LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

MILANO ANDATA E RITORNO, ECCO IBRA ROSSONERO

Posted by Peppe Caridi su 28, agosto, 2010

https://i1.wp.com/www.meteoweb.it/images/Ibra2.jpgSVEDESE COLPO MERCATO, E TIFOSI INNEGGIANO A BERLUSCONI (Di Mauro Cortesi) (ANSA) – MILANO, 28 AGO – Ibra, un colpo di taekwondo su un campionato che stava per ricominciare prevedibile e sonnacchioso. Zlatan Ibrahimovic e’ il terremoto che serviva al Milan per sperare di invertire il trend di un logorante declino che le coppe in bacheca non bastavano piu’ a frenare. Il colpo di Adriano Galliani (di Silvio Berlusconi) di riportare a Milano, stavolta in rossonero, Ibrahimovic, forse l’unico giocatore al mondo che puo’ sparigliare da solo le forze di un campionato, e’ un capolavoro di pazienza e diplomazia, di real politik calcistica. Contestato dai tifosi rossoneri, pressato dalla voglia (e dall’esigenza) di tornare a primeggiare, soprattutto in un paese dove il calcio e’ molto piu’ che una seconda vita virtuale e dove gol e punti in classifica valgono anche consenso politico, il patron milanista ha incaricato il suo ‘Galliani-Cavour’ di inventarsi il modo per far tornare grande il Milan in una sola mossa. E Adriano Galliani e’ tornato a Milano con Ibrahimovic, uno per il quale lo scudetto e’ una specie di ‘minimo sindacale’ ma che sembrava irraggiungibile per il costo del cartellino e per l’ingaggio principesco. Ma la voglia di tornare a Milano del giocatore e qualche incomprensione dell’istrionico Ibra con Pep Guardiola, nonche’ l’opera del ‘re del mercato’ Mino Raiola, alla fine hanno fatto il miracolo. L’acquisto di Ibrahimovic resta comunque un’operazione costosissima: 24 milioni di euro pagabili in tre rate da otto milioni. Ma Berlusconi lo aveva promesso: avrebbe fatto un sacrificio solo per un campionissimo e i soldi sono sbucati fuori. Sul piano sportivo comunque si tratta indubbiamente di un gran colpo. Lo dicono i numeri: nel 2001 arriva all’Ajax e da allora vince tutti gli scudetti meno quello del 2002-2003 (vince il Psv). Con la Juventus fa altrettanto nel 2004-05 e nel 2005-06 e non e’ mica colpa sua se Calciopoli li cancella. Lui segna 16 gol in campionato il primo anno e 10 il secondo, prima di abbandonare la nave che affonda e passare all’Inter. Tre anni e altrettanti scudetti coi nerazzurri (due con Roberto Mancini: 27 presenze, 15 gol, 8 assist nel 2006-2007, 26 presenze 17 gol e 9 assist l’anno successivo, e poi con Mourinho 35 presenze, 25 gol e 7 assist). Se Ibrahimovic e’ sempre determinante in campionato, il suo cruccio vero e’ la Champions dove non ha mai fatto la differenza e mai e’ arrivato in finale. Proprio inseguendo la coppa con le grandi orecchie Ibrahimovic aveva fatto l’anno scorso un clamoroso errore di valutazione passando ai campioni d’Europa del Barcellona. Nello scontro diretto coi nerazzurri Ibra non incide e il Barca viene eliminato proprio dell’Inter che vincera’ finalmente il trofeo che inseguiva da decenni. Ora i compagni di Ibrahimovic sono soprattutto Ronaldinho e Pato, il suo allenatore Massiliano Allegri, un debuttate a questi livelli. Ma c’e’ da scommettere che il tecnico non avra’ nessuna difficolta’. Ibrahimovic e’ infatti uno dei pochissimi campioni al mondo che non dipende da schemi o tattiche, lo metti in campo e gioca. Da prima punta, da seconda, o anche da unico attaccante: e’ fortissimo fisicamente, difende palla come pochi, calcia bene con entrambi i piedi e fornisce tanti assist ai compagni. E poi non e’ certo in declino: ha fatto bene (21 gol all’attivo) anche al Barca dove, manco a dirlo, ha vinto la Liga. Insomma l’operazione Ibrahimovic non dovrebbe somigliare all’operazione Ronaldo, acquisto bomba del Milan dal Real nel gennaio 2007, poi rivelatosi un flop. L’unica somiglianza, sperano i tifosi rossoneri, sta nel fatto che entrambi erano alfieri (non certo bandiere) dell’Inter e che entrambi per attraversare Milano sono passati dalla Spagna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: