LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

La Regione Calabria si schiera al fianco di chi denuncia il pizzo: dal 2011 sostegno e contributi per chi si ribella al racket

Posted by Peppe Caridi su 18, gennaio, 2011

scopellitistasidi Peppe Caridi “La Calabria deve liberarsi dall’opprimente cappa del racket”: l’ha detto il Governatore Giuseppe Scopelliti nell’apertura dell’incontro con la stampa tenuto stamattina a Catanzaro, nella sede della Giunta di Palazzo Alemanni. Prima di fare il punto della situazione sull’operato dell’Amministrazione Regionale nove mesi dopo la nomina del nuovo Governo, il Presidente Scopelliti ha voluto sottolineare quanto approvato dalla stessa Giunta il 7 gennaio: “Si tratta – ha detto Scopellitidi un’azione importante nella lotta e nel contrasto alla criminalità organizzata. Sul tema della criminalità organizzata, noi siamo abituati a fare i fatti e non le parole. Io penso che la ‘ndranghetra abbia più paura degli atti che delle chiacchiere, e allora noi facciamo fatti concreti contro la mafia. Abbiamo fatto un progetto di legge che riguarda gli interventi regionali di sostegno alle imprese vittime a reati di ‘ndrangheta, contrastando le infiltrazioni mafiose del mondo dell’imprenditoria. Abbiamo preparato questa legge che presenteremo al Consiglio e speriamo venga approvata nella seduta del 22 febbraio. Questa proposta di legge significa che c’è l’attenzione della Regione per incentivare nel mondo dei commercianti l’idea di denunciare gli atti di racket. Dbbiamo liberare le nostre città dal pizzo, è una cappa che opprime in modo invasivo la libertà sociale, economica e culturale. La lotta al racket è la prima vera grande battaglia, perchè liberare i nostri imprenditori è uno stimolo nuovo per un futuro diverso e migliore. Gli imprenditori che denunciano non devono più sentirsi abbandonati e messi ai margini della società! Molti che in passato hanno deciso di farlo, non hanno poi più avuto la possibilità di rientrare nel circuito del mercato, e non è giusto“.
Il Presidente Scopelliti, poi, ha spiegato i dettagli della nuova legge che sarà presentata al Consiglio Regionale: “Questo provvedimento consente di individuare quelle aziende che sono state soggette al racket e che, dopo aver denunciato il sopruso, avranno nella Regione un appoggio perchè i commercianti vittima della ‘ndrangheta saranno inseriti in una short-list e la Regione, insieme agli altri enti regionali come le province e i comuni, darà delle commesse sotto soglia. E’ una scelta che ha una duplice funzione: sosteniamo l’imprenditore che denuncia il racket e lo facciamo con un’iniziativa che rende sempre più nobile l’atto della denuncia. Dobbiamo aiutare gli imprenditori a trovare la forza e il coraggio di denunciare. E questa legge è la cosa giusta per farlo. Senza la cappa del racket – ha concluso il Governatore – i territori saranno più liberi e forti“.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: