LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Reggio e la Calabria protagoniste a Montepulciano per la rassegna enogastronomica ‘Toscana Piccante’

Posted by Peppe Caridi su 10, novembre, 2010

La manifestazione si svolgerà sabato 13 e domenica 14 novembre – Mettere a confronto due realtà gastronomiche diverse e valorizzarne i rispettivi territori, riscoprendo l’importanza di un’alimentazione sana, nel rispetto dell’ambiente. Queste le finalità della prima edizione di “Toscana Piccante”, un vero e proprio incontro tra due Regioni lontane ma dalla cultura culinaria a tratti simile.
L’iniziativa, organizzata dall’Accademia delle Imprese Europea – Coordinamento Regionale Calabria, in collaborazione con il Centro Commerciale Naturale di Montepulciano e il patrocinio delle Province di Siena e Reggio Calabria, sarà un’occasione per promuovere la cultura d’impresa nel settore enogastronomico, analizzando strategie e punti di forza di Toscana e Calabria.
All’evento parteciperanno 25 aziende calabresi che daranno impulso a tutti i prodotti tipici della produzione locale.
Una straordinaria varietà di sapori, colori e tradizioni accompagnerà i visitatori lungo tutto il centro storico di Montepulciano, dove i produttori delle migliori eccellenze calabresi, come la nduja, le salse piccanti e la pasticceria al bergamotto, si confronteranno con i produttori locali della Toscana, che faranno bella mostra di sé grazie ad eccellenze enogastronomiche come salumi, formaggi e tante altre specialità, il tutto accompagnato da degustazioni di vino.

Gli stand dei produttori saranno aperti dalla mattina alle 10:00 fino la sera alle ore 20:00 di entrambe le giornate. I produttori partecipanti garantiranno provenienza, tracciabilità, qualità e salubrità dei prodotti in vendita.
I confronti gastronomici, oltre a suscitare notevole interesse, rappresentano anche l’estrinsecarsi di una serie di “valori”, come il ritorno alla genuinità dei prodotti contro il diffondersi dei cibi industriali, l’ospitalità, il confronto e la rivalutazione della “filiera corta”, che mette in rapporto diretto produttore e consumatore, accorciando il numero degli intermediari commerciali e diminuendo, di conseguenza, il prezzo finale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: