LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

ISRAELE: FUGA DI CERVELLI, PIANO PER RICHIAMARLI

Posted by Peppe Caridi su 17, agosto, 2010

https://i0.wp.com/www.meteoweb.it/images/israele_bandiera.preview.jpgMIGLIAIA DI SCIENZIATI E RICERCATORI VIVONO ALL’ESTERO (di Giorgio Raccah) (ANSA) – GERUSALEMME, 17 AGO – Allarmato da una fuga di cervelli che rischia di depauperare il suo patrimonio scientifico e intellettuale, punto di forza del Paese, Israele ha ora cominciato un deciso sforzo per richiamarli in patria con un piano di incentivi e con la creazione di nuovi posti di lavoro, cattedre universitarie’ e centri di ricerca. Nello stato ebraico l’esodo verso l’estero di molti dei suoi migliori cervelli ha assunto dimensioni che sono divenute causa di vero preoccupazione, a maggior ragione in un Paese che vede nell’innovazione tecnologica il motore del suo sviluppo economico e un elemento vitale della sua sicurezza. In Israele, secondo il prof. Manuel Trachtenberg, presidente di una commissione interministeriale col compito di combattere il fenomeno, la percentuale degli accademici che scelgono di vivere all’estero e’ del 25%. ”Israele – afferma – e’ involontariamente divenuto uno dei maggiori esportatori di cervelli al mondo”. In Israele si stima che siano 20-30 mila gli accademici residenti all’estero. Una conseguenza e’ tra l’altro l’invecchiamento del corpo accademico israeliano. Secondo dati del Consiglio Israeliano per l’Istruzione Superiore, il 48,3% dei docenti universitari ha ora un’eta’ superiore ai 55 anni. Negli Stati Uniti sono il 32,2%, in Australia il 24,9%, in Gran Bretagna il 16,9%. Un primo passo per richiamare in patria i figli migliori e’ la creazione da parte del ministero della Scienza e la Tecnologia, di una banca dati contenenti informazioni su circa cinquemila scienziati, esperti di hi-tech e ricercatori attualmente impiegati da primarie universita’, industrie e centri di ricerca esteri, dove le condizioni di impiego e di lavoro sono ben piu’ favorevoli che in patria. Grazie anche al contributo di imprenditori israeliani, che si sono mobilitati in questo sforzo, ciascuno degli iscritti nella banca dati sara’ contattato tramite canali diversi con proposte di impiego in Israele. Oltre a allettanti incentivi fiscali, lo stato israeliano ha deciso la creazione di una trentina di ”centri di eccellenza” per la ricerca che dovrebbero richiamare in patria diverse centinaia di ricercatori. ”Ciascuno di loro – dice Trachtenberg – diverra’ membro del corpo accademico di una delle universita’ e ricevera’ nell’arco di cinque anni uno stanziamento di due milioni di shekel (400 mila euro) per le ricerche, al quale si aggiungera’ uno stanziamento per l’acquisto di computer, equipaggiamento per laboratori, letteratura e informatica”. Inoltre sara’ costituita una fondazione con un bilancio di un miliardo di shekel (220 milioni di euro), col compito di creare societa’ di start up e ricerche nel campo della biotecnologia. Il piano, dice il ministro delle finanze, Yuval Steinitz, ”riportera’ in Israele centinaia, forse migliaia di professori e dottori che stimoleranno le nostre industrie e miglioreranno le nostre universita’, che soffrono di stagnazione, e al tempo stesso le ringiovaniranno”. In una graduatoria delle migliori universita’ al mondo l’ Universita’ Ebraica di Gerusalemme ha occupato nel 2009 il 72.mo posto, il Politecnico di Haifa, l’Universita’ di Tel Aviv e l’ Istituto di Ricerche Weizman si sono piazzati rispettivamente fra i primi 100 e i primi 150 posti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: