LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Vuelta: Nibali perde la maglia rossa, ma si difende bene e ora si gioca tutto nel rush finale

Posted by Peppe Caridi su 13, settembre, 2010

https://i1.wp.com/www.meteoweb.it/images/VueltaEspana.JPGMercoledì la crono decisiva, poi sabato l’ultimo arrivo in salita – Era la tappa regina di questa 65esima Vuelta di Spagna e non ha deluso le attese. Alla vigilia dell’ultimo giorno di riposo prima del rush finale, la Gijon-Cotobello di 181,4 chilometri, 16esima frazione, regala un nuovo leader alla corsa, lo spagnolo Joaquin Rodriguez, e la prima gioia da pro a Mikel Nieve Ituralde, 26enne di Leitza, che sulle strade asturiane porta a compimento l’ottimo lavoro di squadra della Euskaltel-Euskadi, quasi a festeggiare il ritorno a casa del compagno Igor Anton, dimesso oggi dell’Hospital de Cruces dopo la rovinosa caduta di sabato quando era al comando della classifica.
All’attacco al chilometro 95 assieme ad Amets Txurruka e Juan Josè Oroz, anche loro dell’Euskaltel, Nieve è andato a riprendere il gruppo di fuggitivi riducendolo fino a cinque elementi, per poi accelerare sul tratto finale dell’ultima salita e tagliare quasi incredulo il traguardo. Un’azione partita da lontano, condotta con intelligenza e conclusa gettando il cuore oltre l’ostacolo, con le ultime energie rimaste che gli hanno consentito di resistere al minaccioso ritorno di Franck Schleck.
“Fino agli ultimi metri non sapevo se sarei crollato e invece è andato tutto benissimo, ho dato fino all’ultima goccia”, ha detto Nieve, che ha inflitto 1’06” al campione lussemburghese che nel finale, dopo un paio di tentativi andati a vuoto, ha trovato lo scatto giusto per rimettersi in corsa. Missione compiuta per Schleck, che è così riuscito a guadagnare quella trentina di secondi sui migliori che gli consentono di portarsi al quarto posto della classifica generale, a 2’16” dalla nuova maglia rossa Rodriguez. Anche il corridore della Katusha, fino a ieri a 4″ da Vincenzo Nibali, merita i titoli di testa perchè quando a un certo punto è stato chiaro che niente e nessuno avrebbe ormai fermato Nieve, ha capito che era il momento di provare ad attaccare lo ‘Squalo dello Stretto’. E con ottimi risultati. Nibali, spalleggiato dal fedele scudiero Kreuziger, aveva tenuto sotto controllo la situazione senza troppi problemi, dando anche l’impressione di poter da un momento all’altro piazzare la zampata vincente. Ma negli ultimi chilometri gli avversari hanno fiutato l’odore della preda e il ritmo alto imposto da Kreuziger si è rivelato controproducente. E quando Rodriguez si è alzato sui pedali, Nibali non ha resistito, al punto da preferire la perdita della maglia rossa a uno sforzo che avrebbe rischiato di pagare a caro prezzo nei prossimi giorni o nella parte finale della salita.

Alla fine dietro Nieve è arrivato al secondo posto di tappa F. Schleck a 1,06”. La nuova maglia rossa Rodriguez ha conquistato il primo posto della classifica generale arrivando quarto al traguardo a 1’22” da Nieve, anticipando Mosquera di 18” e Nibali di 37”.

Adesso Nibali è 2° nella classifica generale a 33” dal nuovo leader, Rodriguez. Terzo Mosquera con 53” di ritardo da Rodriguez e 20” da Nibali.

Adesso abbiamo un giorno di pausa prima della lunga cronometro di mercoledì: 46km totalmente pianeggianti con partenza e arrivo a Penafiel.
Poi, giovedì, la Valladolid-Salamanca adatta a velocisti, venerdì la Piedrahita-Toledo frastagliata ma senza asperità particolarmente difficili (difficilmente vedrà in scena gli uomini di classifica) e infine, sabato, la San Martín de Valdeiglesias-Bola del Mundo, ultimo e decisivo arrivo in salita prima della passerella finale di Madrid, domenica, dove Nibali può coronare un sogno, qualora riuscisse a riconquistare la maglia rossa nella crono di Penafiel su un tracciato in cui è favorito assoluto, e poi a difenderla venerdì e sabato dai tantissimi attacchi dei tanti spagnoli che nelle ultime salite sembravano tutti coalizzati contro di lui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: