LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

L’ultimo giorno di Bertolaso: ’Mister Emergenza’ lascia la Protezione Civile, “fatto il possibile”

Posted by Peppe Caridi su 12, novembre, 2010

https://i0.wp.com/www.meteoweb.it/cgi/uploads/sezioni/7136/foto/Bertolaso.jpg http://www.meteoweb.it – Quando sul sito della Protezione Civile compare la comunicazione ufficiale che Guido Bertolaso dalla mezzanotte di oggi non è più il capo del Dipartimento, lui è in volo in elicottero verso Pontecagnano per trovare assieme ai sindaci una soluzione alla rottura dell’acquedotto del Sele che ha lasciato senz’acqua oltre 500mila persone.

’’In questi nove anni abbiamo fatto il possibile – dice guardando l’ennesimo pezzo d’Italia finito sott’acqua – ci abbiamo messo l’anima. E tutto quello che avevamo’’. L’ultima giornata di lavoro di mister emergenza, l’uomo che nell’ultimo decennio e’ apparso in ogni tragedia che il paese ricordi con l’immancabile maglietta blu del Dipartimento, e’ iniziata con un ritorno al passato e uno sguardo al futuro. A Padova infatti, alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, si celebravano i sessant’anni del ’Cuamm medici per l’Africa’, l’associazione con cui Bertolaso ha avuto rapporti molto stretti in passato e con la quale tornera’ a lavorare, come volontario, ora che e’ andato in pensione. Un anniversario che l’ormai ex capo della Protezione Civile aveva in agenda da tempo e che aveva fatto in modo che fosse il suo ultimo appuntamento ufficiale: domani infatti partira’ per una lunga vacanza in India. ’’Viaggero’ molto – ha sempre detto nei mesi scorsi – ho bisogno di staccare con tutto e soprattutto di spegnere i telefoni’’.

Ma il suo incubo degli ultimi nove anni, le disastrate condizioni del territorio italiano che soltanto l’altro ieri alla Camera ha definito un ’’malato cronico’’ per colpa dell’ ’’incuria dell’uomo’’, lo hanno costretto a cambiare programma. E cosi’ appena rientrato da Padova, e’ partito per la provincia di Salerno. Dove e’ arrivato dopo una sosta a Sant’Angelo a Scala, in provincia di Avellino da Ernestina Cristiano, 69 anni, 23 dei quali passati in un container. Oggi le e’ stata consegnata la nuova casetta in legno, realizzata proprio grazie all’interessamento del Dipartimento che ha accolto il suo appello di qualche mese fa. ’’Sono qui per il rispetto di un impegno e di una promessa che ti avevo fatto – dice ad Ernestina – tornero’ da anonimo cittadino a trovare te e tutte le persone con cui in questi lunghi anni ho stabilito un rapporto fantastico’’.

A Salerno invece Bertolaso ha incontrato soltanto sindaci e autorita’ locali, niente giornalisti. ’’Sono qui perche’ e’ mio dovere esserci’’ si limita a dire al termine della riunione. Prima di rientrare a Roma c’e’ spazio per gli ultimi atti, come quello con cui ha rinviato al mittente il piano rifiuti della Regione Sicilia, ed anche per l’ultima polemica. ’Panorama’ anticipa una sua intervista, in cui dice di esser stato a capo della Protezione Civile ’’fino a quando l’ho deciso io’’. Aggiungendo: ’’e ne sono uscito come ho deciso io: a testa alta e con le pezze al culo’’. Parole che Bertolaso non smentisce, anche se fa dire al Dipartimento che ’’le dichiarazioni riportate sono il frutto di una conversazione amichevole e privata’’.

Intervista o no, Bertolaso stavolta lascia davvero. Amato, e odiato, a destra come a sinistra, se ne va con tanti successi alle spalle, dalla gestione dei funerali del Papa ai soccorsi per lo Tsunami, dalla realizzazione del catasto antincenti all’obbligo per i comuni di redigere i piani di protezione civile, fino ad arrivare alla realizzazione delle abitazioni a L’Aquila per 20mila sfollati in soli dieci mesi: comunque la si voglia vedere, e’ un qualcosa di mai visto al mondo. E se ne va, anche, con un macigno sulle spalle e nell’anima: quell’avviso di garanzia per corruzione nell’ambito di un’inchiesta sugli appalti per il G8 alla Maddalena che i carabinieri gli hanno notificato a casa il 10 febbraio scorso. ’’So di aver subito una grave ingiustizia – ha detto nei giorni scorsi, con l’inchiesta ancora aperta – ma confido ancora molto nella magistratura e posso solo augurarmi che il tempo ristabilira’ la verita’ dei fatti’’. Con Bertolaso in pensione, al Dipartimento inizia una nuova era. Che dovrebbe portare la firma di Franco Gabrielli, l’ex prefetto dell’Aquila ed ex direttore del Sisde (ora Aisi). Gabrielli e’ stato nominato vice il 15 maggio scorso, voluto proprio da Bertolaso come suo sostituto, e in questi mesi ha studiato la macchina. La sua nomina ancora non c’e’ ma, dicono fonti ben informate, e’ probabile che la firma di Gianni Letta sul provvedimento arrivi proprio stasera. E Bertolaso che fara? ’’Ho un incarico importantissimo – dice lui – fare il pensionato’’. (ANSA)

http://www.meteoweb.it/cgi/uploads/sezioni/7136/foto_appr1/Bertolaso2.jpg

 

http://www.meteoweb.it/cgi/uploads/sezioni/7136/foto_appr2/Bertolaso3.jpg
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: