LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

SAMP; CHAMPIONS ADDIO, ‘MA GRAZIE DEL SOGNO’

Posted by Peppe Caridi su 25, agosto, 2010

https://i1.wp.com/www.meteoweb.it/images/SampWrd.jpgRAMMARICO CLUB CHE GUARDA AVANTI: ‘ATROCE BEFFA NOSTRA STORIA’ (ANSA) – GENOVA 25 AGO – Guardare avanti. Ricordando la grande prestazione ma voltando pagina. Il giorno dopo in casa Sampdoria l’impresa sfiorata appare ancora piu’ atroce e dall’amaro sapore. Il successo sul Werder non e’ bastato ai blucerchiati per conquistare l’accesso ai gironi di Champions League, ma ha fatto ritrovare ai suoi tifosi e al suo allenatore quella squadra capace nella passata stagione di conquistare il quarto posto in campionato. Quello spirito che si era perso in estate e soprattutto nella gara d’andata. Ma c’e’ una parola su tutte che contraddistingue questo ‘day after’ tra i blucerchiati: ‘grazie’. Un grazie che la societa’, attraverso le pagine del proprio sito, ha voluto allargare a tutti. ”E’ il momento dei saluti. L’abbiamo sognata, accarezzata, toccata, ma la salutiamo. Salutiamo la Champions League, i gironi, le stelle, quell’inno che ci ha fatto correre i brividi lungo la schiena – si legge nella nota ufficiale -. La salutiamo nel modo piu’ atroce e beffardo di tutti. L’avremmo meritato, tutti, nessuno escluso. Chi porta quei colori in campo, chi siede in panchina, chi dietro una scrivania. L’avrebbe meritato l’Unione Calcio Sampdoria. Encomiabili a Brema, struggenti ieri notte, l’avrebbero meritato i suoi tifosi. Unici, inimitabili, ancora li’, a cantare, ad applaudire i loro eroi sfortunati malgrado una delle beffe piu’ atroci della nostra storia. A loro, a mister Di Carlo e ai suoi ragazzi ci sentiamo di dire grazie comunque. Per averci creduto, per esserci stati. Per non smettere di sognare di poterci ritornare”. E la risposta dei tifosi sampdoriani non si e’ fatta attendere: molti questo pomeriggio sono saliti a Bogliasco al Gloriano Mugnaini per ringraziare di persona i giocatori. Angelo Palombo, il capitano, mostrava ancora sul volto la delusione, ma sono stati gli stessi supporter a cercare di farlo sorridere, a dare la carica a lui e a tutti i suoi compagni. Lo hanno fatto a parole, incitandoli a gran voce e con uno striscione che accoglieva tutti di fronte all’entrata degli spogliatoi: ”Si puo’ vincere contro tutti, ma non contro il destino. Grazie ragazzi”. Ma per la Sampdoria e’ tempo di guardare avanti, al sorteggio di venerdi’ che sancira’ i gironi di Europa league e al posticipo di domenica sera con l’esordio in campionato contro la Lazio. Esordio che non vedra’ al via l’infortunato Tissone ma riaccogliera’ nella grande famiglia blucerchiata Luciano Zauri, da poco ritornato alla corte del presidente Garrone. Ci sara’ poi da capire se la mancata qualificazione Champions, oltre alle entrate perse (quasi quattordici milioni di euro), potra’ stravolgere la squadra. Ad inizio stagione la societa’ aveva parlato apertamente di piano A e piano B a seconda di come sarebbe andato a finire. Ieri sera a caldo capitan Palombo aveva chiesto invece di rinforzare la squadra. Di certo saranno giorni caldi, sia in entrata che in uscita. Tra gli obiettivi Jenas del Tottenham ma soprattutto confermare i tre big, Cassano, Pazzini e Palombo, che varrebbe quasi come un’altra qualificazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: