LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

PONTE, A DICEMBRE IL PROGETTO DEFINITIVO

Posted by Peppe Caridi su 19, novembre, 2010

https://i0.wp.com/www.meteoweb.it/images/Ponte151009.jpgRoma, 19 nov. (Adnkronos) – Sara’ pronto entro dicembre il progetto definitivo del Ponte sullo Stretto di Messina. A indicare questa tappa sulla strada della realizzazione dell’opera, e’ stato il presidente della societa’ Stretto di Messina, Pietro Ciucci, che, a margine della riunione del comitato di coordinamento per le attivita’ del protocollo d’intesa tra l’Universita’ degli Studi di Messina, l’Universita’ degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, la societa’ Stretto di Messina, il contraente generale Eurolink, il Project management Consultant Parsons Transportation Group e Sviluppo Italia Sicilia, ha fatto il punto sullo stato di avanzamento dei lavori. ”I lavori per la variante di Cannitello, la prima opera propedeutica del ponte a Villa San Giovanni, proseguono- ha detto Ciucci- come da cronoprogramma. Per quanto riguarda la campagna di indagini geologiche sono stati eseguiti il 95% dei sondaggi, ovvero 187 su un totale di 198. Prevediamo che entro novembre vengano ultimati. Per il monitoraggio ambientale, tutte le stazioni di misurazione sono state installate sulla prevista area di 36 km quadrati, ovvero circa 10 volte superiore a quella interessata dai lavori”. Si tratta in via principale di circa 60 centraline per il monitoraggio dell’aria, 60 pozzi di monitoraggio per le acque sotterranee di profondita’ superiore ai 10 metri e di oltre 150 sonde inclinometriche per il controllo geomorfologico del territorio. I dati che tali stazioni stanno monitorando riguardano i seguenti aspetti: caratteri ecologici-ambientali, qualita’ dell’aria, delle acque e dei suoli, stato di salute delle comunita’ animali e vegetali, dinamiche morfoevolutive in atto, caratteri visuali-percettivi e sensibilita’ paesaggistiche, patrimonio storico-culturali, analisi socio culturale del paesaggio. ”Nel corso del mese di novembre Stretto di Messina attivera’ – ha annunciato Ciucci- un portale Web sul quale sara’ disponibile la documentazione relativa alla attivita’ di indagine della fase ante operam, condotta durante i primi due trimestri di attivita’. La banca dati, alimentata mensilmente, sara’ condivisa con le Autorita’ competenti”. In particolare per questa fase di start up e’ prevista la condivisione dei dati con il ministero dell’Ambiente, Regione Siciliana, Regione Calabria, Provincia di Messina, Provincia di Reggio Calabria, Comune di Messina, Comune di Villa San Giovanni, l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente – Arpa Sicilia, L’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente – Arpa Calabria. ”Stretto di Messina – ha dichiarato Ciucci – si e’ sempre posta l’obiettivo di migliorare le prestazioni ambientali dell’opera per conseguire la massima compatibilita’ con il contesto di riferimento, la tutela e la valorizzazione del territorio dello Stretto di Messina, di elevatissimo valore ambientale. La condivisione con le Autorita’ competenti dei dati ambientali, nello spirito di garantire la piena trasparenza, fornira’ un prezioso ausilio nel monitorare la fase realizzativa e gestionale dell’Opera, procedendo di volta in volta alla verifica dell’efficacia degli strumenti mitigativi progettati e messi in atto”.

PONTE STRETTO: VIA A CORSI FORMATIVI UNIVERSITA’ MESSINA E REGGIO (AGI) – Messina, 19 nov. – Si e’ tenuta oggi la prima riunione del Comitato di Coordinamento presieduto dalla Stretto di Messina e composto dai rappresentanti dei firmatari del protocollo d’intesa tra l’Universita’ degli Studi di Messina, l’Universita’ degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, la Societa’ Stretto di Messina, il Contraente generale Eurolink, il Project management Consultant Parsons Transportation Group e Sviluppo Italia Sicilia, finalizzato a creare opportune forme di collaborazione per l’intera durata della realizzazione dell’Opera. Il Comitato ha deliberato l’avvio dei primi stage formativi. Il percorso articolato in tre mesi riguarda 6 laureandi e neo laureati dell’Universita’ di Messina e Reggio Calabria e prevede le seguenti attivita’: . Stage presso gli uffici/cantieri della stretto di Messina, del Contraente generale Eurolink e del Project Management Consultant Parsons Stage presso gli uffici Statunitensi (NYC) del Project Management Consultant Parsons . Visita ai principali cantieri di ponti sospesi a grande luce “E’ il primo passo del ‘laboratorio ponte’ -ha detto l’amministratore delegato della Stretto di Messina, Pietro Ciucci- Il laboratorio in grado di promuovere relazioni tra Scienza – Tecnologia – Territorio – Mercato che collega l’innovazione alla valorizzazione delle risorse presenti sul territorio. Presto attiveremo altri percorsi formativi che saranno individuati con le Universita’ di Messina e Reggio Calabria. Infatti nel corso della riunione del Comitato di Coordinamento sono state analizzate le opportunita’ di avviare specifici progetti di formazione in aula per le diverse professionalita’ legate alla realizzazione del ponte. Verranno inoltre sviluppati progetti di ricerca anche accedendo a possibili fonti di finanziamento pubblico e sono state individuate specifiche aree di competenza delle due Universita’ in relazione alle necessita’ derivanti dalla realizzazione dell’Opera”. I criteri di partecipazione saranno resi noti attraverso un bando pubblico nel mese di gennaio 2011.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: