandi doti tecniche, è veloce, salta l’uomo, vede la porta e secondo me a Cagliari (come gli è già capitato a Treviso e come gli capiterebbe in qualsiasi altra piazza che non sia Reggio) riuscirà a dare ancora di più rispetto a quanto ha fatto nella Reggina.
    Per un giocatore giovane come lui, è sempre difficile farsi strada nella sua città. E’ nato a Reggio e purtroppo la tifoseria, di “palati fini” (sono ironico ovviamente), l’ha sempre guardado con scetticismo proprio in quanto reggino, perchè siamo abituati ad adulare i grandi nomi che vengono da fuori ma a non valorizzare i nostri giovani. Missiroli ha sempre “sofferto” questo, al Granillo – ad esempio – non s’è mai espresso come nelle gare in trasferta, e sentiva anche molto la pressione della maglia della sua città che indossava con grande cuore e passione.
    Adesso i tifosi sono pieni di rabbia (almeno alcuni) sul fatto che Foti lo abbia venduto, ma si dimenticano che fino a pochi mesi fa gli spalavano addosso tutto il fango possibile e immaginabile. Questi sono i controsensi delle tifoserie, qui a Reggio è sempre stato così, considerare SCARSISSIMI determinati giocatori per poi rivalutarli nel mondo in cui venivano ceduti.

    Comunque, tornando a “Missile”, secondo me farà benissimo a Cagliari.
    E’ una specie di jolly tra centrocampo e attacco. Non so se, con il vostro Cossu, riuscirà a trovare spazio sin da subito, Donadoni dovrà lavorare per inserirlo bene in una squadra – la vostra – che è ottima, ben rodata e zeppa di qualità.
    Secondo me, il ruolo ideale di Missiroli è tra le linee, tra centrocampo e attacco, possibilmente defilato sulla sinistra.
    Lo scoprirete e ve ne innamorerete.

    Intanto l’ufficialità dovrebbe arrivare oggi pomeriggio.
    Foti e Cellino pare abbiano trovato l’accordo.
    L’affare, entrando nei dettagli, era quasi fatto anche la scorsa estate, ma Foti chiedeva 4 milioni di € che, invece, Cellino riteneva troppi.
    I due milioncini di cui abbiamo parlato ieri, però, sono ritenuti pochi da Foti e a quanto pare l’accordo si è trovato per circa 2,5 milioni di €.
    Seguiranno ulteriori dettagli.

    Intanto a Reggio sono arrivati Sarno, Alessio Viola e il centrocampista De Rose del Cosenza, come anticipato ieri nell’articolo, e l’affare Amoruso-Cosenza con l’Atalanta è quasi cosa fatta, l’ufficialità dovrebbe arrivare nel pomeriggio.
    Danti è stato ceduto al Cosenza e domani dovrebbe essere il giorno di Lodi.

  3. gio CA said

    Son contentissimo dell’arrivo di Missiroli per tanti motivi:
    1. E’ Calabrese, grande gente e a Cagliari ricordiamo con affetto il talentuoso Ciccio Cozza che mostro’ tutto il suo talento anche se in un campionato sfortunato
    2. E’ il ruolo che ci serve visto le ‘sirene’ milaniste che stanno distraendo di continuo Lazzari, per cui via Lazzari e dentro il Missile!
    3. Cagliari negli ultimi anni (merito di Cellino, aimè) si sta dimostrando club ideale per giovani rampanti talentuosi che provenendo dalle serie inferiori sono stati un po’ snobbati dalle grandi, Missiroli risponde a questo profilo cosi’ come gia’ Matri, Acquafresca, Lazzari, Marchetti, Astori, Biondini, tutti in rampa di lancio e già convocati in nazionale A, auguro a Missiroli di fare anche meglio..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: