LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

PDL Alto Jonio……….Serve un’azione diversa.

Posted by Peppe Caridi su 21, settembre, 2010

https://peppecaridi2.files.wordpress.com/2010/09/dscn2002.jpg?w=300di Francesco D’Amorehttp://www.marinajonica.org/ – Serve un’azione diversa. Un modo di agire diverso. Chi ha davvero a cuore il territorio deve trovare la maniera adatta a risolvere il problema, e questo modo di agire diverso non passa necessariamente per le piazze Trebisaccesi.
Siamo stati a Catanzaro oggi, per incontrare il responsabile del piano Sanitario di Rientro per la Regione Calabria.
Questo è il comunicato che ho appena inviato ai giornali più letti nel nostro  territorio.

Coordinamento PDL Alto Jonio.

Nella giornata di oggi, guidati dal coordinatore Montegiordanese Domenico Acciardi, abbiamo incontrato a Catanzaro i tecnici del Dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria. A loro abbiamo fatto presente che l’attuale situazione dell’Ospedale di Trebisacce è disastrosa e abbiamo chiesto cosa fosse previsto dal piano di rientro della Regione per questa struttura, affinché i cittadini potessero avere le reali informazioni che riguardano tale Presidio. I tecnici del Dipartimento ci hanno esposto dettagliatamente quanto predisposto per la riconversione dell’Ospedale, che avrà i seguenti servizi.
Il Pronto soccorso resta esattamente come oggi e si chiamerà Punto di Primo Intervento. Saranno allocati nella struttura ospedaliera 30 posti letto di riabilitazione che creeranno anche un indotto economico per il paese (pazienti di altri centri che dovranno frequentare il vostro paese) e nel medio termine potranno essere allocati ulteriori 30 posti di RSA (Residenza Sanitaria Assistenziale) che creeranno, altro indotto.
Con il personale dimesso dell’Ospedale saranno potenziati i servizi territoriali, tipo i poliambulatori.
Successivamente si potrebbe assegnare, se i politici locali ne facessero richiesta, l’assegnazione di una Casa della salute nel sito di Trebisacce che sarà un servizio territoriale di grande utilità per i cittadini.
E’ emerso, quindi, un quadro completamente diverso rispetto a ciò che qualche esponente politico, per mancanza di comprensione dei fatti o per alimentare strumentalmente polemiche sui territori, continua a sostenere erroneamente. Siamo convinti, perciò, che il nuovo assetto previsto potrà migliorare l’offerta sanitaria per i cittadini di Trebisacce e delle zone limitrofe, garantendo loro il diritto alla salute, servizi sanitari efficienti e prestazioni di qualità in sicurezza. Fermo restando la rinnovata disponibilità dei tecnici della Regione, peraltro mai venuta meno, a fornire ulteriori spiegazioni ai rappresentanti istituzionali del territorio.
Pertanto ci facciamo promotori di un incontro fra il Sindaco di Trebisacce, Dott. Mariano Bianchi, e il Dott. Gian Luigi Scaffidi, responsabile del Dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria, consapevoli che solo con il dialogo e la comprensione delle rispettive posizioni l’incresciosa situazione che si è venuta a creare a Trebisacce può trovare una giusta soluzione.

Questo è quanto……spero che il Primo cittadino Trebisaccese accetti il confronto, in modo tale da riportare il problema su binari più degni di un confronto civile che eviti le estremizzazioni delle due posizioni in campo. Solo ragionando insieme potremo arrivare ad una posizioni condivisa e soddisfacente.

Provate infatti ad immaginare uno scenario nel quale Scopelliti, rileggendo il piano sanitario si rendesse conto, per assurdo, di aver sbagliato TUTTO su Cariati. Di aver preso un abbaglio assurdo. Immaginiamo che si renda conto solo ora, rileggendo le carte, che quell’ospedale non dove essere riconvertito o riqualificato, o quello che volete voi, ma che invece sarebbe stato meglio farlo diventare una clinica Svizzera o un centro di ricerca clinico sul modello Americano……esageriamo pure!!!!!

Anche consapevole di questo fatto il Presidente oggi non potrebbe fare assolutamente niente perchè le posizioni estreme ormai assunte dal Principe di Cariati farebbero passare il messaggio che il piano Regionale si può cambiare solo facendo casino in Regione Calabria e fischiando il Governatore ad ogni sua uscita pubblica. Sarebbe il disastro, l’Intera Calabria scoppierebbe perchè ci sono 18 ospedali nella stessa condizioni di Cariati, Trebisacce, San Marco, Taurianova (RC!!!!) e Praia a Mare…….tutti si sentirebbero autorizzati ad usare gli stessi metodi di Filippo Sero che anche oggi, se non erro, sta occupando la SS106.

La strada giusta secondo me è Trattare con il Governatore……ma trattare non vuol dire parlare con una persona con il chiaro intento di farlo incazzare. Trattare vuol dire comprendere le ragioni dell’interlocutore e venirsi incontro reciprocamente.

Ora Mariano Bianchi ne ha la possibilità. L’Alto Jonio ne ha la possibilità……..sta a noi raccoglierla o salire sulle barricate.

Buona lettura…..e buona fortuna.

Annunci

7 Risposte to “PDL Alto Jonio……….Serve un’azione diversa.”

  1. giovanni said

    Caro Francesco, cosa vuol dire….. “la strada giusta secondo me è Trattare con il Governatore……ma trattare non vuol dire parlare con una persona con il chiaro intento di farlo incazzare.”
    Ma ti rendi conto che bestialità stai dicendo? Qui stiamo reclamando l’equità del diritto alla sanità rispetto ad altri territori che nel piano di rientro sono privilegiati rispetto al nostro…..e invece, secondo Lei bisogna trattare,trattare e inchinarci fino a raggiungere l’inclinazione giusta con la speranza di non farlo incazzare.
    Sai cosa ti dico, Filippo Sero almeno ha la dignità di tenere la testa e la schiena dritta e se il Governatore si incazza noi ci incazziamo di più, perchè abbiamo la forza delle ragioni.
    Chi l’ha duro la vince……..

    • Francesco said

      Io mi riferivo alla maniera di alcune persone di protare avanti una lotta giusta.

      Se tu scendi in piazza per protestare legittimamente contro qualcosa, non c’è nessun problema.

      Se invece il tuo intendo è quello di acquistare visibilità trascinando il tuo popolo in qualcosa di demagogico e strumentale ad altri fini……. non sono assolutamente d’accordo.

      Occorre capire quali sono gli obiettivi. Se si vuole una sanità più giusta o se si vuole fare il capopopolo.

  2. IDAGIORDANO said

    Tutti questi discorsi che da giorni state portando avanti mi sembra che assumino la forma di un ”ricatto”..”ATTENTI A NN FAR INCAZZARE IL PRESIDENTE”……..Se necessario anche un Sindaco deve scendere in piazza accanto ai suoi cittadini…!!!

    • Francesco said

      Io mi riferivo al comportamento che chi fa politica deve avere verso chiunque.

      Devi saper ascoltare e dialogare, capire le ragioni di chi ti sta di fronte. IN questa storia qualcuno ha dimenticato regola banale.

      Ciao.

  3. giovanni said

    Quanto ci costano ogni anno le ristrutturazioni del piccolo ospedale di Cariati, chi sono i fornitori di quella struttura, quale business si intende continuare ?». Questo è la dichiarazione del Presidente che ha riportato IL
    GIORNALE di oggi, non ho parole per descrivere la bassezza e la pochezza di questi deliri pieni di odio e rancore:
    1) Le domande non le deve lanciare nel vuoto, semmai è Lui essendo Commissario,che deve dare delle risposte ai cittadini, su tutti gli ospedali anche su quello di Cariati.
    2) Il deficit presunto della spesa sanitaria in Calabria ammonta a circa 1700 milioni, con la suddetta dichiarazione sembra che il buco sia stato creato da un solo ospedale.
    3) Quando si ragiona in questi termini, alimentando sospetti mediatici ad effetto credo che si pecca di inresponsabilità istituzionale con un briciolo di meschinità e cinismo.
    3) Sarebbe troppo facile ricordargli l’ultima condanna a sei mesi o dell’inchiesta Meta che lo vede indagato.

    E’ il caso di dire “Il bue chiama cornuto all’asino”. Ma qui c’è l’eccezione perchè il bue e l’asino sono la stessa cosa.

  4. Piero said

    Prova commento

  5. vincenzo said

    il vero problema è che a Cariati il pdl non esiste

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: