LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Serie B, la Reggina continua a crescere: ottimo 1-1 sul campo della super-corazzata Atalanta

Posted by Peppe Caridi su 25, settembre, 2010

https://i1.wp.com/www.meteoweb.it/images/BonaMitico.jpgUna prodezza di Bonazzoli consegna agli amaranto il primo punto in trasferta di questo campionato. Tanti segnali positivi soprattutto nel reparto arretrato – La Reggina cresce di settimana in settimana, e riesce a raccogliere il primo punto fuori casa alla terza trasferta, dopo i ko di Siena (2-1) e Padova (4-0): il pareggio di Bergamo, sul campo dell’Atalanta che è una delle principali candidate per la promozione diretta in serie A, arriva dopo una prestazione di grande sofferenza e qualità, decisa dagli ottimi interventi del portiere Puggioni e da una prodezza di Bonazzoli, adesso a quota 4 marcature dopo appena 6 partite. Sempre lui, ancora a Bergamo dove non ha lasciato certo bei ricordi visto che ha segnato il gol che ha regalato alla Reggina la salvezza nello spareggio del 2 giugno 2003, condannando i bergamaschi alla retrocessione in B.
https://i1.wp.com/www.meteoweb.it/images/BonaMitico2.jpg

L’Atalanta gioca meglio e cerca disperatamente la vittoria, almeno fino a quando non resta in dieci per la sacrosanta espulsione di Raimondi, al 18° della ripresa, e poi alla fine della partita esce sommersa dai fischi dei tifosi: nonostante la campagna acquisti in pompa magna e il blasone sul campo (tanti i giocatori che sono considerati “da serie A”), adesso i neroazzurri sono a metà classifica e ai reggini sembra di specchiarsi in quella che fu la debacle dello scorso anno ai tempi di Novellino.

Quest’anno è tutta un’altra Reggina che gioca bene, diverte e adesso inizia a prendere le misure anche in trasferta, nonostante la giovanissima età dei giocatori e il ridimensionamento economico cui la società è stata forzata dopo le delusioni degli ultimi anni.

Addirittura la Reggina torna a casa da questa trasferta con un grandissimo rammarico, perchè al 42° minuti della ripresa il giovane francese Sy ha la palla della vittoria, che però spreca incredibilmente dopo una traversa colpita da Missiroli.

Il Presidente, Lillo Foti, al termine della gara è stato intervistato dai microfoni di Radio Touring e ha esplicitato tutta la sua felicità: “siamo in crescita costante, oggi abbiamo avuto un confronto positivo con una delle squadre più forti di questo campionato. I nostri giovani corrono, vedo tanti aspetti positivi. E’ un risultato che ci sta quello che abbiamo ottenuto e forse con un pò più di esperienza avremmo potuto addirittura fare di più Siamo un gruppo interessante, dobbiamo stare con i piedi per terra e poi potremo toglierci qualche soddisfazione. Bonazzoli? Emiliano ha fatto un gran gol, da centravanti importante, non lo scopro certamente io e adesso ha ritrovato anche la serenità”.

Mister Atzori ha commentato la gara così: “E’ stata una partita rocamboelsca, nel primo tempo abbiamo favorito i loro assalti e le loro qualità favorendo le loro qualità. Per fortuna Bonazzoli ha fatto un gran gol e ha dato un pò di animo a questa squadra. Lui e Tedesco hanno sposato a piena la nostra causa, hanno una gran voglia e per un tecnico lavorare con questi ragazzi è un piacere. Dobbiamo reagire meglio ai gol subiti, anche se nella ripresa potevamo addirittura vincerla questa partita. L’espulsione di Raimondi? Credo ci stia tutta. Lunedì alla ripresa guarderemo le immagini e lavoreremo per non commettere gli stessi errori di oggi”.

Ha parlato anche il difensore Francesco Acerbi, tra i migliori in campo: “Per quasi tutto il primo tempo abbiamo subito l’inizio dell’Atalanta. Non riuscivamo a tenere le distanze giuste, ci mancava equilibrio e loro con molta qualità riuscivano ad approfittarne. Nel secondo tempo le cose sono andate meglio. Noi siamo felici per questo pareggio sul campo di una squadra che ha l’obbligo di andare in serie A. Entriamo sempre in campo come se fosse una finale, non guardiamo chi ci troviamo di fronte e il nostro spirito ci porta a voler vincere sempre. Vogliamo riportare i tifosi allo stadio, da lunedì inizieremo a preparare la gara contro il Vicenza che è una buonissima squadra”.

E tra i migliori c’è anche Francesco Cosenza: “La squadra ha saputo soffrire, ha voluto portare a casa un risultato positivo e forse con un pò di fortuna potevamo tornare a casa con tre punti. Nel primo tempo facevamo fatica a contenere gli inserimenti dei loro centrocampisti, specialmente Doni e Barreto. Potevo fare gol, ma mi sono fidato troppo dei miei piedi e ho preferito stoppare la palla, invece di tirare subito. Stiamo avendo un buon avvio, soprattutto perchè abbiamo saputo reagire alla batosta di Padova. Bonazzoli? E’ un ragazzo eccezionale, sembra essere tornato giovane, quando io facevo il raccattapalle al Granillo. Cercheremo di prepararci al meglio per la sfida contro il Vicenza. Per me indossare la maglia amaranto è una grande cosa, ogni reggino sogna di fare questo”.

Ha parato quasi tutto Christan Puggioni, ma il suo commento su Atalanta-Reggina parte dal gol subito: “E’ stato bravo Ruopolo a tenere la palla sotto il piede, non dandomi la possibilità di accorciare. E’ stato bravissimo. Abbiamo pagato un pò all’inizio, concedendo qualcosa, non riuscendo a chiudere sugli esterni come dovevamo. Siamo stati bravi a non far crollare la situazione, poi Bonazzoli con un colpo dei suoi ha raddrizzato la situazione. Negli spogliatoi il mister ha un pò corretto le cose e siamo andati meglio. L’Atalanta è una squadra fatta da giocatori importanti, noi lavoriamo per migliorare noi stessi e fare il nostro campionato, che passa da tutte le partite che ci saranno e in cui speriamo di dar vita ad un processo di crescita. Questo punto dà continuità alla voglia che questa squadra ha dimostrato sin dalla prima partita di Coppa Italia. A Padova era andata male, ma tutto è nato da un mio infortunio che ho calcolato male una traiettoria ed il pallone è finito all’incrocio dei pali, poi il rigore ci ha tagliato definitivamente la cosa. Dove può arrivare questa Reggina? Io lo so, ma non ve lo dico, lo vedrete a fine stagione, lavoriamo per arrivarci”.

LE PAGELLE:

Puggioni 7,5 Para tutto quello che può parare. E a Bergamo con la maglia della Reggina l’aveva già fatto: era il 19 aprile 2009 e la Reggina che dopo un mese sarebbe retrocessa in serie B, vinceva sull’Atalanta con un gol del giovanissimo Ceravolo, oggi proprio in nero-azzurro. Puggioni quella domenica era stato il migliore in campo, blindando la porta della Reggina dagli attacchi avversari e diventando quindi il principale artefice di quella vittoria.
Adejo 5,5 Non riesce a prendere le misure ad Ardemagni e Padoin, li soffre per tutta la gara, specie nel primo tempo.
Cosenza 7 E’ tra i migliori. Sui palloni alti svetta sempre lui, e in area di rigore è padrone assoluto. Peccato per il clamoroso gol fallito a inizio gara.
Acerbi 7,5 Anche lui tra i migliori, inizia male con un paio di sbavature ma si rifà subito con un grande match di assoluta qualità.
Rizzato 6,5 Spinge generosamente sulla fascia sinistra nonostante abbia anche il compito di difendere. Corre tantissimo.
G. Rizzo 6,5 Altra gara positiva, ormai è una certezza di questa squadra.
N. Viola 6,5 Imposta bene, anche se soffre un pò troppo il pressing avversario. E’ comunque un’altra buona prestazione.
Colombo 6,5 Corre tantissimo e ci mette anche esperienza e qualità.
Missiroli 7 Finalmente una gara da Missiroli! Sembra ritrovato, anche se evidentemente la condizione fisica non è ancora al top perchè specie nei minuti finali sbaglia un paio di tocchi semplici. Ma per il resto è una vera spina nel fianco della difesa avversaria e gioca molto bene.
Campagnacci 6 Bene tra le linee, quando arretra a centrocampo e riesce sempre a liberarsi dagli avversari con dribbling e giocate di alta classe (subisce 10 falli solo nel primo tempo!), ma sembra un pò troppo leggero vicino alla porta: non riesce a vederla in alcun modo, anche quando potrebbe e anzi dovrebbe farlo.
Bonazzoli 8 Il gol è una meraviglia. E per tutta la partita impegna tre difensori avversari in marcatura. Sembra un altro rispetto allo scorso anno.
Adiyiah 6 Entra, si rende protagonista di una bella giocata, poi sparisce.
Barillà 6 Sostituisce un Colombo sfinito in modo dignitosi negli ultimi minuti.
Sy 5 In campo solo 10 minuti, giusto il tempo di divorarsi il gol della vittoria in modo clamoroso.
All. Atzori 7,5 E’ il punto di forza di questa squadra, che sta trovando una sua identità e una sua maturità nonostante la giovane età, con grande autostima ma anche umiltà e rispetto. Il giusto mix per un gruppo giovane ma dalle grandi qualità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: