LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Serie B: la Reggina gioca alla pari del Siena ma perde 2-1

Posted by Peppe Caridi su 28, agosto, 2010

https://i2.wp.com/www.meteoweb.it/images/RegAsc.jpgBonazzoli, che all’ottavo minuto aveva portato in vantaggio gli amaranto, recrimina per due calci di rigore negati dall’arbitro Candussio – La Reggina cade sul campo dell’ambizioso Siena, adesso in testa alla classifica di serie B. In quella che è una partita che sa di serie A, perchè al “Franchi” di Siena le due squadre si affrontavano nella massima serie da molti anni fino a due stagioni fa, gli amaranto erano passati in vantaggio all’ottavo minuto con Bonazzoli ma poi hanno subìto la pronta reazione dei padroni di casa che hanno pareggiato al ventesimo con un gran gol di Mastronunzio, a conclusione di un’azione davvero spettacolare, e poi nel finale, all’ottantesimo minuto, il definitivo 2-1 di Larrondo.
La squadra di mister Atzori è riuscita a giocare alla pari contro una delle squadre più forti della serie B: il Siena, infatti, ha costruito quella che, insieme all’Atalanta, è considerata una vera e propria corazzata per la pronta risalita in serie A. La trasferta, per gli amaranto, si annunciava proibitiva, e doveva essere il banco di prova rispetto al bel calcio visto all’esordio col Crotone e in Coppa Italia contro l’Alessandria. Una prova che, a prescindere dal risultato, si può considerare parzialmente superata se si guarda alla mentalità messa in campo dai ragazzi in maglia amaranto, con tanta grinta e tanto cuore, oltre a una condizione fisica abbastanza buona.
Campanelli d’allarme, però, suonano per la difesa: soprattutto nel primo tempo la retroguardia Reggina è sembrata più volte scoperta ed è riuscita a salvaguardare il risultato solo grazie alle prodezze di Puggioni, autore in almeno un paio di occasioni di veri e propri miracoli sugli attaccanti bianconeri.
Il Siena, infatti, ha messo in campo tutta la qualità che ne fa una delle favorite di questa serie B, e alla fine ha ottenuto una vittoria solo parzialmente meritata. Alla luce di quanto visto in campo, infatti, il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio. La gara s’è risolta però con le sostituzioni: per il Siena hanno fatto la differenza proprio Reginaldo e soprattutto Larrondo, vero protagonista non solo in occasione del gol ma di tutto il finale di gara. In questo, Conte ha battuto Atzori che, invece, proprio nelle sostituzioni ha lasciato un pò a desiderare. Forse perchè non ha creduto di poter portare a casa il bottino pieno, ma l’impressione è che all’inizio del secondo tempo la Reggina aveva nelle gambe più birra degli avversari. Conte l’ha capito subito e ha sostituito i più stanchi con le pedine più valide della panchina, invece Atzori ha aspettato il 75° minuto per buttare nella mischia Alessio Viola e il neo-acquisto ghanese Adiyiah.
Tra gli attaccanti della Reggina, il migliore è stato senza dubbio Bonazzoli non solo per il gol da opportunista, ma anche per l’impegno, la fatica, i tantissimi falli conquistati e soprattutto i due episodi incriminati dalla moviola, uno per tempo, in cui l’attaccante – come dimostrano le immagini televisive – si era procurato due calci di rigore non visti dall’arbitro friulano Candussio.
Adesso per la Reggina una settimana di tempo per capire gli errori di questa trasferta in vista della partita di domenica prossima (ore 15:00) al Granillo contro il Piacenza.
Intanto martedì si chiuderà il calciomercato che riserverà ancora molte novità, sia in uscita che in entrata, per la società di Via delle Industrie.

LE PAGELLE:

Puggioni 7,5 Miracoloso su Mastronunzio in almeno due occasioni. Se il punteggio per la Reggina non è peggiore, è solo merito suo. Sicuro e preciso anche in molti altri interventi.
Adejo 7 Eccezion fatta per il portiere, è il migliore della Reggina. Nonostante qualche sbavatura iniziale che fa ricordare quelle dell’esordio contro il Crotone, prende subito le misure e annulla la foga di Sestu diventando padrone assoluto del settore destro della difesa Reggina.
Cosenza 6 Conferma la forza fisica, il vigore atletico e la precisione tecnica, ma nel complesso la fase difensiva della squadra lascia spesso a desiderare, specie nel primo tempo. E dovrebbe essere lui a guidarla.
Acerbi 6,5 Secondo tempo estremamente positivo: esce più volte palla a piede dall’area di rigore verso il centrocampo con grande personalità.
Barillà 6 Nel primo tempo è il peggiore in campo perchè costretto a giocare in un ruolo difensivo che non gli si addice, ma cresce nella ripresa quando è addirittura il protagonista delle azioni d’attacco della Reggina che spinge sempre e solo sulla sinistra, dai suoi piedi. Il voto è una media tra il 4 del primo tempo e l’8 del secondo.
G. Rizzo 5 Bene in interdizione e personalità, male nella precisione dei lanci e nell’ordine tattico.
N. Viola 5 Deludente. Non riesce a reggere il peso del centrocampo e nonostante una pregevole finezza tecnica e buona qualità, spesso commette gravi errori anche nelle cose più semplici. Sempre pericoloso, invece, sui calci piazzati ma la difesa Senese è attenta.
Missiroli 5 Evanescente, quasi mai nel vivo della partita.
Laverone 5,5 Un lampo in occasione del gol, poi si spegne.
Zizzari 6 Tanto impegno, grinta e cuore: ce la mette tutta, non può fare di più.
Bonazzoli 6,5 Un gol, due rigori procurati (ma non assegnati), tanti falli subiti e buon gioco di sponda: è in crescita, già una garanzia in avanti.
Campagnacci 5,5 Sostituisce un Bonazzoli sfinito a metà della ripresa, è defilato sulla destra ma non lascia il segno.
A. Viola 6,5 Sta in campo solo un quarto d’ora ma è il più pericoloso da seconda punta. Conquista un paio di punizioni importanti, sfiora la prodezza in rovesciata e mostra grandi numeri. Da applausi.
Adiyiah 5 Anche lui in campo, come Alessio Viola, poco più di un quarto d’ora. E’ messo lì a fare la prima punta, ma non se n’è accorto nessuno.
All. Atzori 5,5 La squadra c’è, gioca alla pari in trasferta contro una delle favorite della serie B, ma la fase difensiva lascia molto a desiderare. Buona la mentalità, ma sul campo c’è ancora molto da migliorare …

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: