LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Sempre più stretto il gemellaggio tra Australia e Calabria

Posted by Peppe Caridi su 8, settembre, 2010

dattolaportolesiUna vera e propria svolta nei rapporti tra Calabria e Australia. E’ questo ciò che si propone l’accordo siglato tra Regione Calabria e Sud Australia. Grace Portolesi, originaria di Platì e ministro per gli affari multiculturali ha presentato la nascita di “Antenna Calabria” presso la Camera di Commercio di Reggio Calabria, alla presenza del Presidente, Lucio Dattola,  e dei due dirigenti regionali, Giuseppe Zimbalatti (dipartimento agricoltura) e Massimiliano Ferrara (dipartimento cultura).

“Sono contenta e fiduciosa per un futuro di sviluppo nei rapporti tra Sud Australia e Calabria” – ha detto Grace Portolesi – “altrimenti non sarei qui oggi. La vita è breve, bisogna operare, non c’è tempo per le chiacchiere!”

Il concetto è stato ampiamente condiviso dal Presidente della Camera di Commercio, Lucio Dattola: “La presenza del ministro e dei suoi collaboratori” – ha detto Dattola – “unitamente a rappresentanti della comunità calabrese dimostra che il clima di collaborazione con la Regione è cambiato”.

Ed a proposito dell’impegno dell’Ente regionale i dirigenti presenti hanno voluto rimarcare il valore di prospettiva dell’accordo: “La nascita di Antenna Calabria non è finalizzata solo alla promozione dei prodotti e, più in generale all’obiettivo-business” – ha evidenziato Zimbalatti – “ma all’ampliamento del modello culturale”.

“Questo tipo di operazioni di natura strettamente culturale” – ha sottolineato Ferrara – “può dare respiro alla Regione. E’ necessario creare le condizioni affinchè la Calabria si colleghi ad altri circuiti e questo progetto, nei prossimi 5 anni, servirà a dar linfa alla Calabria. Come dipartimento” – ha rimarcato Ferrara – “con l’input dell’assessore Caligiuri abbiamo dato un contributo a quanto già effettuato dal dipartimento agricoltura.  Ora esistono le condizioni affinchè la Calabria sia un diretto interlocutore del governo Sud-australiano e della comunità calabrese” – ha proseguito Ferrara – “con i quali abbiamo infinite relazioni potenziali alle quali bisogna dare corpo e con questi auspici potremo, finalmente, salutare nuovi rapporti strutturati e strutturali che diano nuova linfa anche ai mercati. Antenna Calabria nella nostra idea dovrà diventare” – ha concluso Ferrara – “il punto di riferimento per collegarci ai mercati australiani e dell’intera Oceania”.

Nicola Sasanelli, docente universitario e stretto collaboratore di Grace Portolesi, ha sottolineato come “Antenna Calabria sia rivolta a 600 milioni di persone, cioè il totale degli abitanti del comprensorio sud asiatico, un mercato in grande espansione”.

Il progetto prevede l’apertura di uno sportello di riferimento della Calabria e sarà cofinanziato da Stato del Sud Australia e Regione Calabria. Lo Stato metterà a disposizione un ufficio nella piazza più importante di Adelaide all’interno di un palazzo del 1860, mentre due giovani calabresi vincitori di borse di studio saranno inviati a far da tramite tra Calabria e Sud Australia a spese della Regione.

“Antenna Calabria sarà una porta verso il Pacifico” – ha rimarcato Grace Portolesi – “ed è anche importante perché la base dei calabro-australiani sta invecchiando ed è necessario rinvigorire il rapporto con la terra di provenienza”.

In realtà “Antenna Calabria” è solo una parte del progetto, più ampio, che lo Stato del Sud Australia si propone di realizzare e che consta della parte relativa allo sportello e che potrà dare linfa a progetti che riguardino il commercio, il turismo, le energie rinnovabili, la cultura, i prodotti tipici, la tecnologia ma anche di altre due. “Esiste” – ha detto Sasanelli – “un progetto sociale realizzato dalla comunità calabrese che ha realizzato un centro per anziani ed al suo interno i calabresi sono gli ospiti in numero più consistente, 116. Nel tempo, però” – ha continuato Sasanelli – “queste persone perdono i contatti con la loro lingua madre ed allora, attraverso un visto speciale studio-vacanza, ci sarà la possibilità per ragazzi al di sotto dei 30 anni, di trascorrere un periodo. Il Centro S.Ilario cofinanzierà la spesa perché questi ragazzi si occupino del contatto con gli anziani per un anno”.

La terza parte riguarda la presenza del governatore Scopelliti in Sud Australia “per il lancio di strategie politiche di contatti sempre più frequenti e proficui tra Sud Australia e Calabria”.

https://i0.wp.com/www.strill.it/images/foto/t-z/calaustralia.jpg

https://i0.wp.com/www.strill.it/images/foto/t-z/dattolalucio.jpg

https://i1.wp.com/www.strill.it/images/foto/t-z/ferraramassimiliano8set.jpg

https://i0.wp.com/www.strill.it/images/foto/t-z/zimbalattigiuseppe.jpg

Annunci

Una Risposta to “Sempre più stretto il gemellaggio tra Australia e Calabria”

  1. Rosario BORRELLO said

    Sono un produttore di prodotti tipici (pasta).
    Sono interessato a promuovere i miei prodotti in Australia.
    Cordiali Saluti Rosario Borrello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: