LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Il Presidente Talarico fa il punto sul nuovo Consiglio Regionale: dalla “storica svolta” del 2010 alle prospettive per il 2011

Posted by Peppe Caridi su 14, gennaio, 2011

https://i0.wp.com/www.meteoweb.it/images/tl142.JPGdi Peppe Caridi (foto di Attilio Morabito) – Il 2010, per il Consiglio Regionale della Calabria, è stato l’anno della “storica svolta politica e culturale“, in cui “ci siamo avvicinati ai Calabresi e abbiamo iniziato sin da subito a lavorare nei loro interessi“: a dirlo è il Presidente del Consiglio, Franco Talarico, che ha voluto incontrare i giornalisti per un’inedita conferenza d’inizio anno, convocata per fare il bilancio del 2010 e illustrare i progetti, le idee e le prospettive per il 2011.
Un appuntamento innovativo che consente alla stampa e ai cittadini di essere meglio a conoscenza delle attività svolte da questo nuovo Consiglio Regionale nei primi 8 mesi di amministrazione, e di capire cos’ha in mente chi ci governa per i prossimi 12 mesi. Uno strumento utile e importante anche in ottica futura, perchè a fine anno si potrà fare nuovamente il punto chiedendo conto a chi di dovere rispetto a ciò che è stato fatto o meno in base a quanto annunciato. Per Talarico, un incontro del genere è un “dovere istituzionale per coloro che rappresentano gli enti e devono dare conto ai cittadini. E’ dall’inizio della mia legislatura che porto avanti questo modo di fare che mi vede in contatto diretto con la stampa per un dialogo franco e chiaro“.

Ad aprire l’incontro con la stampa è Gianfranco Manfredi, il Capo Ufficio Stampa Consiglio Regionale, che ha snocciolato i dati sull’attività consiliare e soprattutto sull’attività dell’ufficio che presiede: “abbiamo dato un il forte impulso alla comunicazione, basti pensare che in questo 2010 abbiamo inviato oltre 750 comunicati stampa, a fronte di circa 400 dell’anno precedente, nonostante i due mesi di stop collegati alla campagna elettorale”. Un dato eloquente, a cui si aggiungono le stesse considerazioni di Manfredi: “è chiaro che all’interno del consiglio Regionale si stanno stabilendo le regole corrette del rapporto tra maggioranza e opposizione, dove le responsabilità non sono solo di chi governa, ma anche della minoranza. E l’attività di questo Consiglio Regionale sta rispettando questa regola fondamentale della democrazia“.

Ha preso poi la parola il Presidente Talarico, che ha illustrato passo passo tutto ciò che ha fatto questo Consiglio Regionale nei primi otto mesi di consiliatura.

LE COSE FATTE

RAPPORTI PIU’ STRETTI CON LA STAMPA PER ESSERE PIU’ VICINI AI CITTADINI – Il Presidente del Consiglio Regionale ha sottolineato ancora una volta i “rapporti frequenti con i mezzi dell’informazione, perchè è giusto che tutti sappiano cosa facciamo qui dentro, anche perchè abbiamo ereditato un’immagine non certo edificante. Nella precedente legislatura si parlava di consiglio degli inquisiti e di consiglio poco trasparente. Sin dall’inizio della mia legislatura ho avviato un percorso per riallacciare il dialogo con tutti i calabresi, e la stampa è il tramite per farlo nel modo migliore“.

ATTIVITA’ CONSILIARE E RAPPORTO LEALE CON L’OPPOSIZIONE –Alla mia elezione – ha aggiunto Talarico sono stato eletto non con 30 voti, che sono la maggioranza, ma con 32 voti, quindi anche qualcuno della minoranza mi ha dato la sua preferenza. In questi primi otto mesi abbiamo lavorato benissimo, e c’è stata grande sinergia tra maggioranza e opposizione. Ben 15 proposte di legge approvate, sulle 24 che complessivamente abbiamo approvato, sono state infatti approvate all’unanimità, e questo è un segnale molto importante. Abbiamo lavorato molto e bene“: in 8 mesi, sono state fatte 15 sedute di consiglio, 6 conferenze dei presidenti dei gruppi consiliari e 77 incontri delle commissioni, in cui spiccano le 16 sedute della II^ commissione (Bilancio, Programmazione economica e attività produttive) e le 15 sedute della III^ (Attività sociali, sanitarie, culturali e formative). Molte riunioni le ha fatte anche la IV^ commissione (Assetto e utilizzazione del territorio – Protezione dell’ambiente) con ben 11 sedute. I dati forniti illustrano tutti i dettagli dei lavori all’interno del consiglio: sono stati fatti due progetti di legge di revisione statutaria, uno di iniziativa della Giunta regionale approvato all’unanimità e un altro di iniziativa consiliare che è in trattazione. Sono state fatte 142 proposte di legge, di cui 22 di iniziativa della Giunta e 120 di iniziativa del consiglio. 24 sono state approvate, come già anticipato, di cui 15 all’unanimità e 9 a maggioranza. Sono state inoltre fatte 95 proposte di provvedimento amministrativo, di cui 46 sono state approvate, e sono state proposte 26 mozioni, di cui 7 approvate, 6 all’unanimità e una a maggioranza. Sono state inoltre fatte otto interpellanze, 76 interrogazioni e cinque ordini del giorno.

LE LEGGI APPROVATE – Ci siamo mossi sotto l’aspetto legislativo – ha detto ancora Talarico per approvare molte leggi importantissime: innanzitutto quella relativa al Piano Casa, che è stata la prima: eravamo l’ultima Regione d’Italia a non aver preso questo provvedimento che consente ai nostri cittadini di poter aumentare la cubatura delle loro abitazioni; abbiamo poi approvato, dopo 26 anni, la nuova legge sullo Sport e, infine, il Bilancio di Previsione fatto per la prima volta nella storia della Regione Calabria entro il 31 dicembre, lavorando anche di domenica. Per noi è un dovere approvare questa legge entro la fine dell’anno, ma che in Calabria non c’era mai riuscito nessuno è un dato di fatto“.

L’AZIONE SOCIALE E LEGALITARIA – Talarico ha anche voluto sottolineare l’azione sociale portata avanti dal Consiglio Regionale, perchè considerata “molto importante e qualificante, soprattutto se pensiamo a quanto fatto nel tema della sanità, sostenendo l’Avis, la donazione del sangue, promuovendo studi, convegni, conferenze e finanziamenti contro la Sla e l’infarto della orta addominale. Abbiamo anche firmato un protocollo con la Direzione Scolastica Regionale per rendere i giovani protagonsiti dei progetti di legge e abbiamo realizzato convegni importanti e qualificanti sulla legalità, per sostenere la lotta alla criminalità. Abbiamo fatto progetti di legge che vanno nella direzione della trasparenza: prima di noi la Calabria era una delle poche Regioni che non pubblicava la situazione patrimoniale di chi lavora al Consiglio e alla Giunta Regionale, adesso questo avviene. Contro la ‘ndrangheta, inoltre, abbiamo siglato un ‘Patto’ con la Regione Lombardia, perchè non è un problema solo Calabrese“.

I QUESTION TIME IN DIRETTA SUL WEB E IL NUOVO SITO INTERNET – Una novità di portata storica di cui vado particolarmente orgoglioso è il question time“, dice ancora Talarico. “Ringrazio tutto il Consiglio e la Giunta per quest’importante realtà che ci rende un Consiglio moderno e funzionale. Il question time, ottenuto grazie alla collaborazione di tutti per rendere il più possibile trasparente l’attività amministrativa, è un collegamento diretto con i cittadini. I consiglieri, siano di maggioranza o di opposizione, possono fare delle domande pubbliche agli assessori o ai componenti vari della Giunta, e ne hanno risposta. E’ già successo, addirittura proprio dall’interno della maggioranza abbiamo avuto domande ad assessori che hanno risposto. E’ una grande novità innovativa, e per rendere tutto questo ancor più trasparente, in questo 2011 faremo le riprese online dei question time e li pubblicheremo sul nostro sito internet, così potranno essere osservati e ascoltati da tutti i Calabresi”. Talarico, relativamente al discorso della comunicazione online, ha anche presentato in occasione della conferenza stampa di stamattina, il nuovo sito internet del Consiglio Regionale, http://www.consiglioregionale.calabria.it. “L’abbiamo reso più fruibile e consultabile, perchè internet è uno strumento molto importante e vogliamo essere al passo con i tempi“.

TAGLI SUI COSTI DELLA POLITICA E SOSTEGNO ALLA FAMIGLIA – Talarico ha poi sottolineato i tagli sui costi della politica: “Abbiamo ridotto del 25% gli accessi dei consiglieri Regionali e tagliato del 10% i finanziamenti dei gruppi consiliari. Abbiamo inoltre recuperato ben 2 milioni di euro dalla burocrazia del consiglio, fondi che abbiamo destinato alla Legge sula Famiglia, perchè vogliamo essere protagonisti di politiche di sostegno alle famiglie sapendo che un Calabrese su tre vive sotto la soglia di povertà.  Nell’ultimo bilancio di previsione, ben 10 milioni di euro sono destinati a coloro che hanno più bisogno, soprattutto attraverso il quoziente familiare. E’ un tema su cui siamo molto attenti e abbiamo intenzione di lavorare molto in tal senso, in aiuto delle famiglie calabresi“.

LA PROMOZIONE DELL’IMMAGINE DELLA CALABRIA IN ITALIA E NEL MONDO – Il Presidente del Consiglio Regionale ha anche spiegato che considera molto importante lavorare per promuovere, in Italia e nel mondo, l’immagine della Calabria devastata dalle emergenze di vario genere ereditate da quest’Amministrazione. “La riforma del titolo V° della costituzione da alla Calabria la possibilità di interloquire con gli altri Stati: è fondamentale promuovere la nostra Regione nel migliore dei modi. Siamo stati a New York, a Toronto e a Shanghai, dove abbiamo incontrato le comunità dei calabresi che sono molto attive ed entusiaste di poter in qualche modo essere in contatto con la loro terra d’origine. Abbiamo incontrato e ospitato l’Ambasciatore Cinese, che ha visitato il nostro COnsiglio Regionale e con cui abbiamo pensato, e stiamo studiando, grandi sinergie rispetto alla nostra posizione baricentrica al centro del Mediterraneo. Abbiamo anche lavorato con gli ambasciatori del Principato di Monaco e dell’Argentina, il dott. Morabito e il dott. Latella, due Calabresi a testimonianza del valore del patrimonio umano della nostra Terra di cui andiamo orgogliosi. Molti calabresi ricoprono, nel mondo, ruoli di altissimo livello: attraverso la collaborazione con loro potrebbe nascere un grande miglioramento per sprovincializzare la Calabria“.

RISPARMI, SINERGIA GIUNTA-CONSIGLIO, LAVORO PER I GIOVANI E PUNTUALITA’ DELLE SEDUTE – Tra le altre varie novità che Talarico ha voluto sottolineare, c’è la scelta della chiusura della sede di Roma e la costituzione di una sede unica per Giunta e Consiglio Regionle, “un fatto molto importante non solo per risparmi di spese, ma anche come sinergia tra enti. Giunta e COnsiglio devono poter interloquire e stare insieme“. Talarico ha poi sottolineato l’assunzione di “coloro che avevano fatto il concorso, oltre 150 nuovi assunti per migliorare la macchina amministrativa. Abbiamo inoltre prorogato di un anno il programma STAGE, con un rapporto diretto con i comuni di riferimento perchè vogliamo abbattere la logica del precariato. E’ inutile costruire precariato a non finire: bisogna dare occasione di lavoro stabile e fisso che possa dare ai giovani la possibilità di costruire una famiglia e un futuro. Altra novità importante, la puntualità dei Consigli Regionali: prima erano convocati alle 11 ma iniziava alle 19 di sera. Non è un favore ai consiglieri regionali, che poi arrivano poco lucidi e nella notte si consumano le peggiori nefandezze della politica. Quest’anno non abbiamo mai fatto nottate, tranne una per il bilancio ma era doverosa e importante. Abbiamo messo da parte qualsiasi tipo di divisione, stiamo lavorando insieme per superare ogni tipo di contrasto. I risultati di Giunta e Consiglio sono merito di una grande sinergia“.

LE COSE DA FARE

E’ mio costume – esordisce subito Talarico quando, concluso l’elenco delle cose fatte passa ad annunciare ciò che spera di fare in questo 2011 – realizzare prima le cose e poi propagandarle, anche perchè so bene che c’è la volontà di fare determinate cose che spesso però poi si scontra con problemi concreti. Però all’inizio dell’anno è bene dare le linee guida. Innanzitutto stiamo già lavorando per il passaggio al digitale terrestre, sostenendo le televisioni locali che rappresentano un punto di forza del territorio. Per il resto abbiamo già programmato cinque consigli regionali: il 31 gennaio, il 22 febbriao, due a maro e uno ad aprile“.

PORTO DI GIOIA TAURO, LOTTA ALLA CRIMINALITA’, FONDI COMUNITARI, SNELLIMENTO DELLE LEGGI – Talarico ha spiegato che tra le tematiche più importanti c’è quella del porto di Gioia Tauro, uno “snodo fondamentale per le prospettive di sviluppo della Calabria. Faremo molto lavoro sui temi della legalità: in commissione antimafia ci sono una serie di progetti di legge oltre a quello, già approvato, sull’Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati. Una seduta del consigliio regionale, quell del 22 febbraio, dovrà servire ad approvare altri provvedimenti importanti contro la criminalità. Parleremo anche di fondi comunitari e lavoreremo per snellire ulteriormente il nostro sistema legislativo. Il Comitato per la fattibilità delle leggi sta lavorando su questo da tempo. Abbiamo già abrogato 100 leggi, e voglio ringraziare gli uffici del consiglio che hanno lavorato per abrogare leggi che non erano conosciute nè attuate. Vogliamo continuare su quest’azione, cercando di fare un riordino per definire i testi unici per agricoltura, ambiente, turismo, sanità e arrivare a una sintesi per abrogare quello che non serve e fare dei testi unici per materia, in modo che sia consultabile facilmente per i nostri concittadini”.

APERTURA A SCUOLE E CITTADINI –Il nostro Palazzo, il Palazzo del Consiglio, sarà sempre più aperto per scuole e cittadini, che saranno sempre accolti e benvenuti e potranno visitare le grandi ricchezze di quest’area e parlare con me: il mio benvenuto e la mia accoglienza che potrò dare ogni volta che sarò presente e libero da più importanti impegni istituzionali. Avremo sempre le porte aperte e ascolteremo tutti“, ha detto Talarico.

IL 2011 E’ L’ANNO DEL 150° ANNIVERSARIO DELL’UNITA’ d’ITALIA E DEL 40° ANNIVERSARIO DALL’APPROVAZIONE DELLO STATUTO REGIONALE – Il tormentone di quest’anno sarà quello delle ricorrenze: il 2011 è l’anno del 150° anniversario dell’Unità d’Italia e del 40° anniversario dell’approvazione dello Statuto Regionale: “stiamo già pensando a borse di studio da dare ai giovani calabresi su questi argomenti specifici, e ad altre manifestazioni per rendere solenni questi importanti avvenimenti storici” ha spiegato il Presidente del Consiglio Regionale.

In conclusione, Talarico ha voluto ringraziare tutti i suoi collaboratori per il “prezioso sostegno in questi otto mesi, dall’ufficio stampa fino al mio portavoce Nicola Mazzocca, seduto in questo tavolo (vedi foto, n.d.r.) insieme a Gianfranco Manfredi e Romano Pitaro dell’ufficio stampa, al Capo di Gabinetto Pasquale Crupi e al suo vice Valentina Chinè, e ad Alessandro Nicolò, vicepresidente del Consiglio Regionale“.

https://i2.wp.com/www.meteoweb.it/images/tal143.JPG
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: