LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Posts Tagged ‘prevedibilità terremoti’

Geofisici Cinesi: l’arrivo dei terremoti è “scritto” nelle nuvole. Confermata la previsione di un forte sisma nell’Iran meridionale. Invg: “Ipotesi audaci”

Posted by peppecaridi su 23, aprile, 2009

http://www.meteoweb.it/cgi/uploads/sezioni/2039/foto/nuvole.JPGhttp://www.meteoweb.it/Il comportamento delle nuvole potrebbe annunciare l’arrivo di un terremoto ed a fine aprile l’area meridionale dell’Iran potrebbe essere interessata da un nuovo evento di magnitudo Richter tra 5.0 e 6.0. Lo sostengono, secondo quanto riferisce la rivista ’New Scientist’, due geofisici cinesi, Guangmeng Guo e Bin Wang del ’Remote Sensing Center’ della Nanyang Normal University di Henan, specializzati nell’individuazione di segni precursori dei sismi. Ma, secondo il commento rilasciato al quotidiano ’La Stampa’ da Antonio Piersanti, direttore di Sismologia e Tettonofisica dell’Ingv (Istituto nazionale di geologia e vulcanologia), quello dei cinesi e’ “un lavoro pionieristico” che va ulteriormente approfondito e valutato.  Leggi il seguito di questo post »

Posted in Meteorologia, Scienza e Natura | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Scienziati cinesi prevedono sisma in Iran meridionale

Posted by peppecaridi su 17, aprile, 2009

http://www.meteoweb.it/cgi/uploads/sezioni/1957/foto/sismsa.jpgwww.meteoweb.itGli scienziati cinesi prevedono un prossimo terremoto in Iran. In un articolo pubblicato oggi su New Scientist Catherine Brahic, giornalista ambientale, riporta di aver ricevuto da uno scienziato cinese, Guangmeng Guo del Remote Sensing Center della Nanjing Normal University, nella provincia dello Jiangsu, Cina orientale, una comunicazione con la quale afferma che entro poche settimane ci sarà un terremoto in Iran. Il gruppo di ricerca nel quale lavora Guangmeng Guo è specializzato nell’individuazione dei segni precursori dei sismi, tra questi la formazione di un certo tipo di nubi al di sopra del territorio che dovrebbe essere colpito dall’evento. Le insolite nubi sarebbero state viste sopra l’Iran e gli scienziati, su questa base, avrebbero previsto un terremoto di magnitudo Richter pari a 5.0 e i 6.0 per la fine di aprile nell’Iran meridionale. Secondo Guo la pressione che si concentra nello strato roccioso prima del sisma causa perturbazioni elettromagnetiche, che inducono la formazione di nubi al di sopra del sito interessato. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Meteorologia, Scienza e Natura | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Geologo: la catastrofe poteva essere contenuta

Posted by peppecaridi su 17, aprile, 2009

http://www.meteoweb.it/cgi/uploads/sezioni/1952/foto/geologo.jpgwww.meteoweb.itdi Anna Danese – Progettisti e costruttori degli edifici crollati all’Aquila potrebbero essere non perseguibili, perche’ in realta’ si sono adeguati alla normativa che pone l’area in una categoria di pericolosita’ inferiore a quella effettiva. Sulla classificazione in zona 2 torna in toni critici Patrizio Signanini, ordinario di Geologia applicata all’universita’ G. D’Annunzio di Chieti-Pescara. ’’E’ incredibile – afferma – come l’Aquila, che con Reggio Calabria ha il maggior livello di pericolosita’ sismica e che, dopo Messina e Catania, e’ la citta’ piu’ severamente colpita dai terremoti dell’ultimo millennio, possa essere stata classificata da sempre in zona 2. Pertanto e’ inconcepibile come, nonostante da oltre mezzo secolo esistessero tutte le premesse conoscitive, mai nulla sia stato fatto per riclassificare l’Aquilano in zona 1’’. ’’I criteri costruttivi di una prima categoria – spiega il geologo – sono molto piu’ severi rispetto alla seconda. Un edificio di prima categoria e’ in grado di resistere a un’accelerazione orizzontale al suolo pari a 0.33g, cioe’ un terzo dell’accelerazione di gravita’, mentre un edificio di seconda e’ progettato per resistere a un’accelerazione pari a 0.25g. E’ chiaro che qualora tali edifici fossero soggetti ad accelerazioni via via maggiori potrebbero lesionarsi e infine collassare. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Meteorologia, Scienza e Natura | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Un esperto nel 1997 aveva previsto un forte sisma in Abruzzo entro il 2010

Posted by peppecaridi su 14, aprile, 2009

http://www.meteoweb.it/cgi/uploads/sezioni/1904/foto/assisi.jpgwww.meteoweb.it – Gia’ dodici anni fa, nel 1997, durante il terremoto che colpì a più riprese Umbria e Marche, gli studiosi – basandosi sulle statistiche del passato – indicavano il 70% di probabilità che un forte terremoto potesse scuotere l’Abruzzo “entro il 2010″. E’ quanto affermava il direttore dell’Osservatorio geofisico dell’Aquila, Paolo Palangio, in un’intervista all’edizione abruzzese de ’Il Messaggero’ del 9 ottobre 1997.  “Le statistiche – riferiva Palangio – dicono che entro il 2010 c’e’ il 70 per cento delle probabilita’ di avere nella zona compresa tra l’Aquilano, la Marsica e l’Alto Sangro, un altro evento catastrofico. Se poi andiamo avanti negli anni e arriviamo al 2070, le probabilita’ di avere il ’big one’ salgono al 100 per cento’’. In Abruzzo – sottolineava l’esperto – le aree a rischio ’’sono quelle dell’Aquilano e la zona che comprende la Marsica, il Parco Nazionale d’Abruzzo, la zona della Maiella e parte delle province di Pescara e di Chieti. L’ultimo grande sisma e’ stato quello della Marsica nel 1915. Secondo quanto e’ stato possibile ricostruire dalle cronache dell’epoca, L’Aquila e’ stata distrutta piu’ volte nel 1400. Un altro evento catastrofico fu quello del 1703 ed ebbe epicentro tra Pizzoli e Campo Felice, con quali effetti ve lo lascio immaginare’’. Nel 1997 erano passati 82 anni dal terremoto di Avezzano, 294 da quello dell’Aquila. ’’Sono proprio questi i periodi di latenza degli ultimi ’big one’ – spiegava Palangio – . Come testimonia la storia sismica dei territori interessati, i tempi di stasi nell’Aquilano sono molto lunghi, durano infatti 250- 300 anni. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Meteorologia, Scienza e Natura | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Gli studi sul Radon e la prevedibilità dei terremoti: una delle più grandi sfide della scienza

Posted by peppecaridi su 8, aprile, 2009

http://www.meteoweb.it/cgi/uploads/sezioni/1778/foto/04.JPGGli studi sul gas Radon, e sul rapporto tra il Radon e i terremoti, non sono certo un’esclusiva o una novità del tanto osannato Giuliani. Da diversi decenni, infatti, la comunità scientifica si interroga, in silenzio e in modo molto approfondito, su numerosissime ricerche riferite proprio a questo gas che potrebbe essere utilizzato come “precursore sismico”.

Basta digitare “radon earthquake precursor” su Google scholar che si possono osservare, e consultare, i risultati di molte ricerche i cui risultati però non sembrano tanto soddisfacenti da poter utilizzare questo metodo per prevedere i terremoti.

La prima volta che si individuò nel “Radon” un oggetto di studio sismico fu nel lontano 1966 (parliamo, quindi, di 43 anni fa!) quando, in occasione del disastroso terremoto di Tashkent in Uzbekistan, i livelli di gas nell’acqua dei pozzi salirono bruscamente.  Leggi il seguito di questo post »

Posted in Meteorologia, Scienza e Natura | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , | 13 Comments »

Terremoto in Abruzzo: sale a 207 il numero delle vittime, e ci sono ancora dei dispersi

Posted by peppecaridi su 7, aprile, 2009

http://www.meteoweb.it/cgi/uploads/sezioni/1755/foto/1.JPGAnche oggi tutti gli aggiornamenti live sul portale www.meteoweb.it.
Intanto
a 35 ore dal terribile terremoto che ha devastato il capoluogo aquilano il premier Berlusconi torna in elicottero sui luoghi del disastro e fa il punto sulle vittime, i danni e le operazioni di soccorso messe in moto grazie alla macchina della protezione civile, invitando la popolazione ’’a non tornare nelle case per il rischio di nuove scosse’’.
Su www.meteoweb.it tutti gli approfondimenti delle “polemiche” sulla prevedibilità dei terremoti e le ultime notizie sull’edilizia antisismica (normativa e ricerca).

Berlusconi torna sul luogo del disastro: “E’ un mio dovere”. Intanto sale a 207 il numero dei morti. Il punto

Dal ’CNR’ arriva la casa antisismica che resiste a scosse fino a magnitudo di 7.2 gradi della scala Richter

L’esperto: La normativa antisismica è confusa

La tragedia Abruzzese sulle prime pagine dei giornali di tutto il mondo

Berlusconi torna a L’Aquila: il punto della situazione

Terremoto: prima notte tra poche tende e molti in macchina

Terremoto: gravemente colpita la Basilica di Collemaggio

Profeta o furbetto: scoppia il caso Giuliani

Terremoto: l’eco della tragedia sulla stampa estera

Terremoto: l’ospedale inaugurato nel 2000 e’ crollato

Terremoto: stavolta lo Stato c’è

L’Abruzzo conta i danni: si allarga la mappa delle lesioni

E’ il momento dell’unità nazionale, e oggi Berlusconi torna in Abruzzo

La prima notte dopo la tragedia, tra paura e proteste

Posted in Meteorologia, Scienza e Natura | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

GLI AGGIORNAMENTI SERALI DI METEOWEB.IT

Posted by peppecaridi su 6, aprile, 2009

MeteoWeb.it - Il MeteoPortale del Mediterraneo Ecco gli aggiornamenti serali di www.meteoweb.it in riferimento al devastante sisma che ha distrutto L’Aquila e colpito l’Abruzzo.

Abruzzo devastato dal terremoto: gli aggiornamenti minuto per minuto

“Giuliani l’aveva previsto”: facile dirlo, col senno di poi. Il problema non è Bertolaso, ma la prevenzione: i terremoti non si possono prevedere

MeteoWeb col cuore in mano verso gli Abruzzesi: il nostro cordoglio

150 morti, ma altri 250 sono i dispersi. Centomila i senzatetto: un disastro infernale

La lunga notte degli sfollati

A L’Aquila ci si prepara per la notte. Una notte che sarà difficile

Terremoti: prevederli come gli tsunami. Si punta sul Radon

Il mondo si commuove per l’Abruzzo

Posted in Meteorologia, Scienza e Natura | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

“Giuliani l’aveva previsto”: facile dirlo, col senno di poi. Il problema non è Bertolaso, ma la prevenzione: i terremoti non si possono prevedere

Posted by peppecaridi su 6, aprile, 2009

http://www.meteoweb.it/cgi/uploads/sezioni/1731/foto/terremoto-sumatra.gif“Aveva previsto tutto. Ci saremmo potuti salvare, invece non gli hanno creduto: bastardi!”.
Non gli “hanno” creduto. Ma perchè, chi gli aveva creduto? Noi, gli avevamo creduto? E voi, gli avevate creduto?
In realtà quando abbiamo letto, otto giorni fa, che Gioacchino Giuliani aveva scatenato il panico a Sulmona, affermando che un sisma “disastroso” era imminente, ci siamo fatti una gran bella risata.

E ce la siamo fatta, tutti, a ragion veduta: non è possibile, con gli strumenti tecnologici e le conoscenze che appartengono all’umanità, prevedere in alcun modo gli eventi sismici.

Da qualche anno sono in atto studi, embrionali e sperimentali, sul rapporto tra le emissioni dal sottosuolo del gas Radon e gli eventi sismici: studi che ancora non hanno alcun tipo di valenza scientifica che vengono sperimentati con cadenza quotidiana dagli esperti di geofisica di tutto il mondo. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Meteorologia, Scienza e Natura | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

TUTTI GLI ARTICOLI DI METEOWEB DEDICATI AL DISASTRO ABRUZZESE

Posted by peppecaridi su 6, aprile, 2009

MeteoWeb.it - Il MeteoPortale del Mediterraneo Ecco alcuni articoli pubblicati sul portale www.meteoweb.it in riferimento al devastante sisma che ha distrutto L’Aquila, provocando danni in altri 25 comuni dell’Abruzzo. Buona lettura

Abruzzo devastato dal terremoto: gli aggiornamenti minuto per minuto

Da Pompei a oggi: la lunga serie dei disastri Italiani

Le immagini del sisma sui siti di tutto il mondo

Esclusiva MeteoWeb: alcune immagini da L’Aquila disastrata

Il 10 marzo prima scossa a L’Aquila, oggi la tragedia

Giampaolo Giuliani lo aveva previsto. Ma per il giorno sbagliato. Aveva creato il panico una settimana fa ed è indagato per ’procurato allarme’

Dallo Stretto all’Aquila, un secolo di terremoti in Italia

Sisma, Berlusconi è a L’Aquila: ’Stato c’è, stop alle polemiche’

Sisma dell’Abruzzo sulle prime pagine di tutto il mondo

Nel 1915 furono trenta mila i morti nella Marsica

Ingv: Terra ancora trema, previsioni impossibili

Cento anni fa Reggio e Messina furono rase al suolo

Il dramma di Silone nel 1915: testimone di un sisma da 30 mila morti

Terremoto: danni ingenti al patrimonio artistico

“A mani nude tra le macerie, così li ho salvati”

Gare di solidarietà da tutt’Italia per le popolazioni colpite

L’ultima meta del rugbista Pallotta: salva anziana

Scuole chiuse a oltranza, avviate verifiche

Ingegneri: rischio le case degli anni ’50 : serve l’obbligo di monitoraggio

Onu: i terremoti non sono prevedibili, serve edilizia antisismica

Esperto Giapponese: prevedere terremoti? E’ impossibile

Ma si poteva realmente prevedere una scossa cosi forte ?

Volontari e militari: quattromila al lavoro

Terremoto, geologi Gb: Ecco perche’ l’Italia e’ ad alto rischio

Posted in Meteorologia, Scienza e Natura | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Giampaolo Giuliani lo aveva previsto. Ma per il giorno sbagliato. Aveva creato il panico una settimana fa ed è indagato per ’procurato allarme’

Posted by peppecaridi su 6, aprile, 2009

MeteoWeb.it - Il MeteoPortale del Mediterraneo

“Giuliani l’aveva previsto”: facile dirlo, col senno di poi. Il problema non è Bertolaso, ma la prevenzione: i terremoti non si possono prevedere

Ne abbiamo già parlato con quest’articolo. Ma oggi la previsione, sbagliata a metà del tecnico Giampaolo Giuliani sta scatenando non poche polemiche.
Tutti i dettagi in quest’articolo di MeteoWeb.it.

TERREMOTI: LA CONTROVERSA PREVISIONE DI GIULIANI (ANSA) – ROMA, 6 APR - Lo sciame sismico che dal 16 gennaio scorso interessava l’area dell’Aquilano aveva allertato un mese fa alcuni ’’banditori’’ che lo scorso marzo erano andati in giro per la citta’ con il megafono invitando la popolazione a uscire di casa, in vista di un imminente terremoto distruttivo. Le forze dell’ordine indagarono per denunciare i responsabili per procurato allarme. L’episodio, si ipotizzo’, poteva essere legato a una interpretazione di una ricerca scientifica condotta dal 2003 dal tecnico di ricerca aquilano Gioacchino Giuliani: la possibilita’ di prevedere, dalle 6 alle 24 ore prima, un evento sismico calcolandone epicentro, intensita’ e ipocentro, grazie a una rete di rivelatori di concentrazione di gas radon. Giuliani, dopo quanto accaduto, e’ stato costretto a oscurare i dati consultabili da tutti sul suo sito. Molte le reazioni degli esperti che contestavano l’efficacia di questa previsione. In realta’ lo scorso giugno era stata annunciata la nascita, nel tunnel sotterraneo di una scuola dell’Aquila, della prima sala sismica al mondo per la previsione di terremoti, con un anticipo tra le 6 e le 24 ore in un’area grande quanto l’Abruzzo, sulla base, proprio, del sistema brevettato da Gioacchino Giuliani, che nel 2005 illustro’ la sua rete di monitoraggio in un seminario ai Laboratori nazionali del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn). In tutto cinque stazioni sismiche attrezzate, una presso una scuola dell’Aquila, le altre nelle frazioni di Coppito, a Sergi, nel Comune di Fagnano e a Pineto (Teramo). L’Infn avverte oggi che il tecnico ideatore del sistema non fa parte dell’Istituto, ma dell’Inaf (Istituto Nazionale di Astrofisica). (ANSA)

Posted in Meteorologia, Scienza e Natura | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 4 Comments »

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 225 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: