LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Reggio, ultimatum del Pdl a Raffa: totale marcia indietro entro le ore 19:00 di venerdì 20

Posted by Peppe Caridi su 19, agosto, 2010

https://i0.wp.com/www.meteoweb.it/images/Reggioalace.jpgIntanto il Partito Repubblicano ritira l’Assessore Rocco Lascala e tuona contro Raffa – Il coordinatore e il vice coordinatore del Pdl di Reggio Calabria, Luigi Tuccio e Demetrio Berna, hanno diffuso una nota in cui concedono al sindaco f.f. Giuseppe Raffa pochissime ore per un totale marcia indietro. Altrimenti sembra scontata l’espulsione di Raffa dal partito e la sfiducia in consiglio comunale. Il Pdl, quindi, sta dando un’altra possibilità al “facente funzioni”. E questa, probabilmente, sarà l’ultima prima della definitiva resa dei conti.

I vertici del Pdl, come scrivono nella nota, nei giorni scorsi hanno preso atto «del grave atteggiamento concretizzato dal Sindaco f.f. Raffa che ha disatteso la indicazione del Coordinamento Nazionale di non azzerare la Giunta; della totale assenza di motivazioni politiche a sostegno della esclusione anche di uno solo degli Assessori già in carica; del fatto che il modus operandi assunto dal Sindaco Raffa nella gestione della Crisi Comunale è stato del tutto autonomo e contrastante con le linee di indirizzo politico indicate dagli organismi di partito; di dover garantire la necessaria tutela alla volontà popolare, in ragione della quale era stata originariamente composta la squadra di governo formata dal Sindaco Scopelliti; del fatto che la indicazione di nuovi assessori – per altro mai ufficialmente richiesta dal Sindaco Raffa – oltre ad essere altamente offensiva della dignità degli assessori della Giunta Scopelliti, che hanno dato prova collegiale di capacità amministrativa, è del tutto priva di qualsivoglia criterio logico politico ad escludendum dell’uno o dell’altro soggetto» e alla luce di questi dati di fatto, adesso hanno deciso di non dare alcuna indicazione nominativa per la formazione della nuova Giunta Municipale, come invece gli chiedeva Raffa, invitando ancora una volta il Sindaco f.f. ad «uniformarsi alle linee di indirizzo politico dettate dal partito ed azzerare immediatamente – comunque entro e non oltre le ore diciannove del venti agosto p.v. – la Giunta da lui nominata, invitando tutti i partiti della coalizione di centro destra a condividere tale linea politica, nell’unico ed esclusivo interesse della città».

Difficile, però, che Raffa faccia passi indietro. Continua a ripetere che deve «difendere la dignità». E allora la sua espulsione dal Pdl, con la conseguente sfiducia in consiglio comunale e l’arrivo del commissario prefettizio fino alle elezioni di primavera, è sempre più vicina…

Intanto la Direzione provinciale del Partito Repubblicano ha fatto sapere che, viste le ultime scelte di Raffa, «le condizioni per continuare l’esperienza politica al Comune, se prima erano minime, oggi si sono ulteriormente affievolite, perché la situazione appare grave».
Dopo un incontro presso la Direzione del Partito dell’edera, alla presenza del segretario nazionale On. Francesco Nucara, i vertici del Pri hanno deciso di ritirare Rocco Lascala dalla nuova Giunta dove Raffa lo aveva chiamato: «da tempo, i Repubblicani, avevano invitato il sindaco Raffa a trovare una intesa con il presidente Scopelliti nell’interesse della città. I Repubblicani non intendono disperdere il patrimonio di buon governo che, dopo otto anni, ha avuto l’esaltante risultato di portare un reggino a presidente della Calabria con la loro fattiva collaborazione, sia durante la sindacatura Scopelliti, con il vicesindaco repubblicano Gianni Rizzica, che con la partecipazione corale alla campagna elettorale per le Regionali. La crisi avrebbe potuto avere soluzione se riportata alla valutazione politica dei partiti che hanno prima sostenuto Scopelliti come successivamente si erano posti a sostenere Raffa. Non possiamo condividere l’epilogo. Se ripartenza doveva esserci, questa, avrebbe dovuto prevedere l’azzeramento della Giunta. È disdicevole, inoltre, che l’assessore repubblicano venga di fatto sfiduciato nella sua funzione: l’assessore Rocco Lascala gode della piena fiducia del Partito. Non permettiamo ad alcuno di decidere in nome e per conto del Partito Repubblicano Italiano, tantomeno al sindaco f.f.».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: