LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Politica, sanità e federalismo: Scopelliti protagonista del salotto di Bruno Vespa. Le immagini

Posted by Peppe Caridi su 12, novembre, 2010

giuseppescopellitidue280di Peppe Caridi (foto di Attilio Morabito) – Il Governatore della Calabria, Giuseppe Scopelliti, ha calcato ieri sera le scene di ‘Porta a Porta‘, il più seguito e prestigioso salotto televisivo della politica Italiana.
La prima parte della trasmissione è stata dedicata alla delicata situazione politica del Paese: cosa succederà al Governo Berlusconi?
Tra le riflessioni degli esponenti di Fli, Pd, Udc, Lega e Pdl, Scopelliti ha ribadito una linea di vicinanza al premier personale e partitica già espressa in passato. “Che senso ha – ha detto il Governatore – far cadere il Governo per rifarne uno praticamente uguale? Non voglio fare demagogia, ma il Paese haproblemi seri che dobbiamo affrontare con un Governo forte e stabile. Quest’esecutivo, secondo me, ha lavorato tanto e bene in questi primi due anni e mezzo da quando gli Italiani lo hanno eletto. E non credo ci sia motivo di interrompere quest’esperienza di Governo. Non avrebbe senso, sarebbe da irresponsabili“.

Nella seconda parte della trasmissione la discussione è entrata nel vivo del tema del federalismo fiscale, e s’è parlato molto della sanità Calabrese. Dopo un attento e dettagliato servizio sulla situazione della sanità in Calabria, Scopelliti ha spiegato quali sono le condizioni – critiche – del sistema sanitario e ospedaliero nella Regione che Amministra, e ha illustrato alcuni provvedimenti già presi nei primissimi mesi di Governo. “Ereditiamo condizioni davvero drammatiche – ha detto Scopelliti ma stiamo lavorando per migliorare il sistema. Sappiamo che esiste in Calabria anche una buona sanità, e ci faremo parte attiva per promuovere la buona sanità del territorio. Da quella dobbiamo ripartire. Faccio un esempio concreto: è bastato soltanto recuperare 7 anestesisti dall’ospedale vicino di Rogliano, portarli a Cosenza, inaugurare poche settimane fa le nuove sale operatorie, passare da 24 a 47 sedute operatorie settimanali, avere 7 anestesisti in più, ridurre drasticamente i costi rispetto ovviamente al beneficio che si ha, perchè comunque quello è uno dei tre hub ospedalieri Calabresi che produce buona sanità. Dobbiamo tagliare i rami secchi e lo abbiamo già fatto perchè arriveremo a fine anno con un risultato importante“.

Dal punto di vista economico, Scopelliti ha detto che “al 30 giugno avevamo 126 milioni di perdite, perchè il piano di rientro non era mai stato attuato. Abbiamo messo in campo una serie di strategie per risolvere la situazione, capovolgendo le logiche clientelari che hanno fin qui gestito il sistema politico-sanitario della Calabria. Negli ultimi anni abbiamo perso mediamente 300 milioni di euro. In questo 2010 ci attesteremo intorno ai 180 milioni di perdita, senza addizionali. Nel 2011, con grandi sforzi, dobbiamo arrivare assolutamente al pareggio. E’ difficile, ma è il nostro obiettivo. Con il Governo di Roma stiamo lavorando molto e bene, e sono fiducioso, perchè non si può solo tagliare guardando l’aspetto finanziario, l’obiettivo è produtte buona sanità e consegnare un sistema efficiente ai cittadini. I tagli non bastano. Riteniamo importante lavorare in questa direzione e ci sono tutti i presupposti per farlo. Dovremo chiedere anche un piccolo sforzo ai cittadini, perchè come tutte le altre Regioni saremo costretti ad mettere qualche tassa, ma è l’unica strada possibile per risolvere questo problema. Abbiamo investito in nuove tecnologie, e la prossima settimana presenteremo i tre nuovi ospedali Calabresi d’eccellenza. Chiuderemo e riconventiremo 18 ospedali. Stiamo facendo tutto ciò che avevamo detto in campagna elettorale quando i calabresi hanno voluto darci fiducia, vedendo in noi un elemento di speranza e rinnovamento rispetto a un passato davvero triste. Continueremo sulla nostra strada, nonostante le minacce, le intimidazioni e i tanti attentati che già abbiamo subito in pochissimi mesi“.
Infine, sul tema del federalismo fiscale, Scopelliti ha detto di non averne paura: “Per noi è una grande sfida, dobbiamo vederlo come un’occasione. E’ una stagione ormai inevitabile che non ci deve fare paura“.

Annunci

2 Risposte to “Politica, sanità e federalismo: Scopelliti protagonista del salotto di Bruno Vespa. Le immagini”

  1. visconti simona said

    SIGNOR PRESIDENTE TROVO CHE LEI SIA L’UNICA PERSONA IN GRADO DI DARE UN PO’ DI LUCE ALLA NOSTRA CALABRIA CHE ORAMAI DA ANNI VIVE NEL BUIO,SOPRATTUTTO DAL PUNTO DI VISTA DEL LAVORO.LE CHIEDO DOPO CHE SI SARA’ OCCUPATO DELLA SANITA’,PENSI UN PO’ A NOI GIOVANI,NON CI FACCIA ABBANDONARE LA NOSTRA TERRA PER CERCARE FORTUNA ALTROVE.SPERO CHE LEI LEGGA,DISTINTI SALUTI!

  2. anthony said

    aspetta e spera che la bella si avvicina……
    non è questa la sua cultura e allora ….dai andiamo…..sperare in Scopelliti….ma siamo matti?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: