“Gli appassionati di Meteorologia sono in parte scienziati, in parte poeti; gioiscono delle forme e dei colori che glorificano il tempo, si deliziano degli estremi”
Thomas Morris Longstreth

Peppe Caridi nasce a Reggio Calabria il 18 maggio 1986 e sin da bambino si dimostra vivace e iperattivo. Ama lo sport, inizia a giocare a basket a cinque anni nella Viola e mette gli sci ai piedi a sei anni sulle piste di Gambarie d’Aspromonte. Originario di Santo Stefano d’Aspromonte, dove sono nati mamma e papà, vive sin dall’infanzia a Reggio centro ma scopre da bambino le meraviglie della natura e della montagna.

Negli anni dell’asilo si frattura più volte mentre gioca nei modi più sparuti. Dopo la ‘primina’, che gli consentirà di guadagnare un anno, inizia una carriera scolastica decisamente tormentata. In seconda elementare deve cambiare scuola tre volte prima di trovare la ‘sua’ dimensione al Principe di Piemonte, dove ne combina di tutti i colori nei cinque anni più spensierati della sua vita. Per i maestri è insopportabile, e quella di matematica è costretta più volte a prenderlo a sberle.

http://www.meteoweb.it/images/Io3.jpgAlle scuole medie, grazie ai professori del Galileo Galilei scopre la sua vocazione umanistica, si appassiona tantissimo alla storia e inizia a delineare un proprio stile di scrittura.

Tra 1995 e 1996 si appassiona al ciclismo grazie alle emozioni trasmesse da Marco Pantani, di cui sarà sempre tifoso e ammiratore. Tra 2002 e 2004 va in bicicletta ogni giorno percorrendo fino a 100km giornalieri. Adora la mountan bike e le escursioni in bicicletta tra i sentieri di montagna.

Nel 1999 si iscrive al Liceo Classico “Tommaso Campanella” dove riesce a diplomarsi nel luglio 2004 con 98/100 dopo cinque anni a tinte alterne, tra un ginnasio tormentato e un triennio finale in un crescendo tale che lo porterà a ricordare l’ultimo anno di liceo come il più bello e divertente della sua vita, anche perchè nella primavera 2004 conosce e si fidanza con la donna della sua vita, Ilaria.

Non ha dubbi sulla scelta universitaria, vuole fare il giornalista, ama la storia, si interessa di politica e attualità ed è talmente tanto attaccato al territorio da non voler andar via da Reggio. Litiga animatamente con i compagni di classe che vivono nell’illusione dell’esterofilia, e con grande convinzione si iscrive all’Università di Messina, Facoltà di Scienze Politiche, corso di Giornalismo. Dopo tre anni di grande entusiasmo, in un ambiente meraviglioso, il 22 settembre 2007, consegue la laurea triennale con 108/110 discutendo una tesi di laurea dal titolo “L’Area Metropolitna dello Stretto: un’occasione per lo sviluppo economico di Reggio e Messina”, poi diventata un saggio. Passano altri due anni e completa (almeno per il momento …) il proprio ciclo didattico conseguendo, il 12 novembre 2009, la laurea specialistica con 110 & lode nel corso ‘Scienze dell’Informazione Giornalistica’ dell’Università di Messina discutendo una tesi dal titolo “La meteorologia tra storia, storiografia e informazione”.

Il 29 dicembre 2009 diventa ‘Giornalista Pubblicista’ iscritto all’Albo dell’Ordine Professionale dei Giornalisti Italiani.

Intanto non se ne sta con le mani in mano, e già dal 2006 collabora come giornalista con il giornale online http://www.strill.it/ . Dal 2007 collabora anche con http://www.tempostretto.it/, giornale online Messinese. Scrive anche sul bimestrale Mag e cura il Blog di Virgilio su Messina. Nel luglio 2007 ha svolto uno stage presso la Redzione di Reggio Calabria de ‘La Gazzetta del Sud’ e tra novembre e dicembre 2007 ha  lavorato presso l’Ufficio Stampa dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America di Roma.
Dal gennaio 2010 collabora anche con l’agenzia di Stampa ‘Il Velino‘ ( http://www.ilvelino.it/) come Corrispondente dalla Calabria. E’ fondatore, ideatore e cooresponsabile, insieme all’amico Diego Buda, del portale http://www.trasportisullostretto.it/.
Collabora anche con la testata turistica http://www.ilturista.info/ e scrive per l’Almanacco della Scienza del Cnr (http://www.almanacco.rm.cnr.it/) e, dall’estate 2011, scrive su http://www.reggionelpallone.it/.

E’ tifosissimo della Reggina Calcio.
La sua più grande passione è quella per la meteorologia e i fenomeni violenti dell’atmosfera: tra 2004 e 2005 nascevano il portale meteo che gestisce e amministra, http://www.meteoweb.it/ , e l’Associazione MeteoWeb O.N.L.U.S. di cui è Presidente.

E’ appassionato anche di fotografia e tra l’autunno 2008 e l’inverno 2009 realizza, in collaborazione con altri fotografi Reggini e Messinesi, una mostra fotografica intitolata: “Lo Stretto Indispensabile, Racconto per Immagini” esposta prima, a settembre 2008, presso il Capo Peloro Resort di Punta Faro (Messina),  e poi nel corso di febbraio 2009 al Teatro F. Cilea di Reggio Calabria. Nell’estate 2010 le sue foto sbarcano in Siberia, e fanno parte della prestigiosa Biennale d’arte di Novosibirsk.

Eì blogger WordPress dall’Aprile 2007 con “LA PAGINA”, che è il suo punto di riferimento personale in cui esercitare le passioni e gli interessi con entusiasmo e in libertà.

Il suo Canale di Youtube: http://www.youtube.com/PeppeCaridi

La sua pagina di Flickr: http://www.flickr.com/photos/peppecaridi/

Le più belle fotografie a fulmini e saette nella prestigiosa galleria fotografica del SIRF: http://www.fulmini.it/fulmine/caridi/caridi.htm

Altre foto: http://ifocus.focus.it/Utente.aspx?username=PeppeCaridi

Email: peppe.caridi@meteoweb.it

Profilo Facebook di Peppe Caridi
http://www.meteoweb.it/images/Io1.jpg