LA PAGINA – Peppe Caridi Live News

La pagina è il mio campo, su cui posso scrivere valorosamente; la penna il mio aratro; le parole la mia semente

Posts Tagged ‘Francesco Verderami’

Berlusconi: «Gheddafi mi vuole morto, lo so che me l’ha giurata»

Posted by peppecaridi su 31, luglio, 2011

di Francesco Verderamihttp://www.corriere.it/- «Mi vuole morto». E stavolta non è una metafora, stavolta non c’entrano la politica, la giustizia o la finanza, stavolta Berlusconi si riferisce proprio alla morte fisica, «perché così Gheddafi ha deciso. Lui me l’ha giurata». Da quando l’Italia si è schierata nel conflitto libico, il Cavaliere ha sempre convissuto con questa paura latente, che si rinnovava a ogni informativa dei servizi: d’altronde la lista dei possibili obiettivi terroristici comprende altri capi di Stato e di governo che fanno parte della coalizione internazionale.

Dev’essere però successo qualcosa se Berlusconi in questi giorni si è mostrato più nervoso del solito, se – affrontando l’argomento – ha sostenuto di sentirsi davvero «nel mirino» del Colonnello e di temere non solo per sé ma «anche per la mia famiglia». Per interpretare lo stato d’animo del premier bisognerebbe decrittare un inciso del suo ragionamento – «l’ho saputo da mie fonti certe» – che lascia intuire come stavolta la notizia non gli sia arrivata attraverso i canali ufficiali dell’intelligence: «Sono in pericolo di vita, e purtroppo non solo io ma anche i miei figli. L’ho saputo da mie fonti certe che Gheddafi ha dato disposizione di farmi fuori. “Lo dovete ammazzare”, così ha detto». Leggi il seguito di questo post »

Posted in Politica e Attualità | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

E Fini aspetta Bossi sulla linea del Piave

Posted by peppecaridi su 29, marzo, 2009

http://www.meteoweb.it/images/293/8.JPGL’ex leader di An pensa al 7 giugno per l’accoppiata con amministrative, data di cui il Senatur non vuole discutere / Il rilancio della consultazione è un’arma politica che il premier può usare con la Lega
di Francesco Verderamihttp://www.corriere.it/ – C’è una linea del Piave che il Pdl deve difendere per impedire alla Lega di dilagare al Nord. Ed è su quella linea che Fini ieri si è schierato a fianco di Berlusconi, sebbene il presidente della Camera abbia gettato nello sconcerto i maggiorenti del partito quando dal palco del congresso ha pronunciato la parola «referendum». Perché tutti sanno che di referendum elettorale Bossi non vuol sentir parlare, e dunque la citazione è sembrata una sorta di provocazione, il tentativo di mettere in difficoltà il premier con l’alleato. E invece no. Fini l’ha fatto per dare al Cavaliere un’arma politica da usare con il Carroccio per frenarne le pretese, sapendo che Berlusconi è indispettito con i leghisti. «Ora stanno chiedendo davvero troppo e senza dare nulla in cambio», ha detto l’altra sera il capo del governo davanti ad alcuni ministri, dopo l’approvazione del federalismo alla Camera e il contemporaneo stop al «piano casa».   Leggi il seguito di questo post »

Posted in Politica e Attualità | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 225 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: