LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

NATALE: APRE MERCATINO A TRENTO, ATTENDE 500.000 VISITATORI

Posted by Peppe Caridi su 19, novembre, 2010

UN PRESEPE NELLO SHUTTLE CON ANIMALI VERI AL MUSEO DI SCIENZE (ANSA) – TRENTO, 19 NOV – Le luci e i profumi della tradizione fanno da cornice da oggi al mercatino di Natale di Trento, con inaugurazione in serata. Tra gli eventi originali per queste festivita’ non manca tra l’altro un presepe dalla scenografia surreale: uno shuttle, al Museo delle Scienze di Trento, con animali veri all’interno, che apre al pubblico da domani come il mercatino. Inaugurazione in serata anche per il mercatino di Natale ad Arco con tanto di cammello su cui salire, domani a Levico Terme, nello storico parco Asburgico, poi sara’ la volta di Rovereto, mentre e’ gia’ aperto a Pergine Valsugana. Tra le casette di legno di questi mercatini si trovano decorazioni, candele e presepi, prodotti artigianali in legno, vetro e tessuti, musica natalizia, i sapori dolci e salati tipici del territorio, come lo speck e altri salumi, ma anche dai formaggi alla polenta. A Trento saranno protagonisti fino al 23 dicembre, ultima giornata di apertura per quella che e’ la 18/a edizione della manifestazione. L’appuntamento e’ come di consueto in piazza Fiera, dove sono attesi oltre 500.000 visitatori, dalla provincia, ma anche dal resto d’Italia e dall’estero. L’anno scorso e’ stata registrata l’affluenza record di 535.000 persone, mentre il record giornaliero e’ stato di 72.000 presenze. L’orario di apertura sara’ dalle 10 alle 19.30, ogni giorno. Si tratta nel complesso di 70 casette, di cui 16 dedicate all’enogastronomia. La scelta del Museo per l’originale presepe, in realta’, e’ per avvicinare i visitatori agli animali che la tradizione vuole abbiano scaldato con la loro presenza la grotta della Nativita’: il bue, l’asinello, le pecore e le capre, allestita un po’ avveniristica nel cortile del Museo. Un esperto zoologo raccontera’ le caratteristiche degli animali e le loro abitudini, le loro necessita’ e i comportamenti, dando anche la possibilita’ agli interessati di toccarli senza paura o pericolo. L’astronomo del museo illustrera’ invece i segreti del cielo di quella notte, a partire dalla cometa che, secondo la tradizione, avrebbe indicato la posizione della stalla.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: