LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Anche la Società ‘Stretto di Messina’ si interessa al progetto del Ponte Galleggiante Abitato dell’architetto israeliano Mor Temor

Posted by Peppe Caridi su 15, dicembre, 2010

L’architetto Israeliano Mor Temor, progettista del ponte galleggiante abitato per lo Stretto di Messina, nei giorni scorsi ha incontrato a Roma l’ing. Fortunato, responsabile dei rapporti istituzionali e delle relazioni esterne della Società Stretto di Messina. “Appena sono arrivato nel suo ufficio – ci ha raccontato l’architetto – mi ha detto subito che lui ha deciso di far esaminare il mio progetto ai tecnici della Società Stretto di Messina e che aveva bisogno di ulteriori informazioni, che io gli ho dato. Mi ha fatto i complimenti dicendomi che sono molto creativo e che il mio è un progetto affascinante”.

Ovviamente nell’incontro s’è parlato anche del progetto a campata unica il cui iter è già avanzto: “ho spiegato all’ing. Fortunato le migliorie che il mio progetto pone rispetto a quello proposto dalla Società Stretto di Messina, dal minore impatto ambientale fino all’autofinanziamento e al minor tempo di costruzione. L’ing. Fortunato è sembrato molto interessto e mi ha promesso che entro la fine dell’anno il loro staff farà una valutazione tecnica sul mio progetto. Sono molto felice per quest’incontro, perchè è frutto del duro lavoro fatto fin da ora non solo da me, ma anche da tutti quelli che mi hanno appoggiato per far conoscere il mio progetto”.

L’architetto Mor Temor ha ribadito l’interesse di una società canadese a costruire questo ponte nello Stretto.
Esperti italiane e stranieri hanno espresso all’architetto la loro attenzione per il Ponte Galleggiante Abitato. Dal Giappone il Prof. Ing. Eiichi Watanabe, esperto numero uno nel mondo nel campo di ponti galleggianti, ha scritto a Mor Temor che “mi è piaciuto il tuo design senza precedenti per un ponte galleggiante abitato. Spero sinceramente che molte persone sono affascinate dalla tua originalità”.

L’architetto ci ha salutato dicendoci che “adesso il sogno Italiano è fattibile, il Ponte può essere realizzato in modo semplice, ecologico, economico e rapido. A chi aspettiamo?”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: