LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Posts Tagged ‘Zurigo’

Le città più vivibili al mondo: Vancouver al primo posto

Posted by peppecaridi su 9, giugno, 2009

http://www.meteoweb.it/images/vancouver.jpghttp://viaggi.virgilio.it/Il Centro studi dell’Economist ha preso in esame 140 città del mondo e ha stilato la classifica di quelle dove si vive meglio. Al primo posto si trova Vancouver, in Canada, al secondo Vienna, in Austria, e al terzo Melbourne, Australia. La top 10 segue con Toronto, Perth e Calgary, Helsinki, Ginevra, Sidney e Zurigo.

La ricerca ha preso in esame cinque parametri: stabilità, cultura e ambiente, infrastrutture, educazione e salute. Il punteggio va da zero (città intollerabile) a cento (città ideale) e Vancouver sfiora la perfezione con un punteggio di 98. Vienna ha totalizzato 97,9 e Melbourne 97,5. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Varie | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 Comment »

E I MIRACOLI A VOLTE SI REALIZZANO: GRANDE ITALIA

Posted by peppecaridi su 17, giugno, 2008

Aveva ragione Buffon: “Ci ringrazierete”. E li ringraziamo. Li ringraiamo per le magiche emozioni che continuano a farci vivere con tanto cuore, tanta classe, tanta grinta e una qualità eccelsa.

Un’Italia perfetta ha battuto la Francia con un meraviglioso 2-0 che è però bugiardo rispetto a un dominio territorale, fisico, atletico e tattico: sarebbe potuta finire 6-0.

E adesso gli azzurri volano ai quarti: domenica si gioca contro la Spagna di David Villa e Fernando Torres, un’altra rivale temibilissima come se non fossero bastate le tre avversarie del girone di ferro. Ma stavolta è dentro/fuori, un pò come stasera, un pò come sempre quando vinciamo perchè ci piace soffrire per trionfare.

All’inizio di quest’Europeo era tutto troppo bello, troppo roseo per continuare a vincere come al mondiale di due anni fa. Serviva qualcosa, una polemica, una difficoltà un bastone tra le ruote: altrimenti che Italia saremmo ?

E così è stato. Tutti giù in critiche contro Donadoni che però ha saputo rimediare con grande dignità agli errori commessi ed è principalmente suo il merito se ha rialzato l’Europeo da solo, contro tutto e tutti, insieme ai giocatori che hanno sempre creduto in lui. E che finalmente viene premiato anche da un risultato dopo la splendida prova contro la Romania, e il secondo tempo, volenteroso ma sfortunato, contro gli Olandesi.

Ma ancora non è finita: il percorso fino a Vienna è lungo e impervio, non c’è tempo per godere della gioia di questa meravigliosa serata perchè c’è subito la Spagna e non solo: eventualmente arrivassimo in semifinale potremmo vedercela nuovamente con l’Olanda di Van Basten: quell’Olanda che s’è comportata bene, pur giocando con tutte le riserve, battendo 2-0 la Romania facendo il proprio dovere, lasciando a Svezia e Danimarca (Euro 2004) il disonore e la vergogna per un biscotto che ci cacciò fuori da quell’Europeo senza che avessimo perso una partita.

Posted in Sport | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 225 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: