LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Tessera tifoso, ecco cos’è e come funziona

Posted by Peppe Caridi su 27, agosto, 2010

https://i2.wp.com/www.meteoweb.it/images/tessera_del_tifoso.JPGRoma, 27 ago. (Apcom) – La scorsa settimana a Milano ha fatto la prima apparizione per la finale di Supercoppa Tim Inter-Roma. Due giorni fa alcuni ultras hanno ribadito cosa ne pensano al ministro dell’Interno Roberto Maroni, protestando con bombe carta e fumogeni durante un suo comizio vicino Bergamo. Da domani, però, con la Tessera del tifoso si fa sul serio: arriva la prima giornata del campionato di Serie A e la nuova card farà la sua apparizione ai tornelli degli impianti di calcio più importanti d’Italia. A cominciare dal Friuli di Udine e dall’Olimpico di Roma, dove sono in programma (alle 18.30 e alle 20.30) Udinese-Genoa e Roma-Cesena. Maroni ha spesso ripetuto che la Tessera è uno strumento di fidelizzazione che servirà ad aumentare la sicurezza negli stadi, un modo per arginare e controllare i settori più ‘caldi’ degli ultras. Molti tifosi, invece, la pensano al contrario: per loro la card è solo una schedatura e alcune tifoserie organizzate hanno già annunciato decise contestazioni. Ma come funziona la Tessera?
DOMANDA E RILASCIO Gestione e rilascio sono affidate ai singoli club, che sottopongono ai tifosi un ‘Modulo di richiesta di adesione alla Tessera del Tifoso’, nel quale fare domanda indicando dati personali, estremi di un valido documento di identità e fornendo una propria fototessera. Ogni società sportiva è tenuta a rilasciare la Tessera entro 20 giorni dalla richiesta, nelle more del rilascio si potrà accedere allo stadio esibendo, oltre al biglietto o all’abbonamento, la cedola di richiesta della Tessera accompagnata da un documento. Le questure di ogni città verificherà che il richiedente abbia i diritti necessari.
CHI PUO’ RICHIEDERLA Possono richiedere ed ottenere la Tessera tutti i supporter che ne facciano richiesta ad una qualsiasi società sportiva, ma il richiedente non deve essere stato sottoposto a Daspo, a misure di restrizione o essere stato condannato negli ultimi 5 anni per reati da stadio. In caso di intervenuta assoluzione o revisione del Daspo, i motivi ostativi sono da considerare immediatamente decaduti.
A COSA SERVE La Tessera sarà obbligatoria per sottoscrivere un abbonamento o per seguire la propria squadra in trasferta. Per tutti gli altri settori dello stadio si può assistere all`incontro acquistando regolarmente un biglietto. La Tessera esenta da specifiche restrizioni che potrebbero essere imposte per motivi di ordine pubblico per tutte le partite giocate in Italia, sia in casa che in trasferta. Chi ne è in possesso potrà acquistare senza dover fare le file ai botteghini i biglietti per qualsiasi stadio d`Italia, avere varchi preferenziali per entrare allo stadio, sconti in esercizi convenzionati e sui treni Fs per la trasferta, la possibilità di acquistare fino a 4 biglietti per parenti o amici anche se la vendita è limitata a un solo tagliando a spettatore.
I NUMERI Ad oggi, secondo il Viminale, sono state 522.379 le richieste presentate per la Tessera del tifoso da parte dei supporter di calcio, ma le società sportive ne hanno emesse solo 348.455. All’avvio del campionato di serie A ne rimangono quindi sprovvisti circa 144 mila tifosi, quasi uno tre. Le tessere richieste sono 456.379 per la Serie A, 34 mila per la Serie B e 32 mila per la Lega Pro. Quelle già emesse dai club sono 343.567 per la Serie A, 6.580 per la Serie B e 28.308 per la Lega Pro.

Roma, 27 ago. (Apcom) – Sono state 522.379 le richieste presentate della tessera del tifoso da parte dei supporter di calcio italiani, ma ad oggi le società sportive ne hanno emesse solo 348.455: all’avvio domani del campionato di serie A ne rimangono quindi sprovvisti circa 144 mila tifosi, quasi uno tre. Un ritardo nel rilascio che per il Dipartimento della Pubblica sicurezza del Ministero dell’Interno è “ingiustificabile”. Lo dice l’ufficio stampa della Polizia in una nota, spiegando che le tessere richieste sono 456.379 per la Serie A, 34 mila per la Serie B e 32 mila per la Lega Pro: “Un numero superiore alle attese, soprattutto se si considerano i numerosi tentativi di boicottaggio della Tessera stessa attraverso false rappresentazioni della realtà quando non addirittura con intimidazioni e minacce e con inqualificabili atti di violenza delinquenziale che nulla hanno a che vedere con il mondo dello sport”, commenta il dipartimento. Quanto a quelle già emesse dai club, 343.567 sono per la Serie A, 6.580 per la Serie B e 28.308 per la Lega Pro. “Il ritardo nel rilascio di migliaia di Tessere regolari da parte di alcune società sportive è imputabile esclusivamente alle società stesse, avendo il Dipartimento della Pubblica sicurezza dato sollecitamente corso a tutte le verifiche di sua competenza – precisa la nota – Questo ingiustificabile ritardo rischia di ledere il diritto di molti cittadini ad accedere allo stadio. Le cause che hanno determinato questa situazione e le iniziative che le società sportive dovranno adottare per rimuoverlo saranno oggetto di opportune valutazioni e determinazioni da parte del Comitato di Analisi Manifestazioni Sportive già la prossima settimana”. Per ridurre i disagi degli aventi diritto, il Dipartimento ha adottato in via d’urgenza un piano di emergenza per la tutela dei tifosi penalizzati dalle inadempienze di alcune società sportive: chiunque intenda seguire la propria squadra in trasferta ed hanno fatto richiesta della Tessera del tifoso (non ancora rilasciata dalla società sportiva pur in presenza dei prescritti requisiti) potrà comunque acquistare il titolo di accesso allo stadio, esibendo dell’abbonamento o della cedola di richiesta della Tessera, accompagnati da un documento di riconoscimento in corso di validità”. “Nonostante questo piano di emergenza prontamente adottato dal Dipartimento, non è tuttavia possibile escludere che in questa prima fase di attuazione del programma possa verificarsi qualche disguido nei confronti dei titolari di Tessere non ancora emesse dalle società sportive”, continua il Viminale. Sulla gestione della prima giornata di Serie A con la Tessera i competenti organismi del Ministero dell’Interno faranno un punto della situazione nel corso di una riunione già fissata per il prossimo lunedì.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: