LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

E’ nato ‘Lo Stretto Necessario’, il mensile dell’Area dello Stretto di Messina

Posted by Peppe Caridi su 28, ottobre, 2010

E’ nato ‘Lo Stretto Necessario’, un mensile freepress di attualità, cultura, costume, società, scienza, natura, arte, musica e sport dedicato all’Area dello Stretto di Messina.

La rivista, di 52 pagine, nasce da un’idea di Giuseppe Falcone, imprenditore reggino, e vuole “rivolgersi al territorio delle province di Reggio e di Messina con una doppia missione culturale: essere una finestra da e per il mondo. Portare nello Stretto storie e tematiche provenienti da Paesi e Continenti vicini e lontani sulle tematiche più varie e particolari, ma non solo. Vorremmo anche, senza pretese e partendo dal basso, amalgamare e rendere sempre più forte la cultura comune tra le due sponde dello Stretto”, come scrive lo stesso Falcone nell’editoriale del numero zero, in distribuzione gratuita da oggi.

Con una tiratura di dieci mila copie, il numero zero contiene uno speciale sulle alluvioni e sul maltempo curato da Peppe Caridi di MeteoWeb e un approfondimento sulle Università di Messina e Reggio Calabria, con la storia dei due atenei e varie notizie sul mondo accademico curato da Stefano Perri e Fabio Delfino. Altri articoli sono dedicati alla Riserva Naturale dei Monti Campanito e Sambughetti, al film su Sant’Umile di Bisognano girato interamente in Calabria, al mondo della scuola e della formazione, al kitesurf e al gruppo musicale ‘Via del Campo’ con un’intervista esclusiva. Alla realizzazione di questo numero del giornale hanno collaborato anche Paolo Falcone, Daniela Scamporrino e Teresa Scarfò. Il progetto grafico è stato curato da Giuseppina Cassalia.

Ancora nell’editoriale, Giuseppe Falcone spiega la ‘mission’ di questa nuova rivista: “Vogliamo ulteriormente avvicinare messinesi e reggini, diventando il loro punto di riferimento letterario, giornalistico e culturale. Lo vogliamo fare nel modo più vario possibile, dalla politica all’attualità, dal cinema alla musica, dal teatro allo sport, dalla natura alle curiosità. Parleremo di tutto e di più, ma con un unico collante legato al nostro target che sono i cittadini dell’Area dello Stretto. Lo faremo con grande impegno e attenzione alle esigenze del territorio, a partire dalla scelta degli argomenti di maggior interesse popolare. E lo faremo anche coinvolgendo voi lettori, pubblicando lettere, commenti e riflessioni. Distribuiremo il giornale a Reggio, Messina e nei principali centri delle due province, sperando che possa presto diventare un punto di riferimento piacevole e gradito”.

Per il resto – conclude Falconedateci tempo: questo è solo l’inizio di un’avventura giovanile ed entusiasmante. Vogliamo essere quel sasso che smuove le acque del mare, di questo Stretto così bello e affascinante. Così necessario, come speriamo di diventare per tutti voi”.

Il n° 1 del giornale è già in lavorazione e uscirà a fine novembre con uno Speciale sulle Festività Natalizie e alcuni approfondimenti di attualità sulla ‘ndrangheta e sull’esercito a Reggio.

Per info: lostrettonecessario@gmail.com

Annunci

4 Risposte to “E’ nato ‘Lo Stretto Necessario’, il mensile dell’Area dello Stretto di Messina”

  1. mimmasuraci said

    bella iniziativa; inboccallupo

  2. IMPREGILO said

    ce lo avete già lo sponsor ?

  3. debenedetto vincenzo said

    OSSERVATORIO ROMANO DBV
    28 Ottobre 2010

    REDAZIONE-FONDATORE

    “LO STRETTO NECESSARIO”

    Con piacere si apprende un’importante notizia proveniente dalla città dello stretto, REGGIO CALABRIA, area metropolitana REGGIO CALABRIA- MESSINA.
    Città di remoti rapporti di vicinanza, di rispondenza nelle varie attività produttive, artigianali e commerciali, di scambio culturale e affratellati in periodi di pestilenze, di terremoti e di guerre (1908-1943).
    Possiamo dire uniti da una reciproca fratellanza che possiamo definire una parentela di cugini del Sud con un particolare similare idioma, inflessione, accento locale che ci contraddistingue:

    Dal flash che presenta Peppe Caridi in questo articolo circa il nuovo “STRETTO NECESSARIO”, “mensile” proposto da FALCONE ad uso dell’area metropolitana dello stretto, non si evince chiaramente la finalità, anche se dà delle indicazioni circa i suoi contenuti.
    Esso dovrebbe servire l’area dello stretto a beneficio della sua popolazione con una nuova base di contenuto filosofico per un cambiamento di vita in un contesto di una società che corre velocemente verso un mondo nuovo.
    Nel rispetto delle tradizioni di popolo onesto e generoso. L’articolo riferisce che necessita amalgamare le popolazioni CALABRO-SICULA ma è mio convincimento che questa sia una preoccupazione superflua nella prospettiva di una impostazione nuova, onesta e pulita.
    Da reggino mi sono sentito sempre della riviera Messinese e penso che i messinesi contraccambino con la stessa reciprocità. Non atteggiamenti di superiorità tra le due realtà, fuse in una unità di area metropolitana dello stretto.
    Non supremazie o comportamenti, come tenuti dai vecchi politici, non accaparramenti di qualcosa da condividere ma una comunione di beni.
    In poche parole, cooperazione CONDOMINIALE termine in uso da pochi anni in dette città. Ogni politico che rappresenti un territorio deve possedere capacità, lungimiranza con un’alta produzione di contenuti culturali professionali e di managerialità dell’uso della politica. E’ impensabile che il Sud continui nella presentazione dei candidati politici ai vari livelli come sono stati presentati fino ad oggi. La politica è un mestiere serio e oggi si deve competere in un contesto agguerrito e sconosciuto.

    Rimango nella convinzione che l’intera popolazione rivierasca delle due sponde concorrerà per fondare un sodalizio produttivo dell’intera area metropolitana in quanto non manca la creatività ed impegno.
    In merito alla stampa che ha sempre lasciato a desiderare nel Sud e a Reggio, in particolare, si auspica che la nascita di detto giornale serva a far crescere, ad amalgamare, a rendere fertile l’intera area dello stretto ma che detta voce giunga anche oltre i confini della nuova realtà metropolitana calabro-sicula sorpassando il confine tosco-emiliano similmente ad altre iniziative come la “PADANIA”

    Una osmosi culturale è auspicabile in quanto non si deve essere avidi della proprio modo di vivere ma questo si deve condividere anche con altre realtà culturale e sociali.diverse.

    La comunione del patrimonio culturale di Reggio-Messina, intesa come area conurbata, nella sua interezza, deve dimostrare la sua nobiltà: sin dal concepimento dell’idea nessuno organo, persona, avvenimento deve essere migliore o superiore all’altro. Le finalità di comunione hanno lo stesso scopo: progresso, emancipazione, lavoro, benessere per l’intera popolazione non solo dello stretto ma di tutto il Sud, al quale si devono tendere le braccia se questa conurbazione dovesse portare frutti, elargendo aiuto e sviluppo a terzi.
    Tutto deve avvenire nella presentazione di questo nuovo quadro culturale, nobiltà e miseria, creatività e apatia, comparazione e impegno del meridionale al di fuori del suo mondo di formazione.
    Egli produce, dimostra le sue qualità le sue doti, le peculiarità del suo sapere e gestire i diversi aspetti delle problematiche che si presentino,

    Si conclude questo scritto rivolgendo all’intera popolazione dello stretto e del Sud a mirare ad una nuova e diversa formazione di vita, alla FONDAZIONE DI UNA SCUOLA POLITICA LIBERA DALLE UNIVERSITA’, AD INVIARE 500-1000 GIOVANI IN SCUOLA DI FORMAZIONE PER GESTIRE LA NUOVA STRUTTURA PRIVA DI INDIRIZZI MANAGERIALI AD ALTO LIVELLO, AMERIACA, GIAPPONE, Paesi emergenti dell’EST, un mondo che cambia.
    Altro punto al quale si deve porre attenzione, sono i RISPARMI dell’area dello stretto che dovrebbero essere amministrati all’epicentro dell’area geografica dell’area metropolitana da finanzieri ed economisti manager che conoscono questo mondo al Sud ancora sconosciuto

    Altre osservazione possono essere riportate successivamente qualora la redazione e la proprietà del mensile “LO STRETTO NECESSARIO” volessero la nostra collaborazione.

    VINCENZO DE BENEDETTO

  4. Giacomo Rizitano said

    Bella la foto in home page……………………………………………………………..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: