LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Anche la Calabria protagonista de ‘Il Mezzogiorno nel Mediterraneo, con e per l’Europa’

Posted by Peppe Caridi su 28, settembre, 2010

https://i2.wp.com/upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/0c/Reggio_calabria_centro_del_mediterraneo.jpgL’assessore all’Internazionalizzazione e alle Politiche Euromediterreanee Fabrizio Capua ha partecipato al convegno organizzato dal Banco di Napoli avente come tema “Il Mezzogiorno nel Mediterraneo, con e per l’Europa”. L’iniziativa si è tenuta nella sala “Giuditta Levato” del Consiglio regionale della Calabria. L’assessore Capua – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale – dopo aver portato i saluti del Presidente Giuseppe Scopelliti, nella sua articolata relazione, ha evidenziato l’importanza, per la Calabria, del dialogo e della promozione di forme di collaborazione con i paesi del Mediterraneo utilizzando efficacemente la disponibilità dei programmi nazionali e comunitari per dare sostenibilità alle azioni finalizzate ad attrarre finanziamenti ed investimenti nel proprio territorio.  “La Calabria – ha sottolineato Capua può diventare il nodo strategico di relazioni internazionali verso i paesi che si affacciano nel Mediterraneo e la fondata speranza che la nostra regione possa essere tra quelle del Sud più capace di attrarre investimenti. Sono in corso specifici interventi sul Por 2007–2013: con ‘Calabria Internazionale’ miglioreremo le capacità di internazionalizzazione delle imprese, garantendo quelle con vocazione all’export anche attraverso la creazione di consorzi. ‘Investi Calabria’ è invece finalizzato a favorire la localizzazione in Calabria di capitali, investimento e competenze provenienti dall’estero. La nostra regione – ha aggiunto l’assessore  – ha un ruolo fondamentale e la sua posizione geografica ci conferisce funzioni di collegamento e raccordo tra l’Europa ed il Mediterraneo. Con il Presidente Scopelliti riteniamo che tutto ciò potrà essere avviato per affrontare in termini nuovi e diversi la questione meridionale italiana, per farla diventare al più presto al centro del dibattito e delle azioni del Governo centrale e della Commissione Europea”.

Annunci

4 Risposte to “Anche la Calabria protagonista de ‘Il Mezzogiorno nel Mediterraneo, con e per l’Europa’”

  1. Mastro Pizza said

    Reggio centro del Mediterraneo: intanto abbiamo un aeroporto che fa schifo, con 4 voli contati e biglietti carissimi.

    INVECE Lamezia che è al centro di una campagna ha almeno 60 voli al giorno, con prezzi accessibili a tutti.

  2. vincenzo dbv said

    prova

  3. vincenzo dbv said

    Perdonatemi: non so niente sul campo di aviazione di Reggio C. informatemi!…….
    “Nel ricordo di un aeroplano telato, con tiranti, con una elica di legno” presso
    Il reparto: aggiustaggio Istituto Tecnico Industriale
    A. Panella di Reggio
    Presidi AMOROSO- CARBONE- LACAVA

    AEROPORTO TITO MINNITI di REGGIO CALABRIA

    Nel contesto della particolare attenzione “PER UNA GRANDE REGGIO” tratteremo anche dell’aeroporto della VI città più importante d’Italia (1938/1940) Reggio Calabria Capoluogo della Calabria.
    La discussione si incentra in un ampio dibattito sulla città di Reggio C. di cui un importante soggetto produttivo e di sviluppo dovrebbe essere l’AEROPORTO coinvolgendo anche la nobile città di Messina
    La discussione si svilupperà ante 1970 e successivamente proiettando questa realtà nel futuro e addentrandola nell’area del Mediterraneo, paesi africani, medio oriente grazie alla posizione geografica di questo aeroporto il cui sito rimane alla punta della penisola.
    Facendo una veloce cronistoria a solo titolo informativo degli abitanti di detta provincia si riferisce che l’’aeroporto è stato costruito 1935 1940 e durante la II guerra mondiale ha rivestito una
    Importante posizione strategica nel mediterraneo.
    Nel 1945 con la Costituzione della Repubblica detto servizio svolgeva compiti di collegamento
    Settimanali e giornaliere. Con Roma e Milano come se le popolazione della Calabria e della Sicilia disertassero paesi dell’Europa settentrionale ,come se i rapporti economici l’intrattenessero solamente la Lombardia Le, venezie o la capitale….
    Successivamente è stato costituito il soggetto giuridico ‘L’aeroporto dello stretto che servirà le Province di Reggio e l’area geografica di Messina i cui viaggiatori dell’area siciliana raggiungono l’aeroporto tramite aliscafo tra le due sponde.
    Servizio difficile,ma più pesante e disagevole quello Alitalia dato in concessione con prezzi di biglietto sopra di quelli di mercato, pertanto i viaggiatori preferiscono altri mezzi di trasporto tra Reggio e le città del centro Nord

    Dalla cronaca si apprende che detto aeroporto ha un cono d’ombra e una montagna impedisce agevolmente l’atterraggio degli aeromezzi.
    La pista manca di alcuni centinaia di metri per l’atterraggio degli aerei intercontinentali
    Egregi signori, politici, ingegneri, mondo della finanza, operatori economici e del turismo
    Quali elementi impedivano di smantellare una piccola altura per motivi di pubblica utilità di vostra proprietà nel contesto del diritto della salvaguardia della proprietà altrui!…
    Eppure un grande e avveduto uomo politico di >>>>>>>reggio è stato per anni sottosegretario ai trasporti!… Si gradirebbe sapere gli interventi e le cause, che non hanno permesso di elevare questo aeroporto a voli intercontinentali. La prossimità dei paesi dell’area mediterranea e medio orientale avrebbero guardato con interesse questo scalo qualora potesse loro dare un servizio aereo.
    Forse gli operatori del settore, il mondo culturale non hanno compreso, pensato che a pochi Km esistono i CAMPI DI CARDETO e si poteva proporre e costruire un altro aeroporto qualora il primo non fosse agibile causa ventilazione o altri motivi. In tal modo, si sarebbe valorizzato tutto il territorio aspromontano. Con conseguente sviluppo
    Questa discussione di fattibilità o meno si poteva inserire nello stazionamento della sede missilistica di Lesti in gestione degli USA quale controllo del passaggio dei missili intercontinentali A tale proposito negli ani ’70 era in allestimento l’aeroporto di Sant’Eufemia con la motivazione di aeroporto militare USA in effetti era la preparazione con l’assunzione di CATANZARO CAPOLUOGO
    Alla via libera dell’aeroporto internazionale che le personalità politiche di quella provincia hanno intelligentemente e saputamene sfruttato Gli operatori politici ed amministrativi del ministero dei trasporti facente capo al sottosegretario dove erano cosa facevano all’epoca e Un richiamo a tutti i politici della Provincia di Reggio Calabria nessuno escluso -quale collaborazione hanno dato per si grande ed importante problema ?Si chiede quale grande opere produttive sono state realizzate per avviare una vera industrializzazione di questa provincia. Le grande opere necessitano delle infrastrutture basi. Affinché queste possano essere produttive in mancanza di STAZIONE- AEROPORTO- PORTO
    AUTOSTRADE METROPOLITANE ecc… MANAGER esse rimangono monche similmente al paralitico bisognoso di un continuo stampellamento e aiuto altrui .

    SI auspica dopo quanto riportato in questo scritto che la nuova classe politica di Reggio che ancora non esiste inizi un proficuo lavoro e istruisca i giovani che sono l’avvenire del loro territorio, che devono cambiare mentalità, portare risorse, progredire acculturarsi, avere una visione diversa e comparata con quella di altre
    Realtà territoriale (NORD SUD) osmosi
    Quanto è pesante attendere trenta anni- per la metanizzazione, quanta sete si soffre per la mancanza di acqua potabile , quanto è bello il lungomare e non vedere un “attracco”di1000-2000 barchette- con l’augurio che” la nuova ferrovia trasversale di via Giudecca possa servire la parte alta della città con una fermata metropolitana. Alla fine, in mancanza di questi due elementi, essa non serve a nulla. Questo lo afferma un Tecnico!
    Il tapirulin oggi non ha alcun significato.

    Un aeroporto intercontinentale per Reggio rivestirebbe sviluppo ricchezza e l’argomento potrebbe essere illustrato in fase di proposta quando parleremo quali sono le forme, le strutture che possono interessare un area metropolitana quale quella dello stretto.
    Trasformare REGGIO IN CITTA’ METROPOLITANA Assieme a MESSINA area a vocazione portuale ed altre attività

    In questa situazione Reggio è stata interessata dai cultori del volo aereo sin dal 1913 ?1917? Da FRANCESCO BARACCA e altri aviatori che per la prima volta hanno sorvolato la città di Reggio.
    Da testimonianza di una persona nata nel 1897 risulta che gli aerei portati a spalla ai campi di Modena sono decollati sui cieli reggini fornendo alle popolazioni la visione come l’uomo ha vinto la forza gravitazionale solcando i cieli con una nuova forma di vita.
    A tale evento ha partecipato tutta la popolazione e ha reso onore ai piloti dell’epoca.
    Da ricerche effettuate risulterebbe: dalla Bibliografia “FOSCHINI 1939” il volo di F. Baracca su Reggio riportato nel Corriere di Calabria . Indicazione esistenti nei registri della Biblioteca di Piazza Venezia in Roma che, rinvia alla Biblioteca De Nava di Reggio Calabria
    Quindi, si percorre una successione di avvenimenti , date testimonianze anche dirette
    Possiamo dire che Reggio nei tempi ha vantato sempre una intraprendenza viva., attenta anche se a volte venne personalizzata. Oggi in un situazione di globalizzazione si devono avere
    Idee chiare e non chiaro scure, – per elevare le città di Reggio e Messina a rango di area metropolitana e città metropoli ,madri delle provincie Esse, conurbando a dir del vero hanno sempre condiviso momenti di cultura e mutua comprensione, accumunate anche nei disagi e sofferenze telluriche, bombardamenti II guerra mondiale, tanto che le due città vennero definite città “fantasmi” in quanto le bombe lasciavano per intero gli scheletri delle costruzioni dimostrando anche la validità di una nuova metodologia nel campo abitativo della struttura dell’edilizia l’uso e l’applicazione del cemento armato.

    %%%%%%%%
    Si attende risposta di documentazione del primo volo aereo su Reggio 1913-1917? aerei portati a spalla ai campi di MODENA INA CASA -Risposta negativa , dalla data di questa ricerca sulla bibliografia Foschini, è stata depennata la notizia: l’articolo che menzionava tale evento-

  4. marelimpido said

    senza un aeroporto con voli a tariffe umane reggio rimarrà sempre una piccola città in fondo allo stivale !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: